since 1927Feed aggregator


Regionali 2019 Abruzzo, i candidati di Azione Politica

News sulla città (capoluogo.it) - Gio, 17/01/2019 - 08:53

Presentata la lista di Azione Politica a sostegno di Marco Marsilio: donne, giovani, professionisti e amministratori di esperienza Ventinove candidate e candidati, in una sala gremita, quella dell’Auditorium Petruzzi di Pescara, hanno dato il via ieri sera alla loro campagna elettorale per Azione Politica.

Tante le presenze eccellenti, a partire dai presidenti delle Province di Pescara e L’Aquila, Antonio Zaffiri e Angelo Caruso. Ma soprattutto il coordinatore del movimento civico, Gianluca Zelli, e il candidato presidente del centrodestra, Marco Marsilio.

“Abbiamo costruito una lista per il territorio e sul territorio, partendo dai programmi – ha spiegato ai presenti Zelli – Proprio un anno fa, qui all’auditorium Petruzzi, abbiamo dato il via al nostro progetto per un rinnovamento competente della politica e dell’amministrazione pubblica. La nostra lista, infatti, è composta di uomini e donne di tutte le età, ex amministratori, tanti giovani e professionisti”.

“Il movimento civico Azione Politica – ha dichiarato Marsilio, intervenuto alla manifestazione – ha arricchito in maniera significativa la nostra coalizione e il nostro programma. È la testimonianza dei territori. Sono grato a Gianluca Zelli e alla sua energica squadra per averci creduto”.

A Pescara i candidati sono: Berardino Fiorilli, avvocato, già vicesindaco di Pescara; Marco D’Andrea, sindaco di Civitella Casanova; Roberto Ruggieri, già assessore comunale di Città Santangelo; Sandra Santavenere, anche lei ex assessore comunale a Pescara; Giuseppe Mazzocchetti, consulente; Sabrina Pelaccia, assistente sociale; Daniela De Sanctis, avvocato.
All’Aquila: Roberto Santangelo, consigliere comunale all’Aquila; Pino Angelosante, consigliere comunale a Ovindoli; Roberta Salvati, ex consigliere provinciale e comunale a Sulmona; Cesidio D’Alessandro, imprenditori; Antonio Paraninfi, sindaco di Oricola; Rosa Pestilli, imprenditrice; Alessandra Ricci, avvocato.
A Chieti: Gianni Bellisario, sindaco di Perano; Giorgio Di Clemente, vicesindaco di San Giovanni Teatino; Tonino Marcello, assessore comunale a San Salvo; Serena Pompilio, avvocato di Chieti; Lucio Del Forno, medico; Antonio Zinni, imprenditore; Carmela Carafone, responsabile Epas; Gabriella Tumini, avvocato.
A Teramo: Rudy Di Stefano, già assessore comunale a Teramo; Tony Lattanzii, già assessore comunale di Martinsicuro; Luciana Di Marco, funzionario Asl; Giammarco Marcone, avvocato; Rolando Di Diodato, ex consigliere comunale di Pietracamela; Federica Di Pietro, esperienza di business controller; Rossana Cirilli, artista.

L'articolo Regionali 2019 Abruzzo, i candidati di Azione Politica sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

#10YearsChallenge, come è cambiata L’Aquila

News sulla città (capoluogo.it) - Gio, 17/01/2019 - 08:18

Si chiama #10YearsChallenge ed è la moda del momento sui social network. A L’Aquila #10YearsChallenge  assume un significato particolare, nel decennale del sisma.

Instagram, Facebook e Twitter pullulano di fotografie che testimoniano la ‘sfida’ raccolta, ovvero quella di mostrare come si era dieci anni fa e come si è adesso.

Un gioco simpatico, nato per scherzare su come passa il tempo, ma che per L’Aquila ha un significato particolare.

Il 6 aprile 2019 saranno passati 10 anni dal sisma che ha sconvolto la città e molti aquilani, invece di postare le proprie fotografie nel #10YearsChallenge, stanno facendo collage e confronti di come era L’Aquila nel 2009, dopo il terremoto, e come è invece adesso.

Un atto di amore nei confronti della propria città e di speranza, che mostra quanto si è fatto in città, soprattutto per quanto riguarda determinati punti del centro storico, in questi faticosissimi 10 anni.

A fungere da raccoglitore di fotografie per questo challenge, la pagina aquilana ‘Ngulo che strina.

C’è la chiesa di San Pietro, il cui angolo sinistro della facciata era crollato in seguito alle scosse del 6 aprile, tornata come nuova in questi ultimi mesi e pronta per essere riaperta alla città.

Chiesa di San Pietro, 2009 – 2019

C’è Corso Umberto I, spaventosamente incerottato dopo il terremoto e ora rinato, almeno nel suo lato sinistro, venendo da Piazza Palazzo. Il lato destro è purtroppo nelle stesse condizioni di 10 anni fa: come noto, il cantiere per la ricostruzione degli edifici pubblici che sono sotto ai portici del Liceo non è ancora partito.

Corso Umberto I, lato sinistro 2009 – 2019 #tenyearschallenge

E ancora, la città vista da Ponte Belvedere, Piazza Duomo.

Ponte Belvedere 2009 – 2019 #tenyearschallenge

Piazza Duomo 2009 – 2019 #tenyearschallenge

L’Aquila dieci anni fa e L’Aquila ora.

L'articolo #10YearsChallenge, come è cambiata L’Aquila sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’Aquila Suona, continuano le segnalazioni

News sulla città (capoluogo.it) - Gio, 17/01/2019 - 07:21

L’Aquila Suona e 724^ Perdonanza celestiniana, continuano le segnalazioni.

Tanto scalpore ha creato l’articolo de Il Capoluogo sul mancato pagamento dei rimborsi e compensi degli artisti che hanno partecipato alla rassegna “L’Aquila suona”.

Dopo l’articolo, uno dei partecipanti ha provato a contattare per l’ennesima volta il numero di un referente dell’Ufficio Perdonanza e finalmente è riuscito a parlargli.

Non c’è però nessun dato certo sull’erogazione dei rimborsi e sulle tempistiche.

Il referente non ha fornito un termine e non ha rassicurato in tal senso l’artista: il tutto, dopo mesi di rinvii, rimpalli, incertezze e telefonate a vuoto.

Non solo.

Il referente del Comitato Perdonanza ha sì risposto al telefono ma ha fornito una risposta talmente evasiva e urticante, a giudizio di chi era dall’altra parte del telefono, da iniziare a creare pregiudizio alla stessa immagine della rinomata manifestazione candidata dal Comitato Direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco a Patrimonio Immateriale dell’Umanità per l’anno 2018.

«Siamo stati pazienti, abbiamo aspettato prima la fine della Perdonanza, poi, su loro richiesta, anche la fine del Terzo raduno degli alpini, e poi ancora altri mesi. Non è tollerabile che ora ci venga risposto anche in malo modo o in maniera sprezzante.» racconta a Il Capoluogo uno dei musicisti.

L’Aquila suona, il Comitato Perdonanza

Il Comitato è composto dal Direttore artistico, Leonardo De Amicis, dal responsabile dell’area tecnico-operativa, Mario Corridore, da don Artur Sidor e don Carmelo Pagano Le Rose per la Curia, gli storici Francesco Zimei e Walter CavalieriFloro Panti per il Movimento Celestiniano e il giornalista che ha curato il dossier per la candidatura della Perdonanza a patrimonio immateriale dell’UnescoMassimo Alesii.

L’Aquila suona, chi risponde dei mancati pagamenti?

«È una situazione surreale, il Comitato Perdonanza è composto da persone, ci sono dei referenti – prosegue l’artista -, ma se ne stanno lavando le mani tutti. Nessuno risponde per ciò che sta succedendo e soprattutto nessuno risponde in maniera concreta a noi che abbiamo partecipato all’evento.»

L'articolo L’Aquila Suona, continuano le segnalazioni sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Sant’Antonio Abate e l’Abruzzo, tradizioni e riti propiziatori

News sulla città (capoluogo.it) - Gio, 17/01/2019 - 07:14

Si festeggia oggi 17 gennaio, con benedizioni e riti propiziatori, Sant’Antonio Abate, uno dei Santi più venerati in Abruzzo. Il motivo è presto detto. Sant’Antonio, raffigurato da sempre con un maiale al seguito, è protettore degli animali, vera e propria ricchezza e fonte di sostentamento nella tradizione abruzzese.

Come in altre località italiane dove è forte la cultura agro pastorale, in Abruzzo il sentimento di vicinanza e devozione verso questo santo fa particolarmente breccia e si è alimentato nei secoli con la narrazione delle sue leggendarie inclinazioni di tutela di animali da allevamento.

D’altro canto, il mese nel quale si celebra Sant’Antonio è gennaio, ovvero il mese in cui si uccide il maiale per ricavarne salsicce ed altri prodotti da consumare nell’anno.

Il 17 gennaio è ancora in molti casi un giorno in cui si procede alla benedizione degli animali, solitamente di fronte alla chiesa principale del paese.

Piazza Duomo, 2016

Usanza tuttora in voga nei paesi dell’aquilano, dove da Capitignano alla Valle Subequana non si sfugge alla benedizione degli animali – dai cani alle capre ai cavalli – in piazza.

In epoche più remote, era uso acquistare, fra più persone, un giovane maialino che veniva, appunto, chiamato “maiale di SantAntonio”: veniva nutrito da tutti i proprietari che poi avrebbero goduto, dopo la lavorazione delle sue carni, dei prodotti in egual misura.

Questi maiali venivano lasciati liberi – per tradizione – di razzolare per il paese con una campanella al collo oppure, in maniera più brutale, senza un orecchio.

Ed è proprio con un maiale adornato da una campanella che viene ritratto il Santo nella tradizionale iconografia: gli appartenenti all’ordine degli Antoniani allevavano maiali all’interno dei centri abitati,poiché il grasso di questi animali veniva usato per ungere gli ammalati colpiti dal fuoco di Sant’Antonio (sfogo pruriginoso della pelle simile alla varicella). Animali che venivano, appunto, lasciati in giro per il paese con una campanella.

Tradizione vuole che Sant’Antonio Abate passi, nella notte del 16 gennaio, tra le stalle per chiedere agli animali come fossero stati trattati durante l’anno.

Sant’Antonio, una grande e lunga tradizione che vede tutto l’Abruzzo protagonista anche nella musica.

Nei paesi dell’Abruzzo interno, per esempio, si celebrano ancora i “santantuonje“, canti di questua eseguiti da semplici cittadini, in costume o no, nei quali si raccontano in musica le tentazioni di Sant’Antonio nel deserto. Da Tocco da Casauria a Molina Aterno, la tradizione medievale si trasmette di padre in figlio.

Spettacolari, poi, le farchie di Fara Filiorum Petri. Divenute ormai celebri a livello nazionale, richiamando turisti e curiosi, le farchie sono l’emblema dei fuochi dei Sant’Antonio che si accendono in diverse località abruzzesi, in un continuo miscelarsi di sacro e profano tipico delle nostre tradizioni. Con lo scoppiettìo e il crepitìo delle cataste di legna si cercava, nell’antichità, di risvegliare il sole dal suo letargo invernale.

Il Sant’Antonio a Capitignano

di Pio Fulvi

La narrazione tramandatasi nel tempo a Capitignano non si discosta molto da quella più comune che racconta dei fuochi (le farchie) in ogni quartiere, dei balli, delle musiche, delle pietanze tipiche in offerta, a seconda delle zone, della benedizione degli animali e del sale e che così è stata trasmessa alle generazioni del nostro paese nel tempo…. “Dove gli si fa notte”, questo era il detto ricorrente nel mese di gennaio dedicato al culto di S.Antonio Abate.

Un maialino, già nei mesi precedenti veniva allevato dall’intero Villaggio. Quando, lasciato libero entrava nelle case, era segno di buon auspicio per la protezione degli animali. La sera era ospitato in una delle tante stalle del paese. Il giorno della Vigilia di S.Antonio veniva macellato.

Le zampe “gli zampitti” venivano messi all’asta e chi si aggiudicava il palio, il 17 gennaio preparava il maiale, poi offerto alla comunità con il farro, la “quagliata”, le rape rosse, i tagliolini e i fagioli.

Nella ricorrenza gli animali erano coperti con nastri colorati e ghirlande e poi venivano benedetti fuori dalla Chiesa. Gli uomini portavano cesoie e tenaglie incrociate, simbolicamente preservavano gli animali. Quelli domestici, invece,
entravano in Chiesa e lì venivano benedetti”.

Nella foto la prima edizione del 1997 con Don Orlando

Questa amata tradizione fu riproposta dal Comitato ’97 Pro San Flaviano” (Patrono di Capitignano) nell’anno 1997, di concerto con la civica Amministrazione. Da 23 anni, quindi, su coordinamento del Presidente del CSF la tradizione è stata ininterrottamente rievocata, sempre in collaborazione con le Amministrazioni civiche succedutesi nel tempo e con alcuni volenterosi cittadini.

Con la scomparsa di alcuni prodotti rurali, come la cagliata o le rape rosse, da qualche tempo le pietanze in offerta nella ricorrenza di S.Antonio sono composte dal farro, (solo di recente sostituito da mezze maniche tonno e
pomodoro), spezzatino di vitello, salsicce alla brace e verza e patate, il tutto servito gratuitamente ai partecipanti
ben ospitati in luoghi adatti, davanti ad un grande fuoco, oltre che ad un bicchiere di buon vin brulè ed al cospetto di colui che in questa data la fa da padrone, sua maestà il maialino, che si atteggia in bella vista al centro della piazza centrale del paese, pronto a seguire colui che se lo aggiudicherà attraverso il classico palio, con il cui
ricavato si provvederà poi a far fronte alle spese della festa.

L'articolo Sant’Antonio Abate e l’Abruzzo, tradizioni e riti propiziatori sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Tempo in peggioramento, possibile gelicidio nelle valli

News sulla città (capoluogo.it) - Gio, 17/01/2019 - 07:06

Alta pressione in attenuazione favorirà l’arrivo di una perturbazione atlantica tra oggi e venerdì, con graduale peggioramento anche sulla nostra regione.

La nostra penisola è interessata da un promontorio di alta pressione, presente soprattutto sulle regioni centro-meridionali, che nella giornata di ieri ha favorito condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato anche sulla nostra regione ma, a partire dalle prossime ore, è prevista una graduale attenuazione dell’alta pressione che provocherà l’arrivo di una perturbazione atlantica ad iniziare dalle regioni settentrionali, in estensione verso le regioni centrali tra stasera e venerdì. Non si tratterà di un peggioramento particolarmente intenso, tuttavia annuvolamenti e rovesci torneranno ad interessare la nostra regione ad iniziare dal pomeriggio-sera sulla Marsica e nell’Aquilano, mentre nella giornata di venerdì annuvolamenti e possibili precipitazioni tenderanno ad interessare anche il settore orientale e costiero. Annuvolamenti che continueranno ad interessare la nostra regione anche nella giornata di sabato con possibili precipitazioni a carattere sparso, nevose sui rilievi al disopra dei 1000-1300 metri, mentre nella giornata di domenica tenderanno a manifestarsi ampie schiarite, molto probabilmente temporanee, in attesa di un deciso cambio di circolazione atteso nel corso della prossima settimana, a causa dell’ingresso di masse d’aria fredda provenienti dalla Groenlandia e dall’Islanda, diretto principalmente verso l’Europa centro-occidentale e sul Mediterraneo occidentale, dove provocherà la formazione e l’approfondimento di una vasta ed intensa circolazione depressionaria, in estensione verso la nostra penisola a partire da martedì: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso sulle zone pedemontane, collinari e lungo la fascia costiera, nonché sui rilievi che si affacciano sul versante adriatico, mentre annuvolamenti tenderanno ad interessare la Marsica e l’Aquilano, dove non si escludono deboli precipitazioni, nevose sui rilievi al disopra dei 1200-1400 metri. Non si esclude l’insidioso fenomeno del gelicidio nelle valli Marsicane ed Aquilane, ovvero pioggia con temperature al disotto dello zero, con conseguente rilevante insidia per la circolazione stradale. Temporanee schiarite in nottata e nelle prime ore della giornata di venerdì, tuttavia un graduale peggioramento è previsto nel corso della giornata con annuvolamenti e rovesci anche sul versante orientale e lungo le coste.

Temperature: In aumento, specie nei valori massimi.
Venti: Deboli dai quadranti occidentali o sud-occidentali con possibili rinforzi sui rilievi.
Mare: Generalmente poco mosso o localmente mosso.

(Giovanni De Palma – abruzzometeo.org)

L'articolo Tempo in peggioramento, possibile gelicidio nelle valli sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Serie D: i gol della giornata (gare del 16 gennaio)

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 22:59

di seguito i gol di alcune gare dei gironi E, F, G e del recupero del girone H, disputate il 16 gennaio 2019 GIRONE E GIRONE F  22^ GIORNATA

Categorie: L'Aquila

L'Arcetana è in cerca di riscatto

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 20:38

Promozione, Arcetana alla ricerca di un immediato riscatto: domenica prossima i biancoverdi faranno visita alla Vignolese, contro un'avversaria in salute che ha i play off nel mirino. L'attaccante biancoverde Predelli: "La sconfitta contro la Scandianese ci punisce in modo eccessivo, purtroppo non siamo riusciti a capitalizzare il buon 2° tempo che abbiamo disputato. Noi continuiamo comunque a essere combattivi e più che motivati: inoltre, credo proprio che in terra modenese sapremo tenerci alla larga da dannose ansie. La sfida contro i rossoverdi mette in palio punti molto pesanti, inutile negarlo: tuttavia le squadre che puntano in alto come la nostra hanno l'inequivocabile compito di gestire bene le singole partite, anche sul piano mentale. Abbiamo inoltre un'imbattibilità esterna da mantenere: ciò costituirà un ulteriore incentivo a fare bene, senza timori reverenziali" Arceto, 16 gennaio 2019 - "La sconf

Categorie: L'Aquila

Addio Sciòna, nonna simbolo di Castel del Monte

News sulla città (capoluogo.it) - Mer, 16/01/2019 - 18:31

È venuta a mancare oggi, all’età di 108 anni, Rosaria Pelini, a tutti nota come Sciòna: un simbolo per Castel del Monte.

Il Comune di Castel del Monte la ricorda e la saluta con affetto.

Il giorno del suo compleanno, 2 ottobre, coincideva la giornata dedicata ai Nonni, per questo a Castel del Monte era considerata di di diritto la “nonna simbolo” della comunità.

Ha trascorso la sua vita in paese decidendo di trascorrere gli ultimi anni come ospite della locale casa di riposo, inizialmente con il marito ma da molto tempo ormai vedova. Non le sono mancate comunque le occasioni per viaggiare al seguito dei figli emigrati in Francia e Belgio.

L’Amministrazione Comunale esprime sincero cordoglio da parte di tutta la cittadinanza ai familiari della cara Sciòna.

L'articolo Addio Sciòna, nonna simbolo di Castel del Monte sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Abruzzo Insieme, la Corte d’Appello dà ragione a Di Matteo

News sulla città (capoluogo.it) - Mer, 16/01/2019 - 17:31

La lista di Donato Di Matteo, Abruzzo Insieme, riammessa anche nella circoscrizione di Chieti. Via libera per le elezioni regionali.

«Giustizia è fatta». Soddisfatto il commento di Donato Di Matteo al ricevimento della pec dalla Corte d’Appello di L’Aquila che ha accolto il ricorso per il reinserimento della lista Abruzzo Insieme nella circoscrizione di Chieti, dalla quale era stata esclusa a seguito del ricorso di Carlo Masci, che contestava l’utilizzo di un simbolo riconducibile ad Abruzzo Futuro «da sempre utilizzato nel centrodestra» e di cui era titolare.

A seguito del ricorso di Di Matteo, però, i giudici della Corte d’Appello hanno riammesso la lista, che a questo punto potrà correre in tutt’e quattro le province con il simbolo scelto.

«Devo ringraziare il denunciante (Carlo Masci, ndr) – ha ironizzato Di Matteo – per la pubblicità che ci ha fatto; in questi giorni grazie a lui abbiamo guadagnato molte pagine sulle testate regionali».

n.l.

L'articolo Abruzzo Insieme, la Corte d’Appello dà ragione a Di Matteo sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Il mondo del rugby piange Giancarlo Delli Ficorilli

News sulla città (capoluogo.it) - Mer, 16/01/2019 - 17:29

Si è spento oggi a L’Aquila, all’età di 76 anni, Giancarlo Delli Ficorilli, azzurro 243.

Originario di Senigallia, l’avanti marchigiano era stato tra i protagonisti del primo storico scudetto del Club neroverde del 1966/67 con sedici presenze e, sempre da titolare, aveva contribuito al secondo tricolore conquistato nel 1968/69: ad impreziosire la sua annata era arrivata nel novembre del 1969 la convocazione in Nazionale da parte del CT Aldo Invernici.

Il Presidente federale Alfredo Gavazzi e tutto il Consiglio hanno espresso tutto il loro cordoglio nell’apprendere della scomparsa dello storico tallonatore de L’Aquila Rugby.

Delli Ficorilli aveva debuttato in azzurro – atleta numero 243 nella storia di Italrugby – il 9 novembre a Catania nel test-match di Coppa Europa contro la Francia A1, perso per 8-22.

In memoria dell’Azzurro numero 243, il Presidente federale ha disposto che nel week-end del 18-20 gennaio venga osservato un minuto di silenzio su tutti i campi d’Italia.

Alla famiglia Delli Ficorilli vanno le condoglianze della redazione de Il Capoluogo.

I funerali di Giancarlo Delli Ficorilli si terranno domani, 17 gennaio, presso la Chiesa di Sant’Elia a L’Aquila.

L'articolo Il mondo del rugby piange Giancarlo Delli Ficorilli sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’Aquila, Campionati nazionali universitari a rischio

News sulla città (capoluogo.it) - Mer, 16/01/2019 - 17:08

Campionati nazionali universitari a L’Aquila, Bizzarri: “evento a rischio, Regione Abruzzo e Ateneo non hanno mantenuto promesse”

 

Presidente Cus, Bizzarri: “sono perplesso, Pietrucci disponibile, ma in bilancio non ci sono fondi. Lettera a Lolli senza risposta. Solo Comune L’Aquila ha fatto sua parte”

 

“La Regione e l’Università dell’Aquila non hanno mantenuto fede alle promesse fatte e oggi i Campionati nazionali universitari dell’Aquila sono a rischio. Siamo in grosse difficoltà”.

A lanciare l’allarme è il presidente del Cus (Centro universitario sportivo) del capoluogo abruzzese, Francesco Bizzarri, responsabile dell’organizzazione della rassegna sportiva nazionale in programma dal 18 al 26 maggio 2019.

Nel Bilancio approvato in extremis il 31 dicembre scorso, infatti, “non compare la voce relativa ai Campionati”, nonostante l’impegno preso con i vertici nazionali del Centro universitario sportivo italiano (Cusi) e con lo stesso Bizzarri, che si dice “perplesso”, perché “in questo caso la grande manifestazione sarà a rischio”. Finora solo il Comune dell’Aquila “ha fatto fino in fondo la sua parte”.

«Avevamo scritto a Luciano D’Alfonso, allora governatore della Regione Abruzzo, poi, quando ha dato le sue dimissioni per andare a fare il senatore a Roma, abbiamo scritto al presidente vicario, Giovanni Lolli, ma ad oggi non abbiamo ricevuto riposta» spiega ancora il presidente del Cus.

Bizzarri, che al momento si trova ai Campionati invernali nel comprensorio sciistico del Civetta, in provincia di Belluno, spiega ancora di aver avuto soltanto degli accordi verbali con il consigliere regionale aquilano Pierpaolo Pietrucci, molto disponibile ma definito “delegato senza portafoglio”.

«Non posso aspettare che si insedi la nuova Giunta, non possiamo permetterci di aspettare marzo, perché nell’eventualità di un passo indietro del capoluogo, dobbiamo dare modo a un altro Cus di potersi organizzare» sottolinea il presidente del Cus.

La notizia del possibile ritiro della candidatura dell’Aquila come sede per i Campionati universitari, arriva a 27 giorni dalle prossime elezioni regionali, in programma il 10 febbraio: Bizzarri, rivolgendosi a tutti i candidati, dice ironicamente: «Volendo fare una battuta potrei dire che metto a disposizione i voti del Cus, che registra oltre mille ingressi quotidiani. Tra l’altro trovo assurdo che Enzo Imbastaro, presidente del Coni regionale abbia presentato la propria candidatura, non mi interessa con quale partito, ma è una questione di etica, si sarebbe dovuto dimettere.»

Sui Campionati, però, a mantenere la parola data è stato il Comune dell’Aquila: «La scorsa settimana con un grosso sforzo dell’assessore allo Sport Alessandro Piccinini e di tutto il suo staff, che ringrazio, il Comune ci ha messo a disposizione 50 mila euro, più tutto il necessario, come per esempio panchine, tribune, palchi e tutte le strutture comunali, raggiungendo in questo modo la cifra promessa di 100 mila euro”, conclude Bizzarri, che auspica “una risoluzione in brevissimo tempo.»

 

Pietrucci bolla come “bassezze da campagna elettorale” le parole di Bizzarri.

Spiega così: «nessuno ha per tempo richiesto tramite il necessario atto amministrativo (una richiesta formale) le necessarie risorse ripartite tra enti per l’organizzazione dei Campionati nazionali universitari all’ente regionale.  È mancata dal Comune persino una semplice lettera, è mancata la presenza istituzionale alle riunioni (ne ricorderà certamente il presidente Bizzarri una fondamentale con il presidente nazionale del Credito sportivo Andrea Abodi a cui si presentò solo un funzionario, il geometra Tarquini, e per giunta perché sollecitato da me), quel Comune che spende fior di quattrini del Cipe per tanti eventi anche meno importanti non è stato in grado di fare un business plan e una ripartizione per un evento così centrale per la nostra città. Non c’è un cronoprogramma: sulla base di quali esigenze numeriche la Regione avrebbe dovuto erogare fondi?»

L'articolo L’Aquila, Campionati nazionali universitari a rischio sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Città di L’Aquila, 5-0 al Bugnara

News sulla città (capoluogo.it) - Mer, 16/01/2019 - 16:57

5-0 del Città di L’Aquila al Bugnara nel recupero del match disputato tra le mura del “Gran Sasso d’Italia”.

Il Città di L’Aquila non si ferma: 5-0 nel recupero del match precedentemente rinviato contro il Bugnara. Panchina per Carosone, Di Norcia in campo dal primo minuto. Non ci sono altre novità nell’undici iniziale schierato da mister Roberto Cappellacci.

Dopo una prima mezz’ora di assedio, è al 33’ che arriva la rete del vantaggio rossoblù: velo di Maisto per l’accorrente Pizzola che di destro trova la porta. Sette minuti ed arriva il 2-0: pallonetto di Ndiaye che beffa l’estremo difensore avversario. Ancora tre giri di lancette e ancora L’Aquila trova il goal: è Zazzara, con una bordata dal limite dell’area, a chiudere il primo tempo. Risultato parziale, 3-0.

Si dovrà attendere il 29’ della ripresa per la quarta rete della giornata: cross di Zanon per il colpo di testa di Maisto che si infila in porta. Sei minuti e L’Aquila chiude il match: pallone sporco dalla destra, Catalli in spaccata spinge in rete. Non c’è scampo per il Bugnara. Triplice fischio, risultato finale 5-0 in favore dei rossoblù.

CITTÀ DI L’AQUILA: Cattafesta, Campagna (31’ st Mohammed), Ndiaye (31’ st Ciuffini), Silvestri (36’ st Santarelli), Zanon, Di Francia, Pizzola (18’ st Arciprete), Zazzara, Maisto, Catalli, Di Norcia (36’ st Micantonio). A disp: Tursini, Mohammed, Santarelli, Ciuffini, Morra, Micantonio, Arciprete, Carosone. All. Cappellacci.
FEDERLIBERTAS BUGNARA: Molinaro (43’ st Scelli M.), Sulli, Lo Stracco F., Marinucci, Casasanta, Di Camillo, Gargaro, Scelli F. (18’ st D’Elia), Coccovilli (25’ st Lo Stracco L.), Crugnale, Traficante (33’ st Giammarco). A disp: Forcucci. All. Casanova.
ARBITRO: Odoardi (Chieti).

(foto di repertorio)

L'articolo Città di L’Aquila, 5-0 al Bugnara sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Serie A. Simone Scuffet passa al Kasimpasa, ma che parabola discendete per il portiere

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 14:00

Quando il destino ti rema contro, non c’è nulla che tu possa fare, ma a dirla tutta per Simone Scuffet non era iniziata così male. Giovanissimo, all’età di 17 anni, fa il suo esordio in Serie A con l’Udinese il 1° febbraio 2014, nella trasferta contro il Bologna vinta per 2-0. Un inizio da favola, visto che il portiere di Udine scende in campo ben 18 volte, tra campionato e coppa, in quella stagione. Se questo sembra poco, in quell’estate del 2014 una big del calcio europeo si avvicina al classe 1996, pronta ad acquisire il suo cartellino e a farlo crescere. Stiamo parlando dell’Atletico Madrid, squadra che si era appena laureata Campione di Spag

Categorie: L'Aquila

Supercoppa Italiana. Juventus e Milan si sfidano per il primo trofeo della stagione

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 13:19

Manca poco all’inizio della finale che assegnerà il primo trofeo nazionale della stagione 2018-2019. La Supercoppa Italiana si disputerà a Gedda, in Arabia Saudita, tra i Campioni d’Italia e di Coppa della Juventus e il Milan, squadra piazzatasi seconda nella Coppa Italia della passata stagione. Il match sarà trasmesso in diretta tv a partire dalle ore 18.30 su Rai 1. Ecco le probabili formazioni:   JUVENTUS (4-3-3): Szczesny, Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Cristiano Ronaldo. A

Categorie: L'Aquila

Serie A. Primi movimenti anche in casa Parma, ha firmato Juraj Kucka

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 10:00

Primo colpo di mercato per il Parma che ufficializza una vecchia conoscenza del calcio italiano. Stiamo parlando di Juraj Kucka ex Genoa e Milan, nelle ultime stagioni tra le fila del Trabzonspor. La comunicazione è arrivata mediante una nota ufficiale del club gialloblù: "Il Parma Calcio 1913 comunica l'acquisto a titolo definitivo del calciatore Juraj Kucka (Bojnice, Slovacchia, 26 febbraio 1987) dal Trabzonspor. Il centrocampista, che in carriera ha vestito tra le altre le maglie di Sparta Praga, Genoa e Milan, dopo aver sostenuto le visite mediche ha firmato un contratto con scadenza 30.06.2022.”

Categorie: L'Aquila

Concorso pronostici tuttocampo

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 09:35

Riparte l'appassionante concorso di Tuttocampo sui pronostici! Tutti gli utenti registrati hanno la possibilità di mettere in mostra la propria bravura (e magari fortuna) sui pronostici delle partite!  Unico nel suo genere, il concorso pronostici di Tuttocampo permette di giocare e divertirsi provando ad azzeccare il maggior numero di risultati tra tutte le partite presenti nel nostro sito. Dalla Serie A alla Terza Categoria, dalle Giovanili al Femminile, dagli Amatori al Calcio a 5 sarà quindi possibile dilettarsi provando a dimostrare la propria conoscenza del calcio professonistico e dilettantistico, nonchè la propria intuizione e bravura.  Per partecipare è sufficiente essere registrati ed inserire il proprio pronostico (1, X,

Categorie: L'Aquila

Serie D oggi in campo i Gironi E,F e G... c'e' CESENA MATELICA

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 08:34

Oggi in campo per la 22ª giornata i gironi E, F e G. Il calcio d’inizio del terzo turno infrasettimanale per i raggruppamenti a venti squadre (il prossimo sarà il 13 febbraio) è fissato alle ore 14.30 ad eccezione di Campobasso-Santarcangelo alle 14, poi Cesena-Matelica, Avellino-Anzio e Pineto-Forlì alle 15 e infine Latte Dolce-Torres alle 20.30.  Tra le partite in programma spicca il big match del girone F Cesena-Matelica: la supersfida del “Manuzzi” tra prima e seconda della classe sarà trasmessa in diretta su Repubblica.it.   Oggi spazio anche al recupero del girone H Team Altamura-Nardò, tra le partite della 18ª giornata rinviate per neve. Si gioca alle ore 1

Categorie: L'Aquila

Serie C: il calciomercato minuto per minuto

Tuttocampo - Mer, 16/01/2019 - 00:08

CALCIOMERCATO INVERNALE 2019 – Da giovedì 3 gennaio 2019 sino alle ore 20 del 31 gennaio anche  le squadre di Serie C possono iniziare a rinforzare le proprie rose: apre la finestra invernale di calciomercato. 

Categorie: L'Aquila

Coppa Italia. Il tabellone dei quarti di finale, ma chi gioca in casa?

Tuttocampo - Mar, 15/01/2019 - 13:45

Con le vittorie di ieri dell’Atalanta, che ha superato per 2-0 il Cagliari, e della Roma, vittoriosa contro la Virtus Entella per 4-0, si è andato a completare il tabellone delle otto squadre ammesse ai quarti di finale di Coppa Italia. Come prevede il regolamento della competizione, anche il prossimo turno di coppa sarà con gara unica, mentre le semifinali avranno sia l’andata che il ritorno. Ma chi disputerà il match in casa delle otto squadre qualificate? Secondo il regolamento, ha il diritto di giocare i quarti di finale in casa la squadra a

Categorie: L'Aquila

Pallone d'oro dilettanti 2018: ecco i 10 finalisti nazionali!

Tuttocampo - Mar, 15/01/2019 - 05:44

Chi succederà a Pino Vecchio per il Pallone d'Oro 2018? Quale sarà la Regione ad esprimerlo? A rispondere alle domande come da programma arriva la fase finale del concorso di Tuttocampo per decretare il Pallone d'Oro 2018. Dopo aver analizzato il risultato algoritmico dei conteggi (statistiche, top 11, popolarità e votazioni) e in seguito alle votazioni prima regionali e poi nazionali degli utenti, abbiamo pubblicato i migliori 10 giocatori! Tra questi nomi ci sarà il Pallone d'Oro 2018! COME VOTARE Votare i tuoi giocatori preferiti &egr

Categorie: L'Aquila