since 1927Feed aggregator / Sources / News sulla città (capoluogo.it)


Condividi contenuti
Updated: 5 giorni 42 min fa

Avezzano, arrestato marocchino con precedenti

Lun, 16/04/2018 - 17:52

Oggi, nel primo pomeriggio, la Polizia di Stato di Avezzano ha arrestato il cittadino marocchino S. E. H, ventenne, con a carico precedenti penali e destinatario di una ordinanza di applicazione di misura cautelare per reati contro il patrimonio.

Gli uomini della Volante hanno notato lo straniero mentre si aggirava nei pressi del centro cittadino e hanno proceduto all’arresto poiché risultava come persona da ricercare.

All’uomo sono inoltre stati notificati provvedimenti amministrativi tra i quali l’avviso orale del Questore di L’Aquila e la revoca del titolo di soggiorno.

Dopo gli adempimenti di rito, lo straniero è stato accompagnato presso l’abitazione della madre, in regime di detenzione domiciliare, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L'articolo Avezzano, arrestato marocchino con precedenti sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

ASL, indennità e straordinari non retribuiti

Lun, 16/04/2018 - 16:33

ASL, lavoratori e lavoratrici non vedranno corrisposto, anche per l’annualità 2017, quanto dovuto a titolo di salario accessorio (straordinari, indennità di turno, indennità festive e indennità notturne, ecc.) a causa dell’incapienza del fondo per il trattamento accessorio.

A denunciarlo la FP CGIL della Provincia dell’Aquila.

Risulta infatti che con disposizione della Direzione Generale è stato comunicato che a decorrere dal mese corrente non verranno più corrisposti i trattamenti accessori relativi all’anno 2017 .

Tale nota arriva dopo le ripetute rassicurazioni sul contenimento della risorse per il lavoro straordinario che, a detta dell’amministrazione, era in netto calo.

La scrivente FP CGIL, nei mesi scorsi, aveva già provveduto ad inoltrare una nota di sollecito con cui veniva diffidata la ASL al pagamento del trattamento accessorio relativo all’annualità 2016.
Pertanto sono ormai ben 2 anni che ai lavoratori non viene remunerato quanto dovuto per il lavoro svolto.

«Siamo di nuovo alla beffa, mentre vengono richiesti sempre più sacrifici in termini di lavoro e condizioni allo stremo,  inesorabilmente vi è una contrazione salariale» sostiene la FP CGIL.

«Avevamo già chiesto nei vari incontri di contrattazione aveva ripetutamente chiesto alla ASL, per la corresponsione di quanto dovuto alle maestranze, di attingere per gli anni pregressi al bilancio dell’ente e nello specifico al fondo contenzioso. Contestualmente avevamo chiesto un monitoraggio sull’andamento dello straordinario nei vari reparti e la certificazione dello straordinario svolto a partire dall’anno 2017.»

«Di fatto ai lavoratori viene chiesto sempre più sacrificio al quale non corrisponde la giusta remunerazione, con condizioni di lavoro massacranti e un ricorso continuo a prestazioni di lavoro straordinario. Tali prestazioni infatti vengono utilizzate all’interno della programmazione del turno al fine di coprire le carenze di personale.»
«È chiaro a tutti che quanto si sta generando è certamente imputabile ad una cronica carenza di personale ed all’utilizzo improprio del lavoro straordinario con ulteriore conseguenza relativa alla continua violazione delle norme sui riposi obbligatori per i lavoratori, il concreto rischio di demansionamento per il personale che deve garantire diverse attività anche non proprie della categoria di appartenenza, ed in ultimo, addirittura, il mancato pagamento delle prestazioni eseguite.» prosegue la  FP CGIL che conclude:

«in assenza di azioni concrete volte alla risoluzione delle enormi problematiche comunicano, sin da ora, che attiverà ogni forma di protesta ed ogni iniziativa di lotta a difesa del diritto al lavoro ed alla giusta retribuzione del personale, attivando, se necessario, anche i ricorsi al Giudice del Lavoro.»

L'articolo ASL, indennità e straordinari non retribuiti sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Scuola Rodari, gemellaggio didattico con la Finlandia

Lun, 16/04/2018 - 15:52

La Finlandia sceglie l’Istituto scolastico aquilano Gianni Rodari per uno scambio didattico. La visita delle insegnanti finlandesi è stato ispirato dalla capacità della scuola italiana di essere inclusiva.

I laboratori saranno incentrati sulla didattica innovativa.

Il percorso è iniziato lo scorso anno quando il professor Gianluca D’Ignazio, della scuola secondaria di primo grado dell’istituto Rodari dell’Aquila, si è recato con un progetto Erasmus proprio in Finlandia.

In seguito a questa conoscenza con L’Istituto Rodari, le insegnanti: Maria Hvitfelt-Kuusinen, Heidi Leppävirta, Arja Mattsson, Meri Jaakkola della scuola “Kuparivuoren koulu” della città di Natali hanno instaurato una rapporto di scambi reciproco fino ad arrivare alla stipila di un gemellaggio didattico con l’istituto aquilano.

In questi giorni nei locali della scuola primaria di Pile si svolgeranno dei laboratori di didattica innovativa, che vedranno coinvolti gli insegnanti dell’istituto Rodari e quelli finlandesi.

Il progetto di inclusione formativa, è stato possibile grazie all’impegno del corpo docente dell’istituto aquilano e finlandese, e grazie alla sapiente regia della Dirigente didattica Monia Lai.

L'articolo Scuola Rodari, gemellaggio didattico con la Finlandia sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Rugby, Paganica batte in casa l’Afragola

Lun, 16/04/2018 - 15:30

Rugby, Paganica batte in casa l’Afragola.

Partono bene i rossoneri che fin dal primo minuto dimostrano di voler portare a casa il risultato.

È il Paganica che al 23° da una touche nella metà campo avversaria riesce a violare la linea di meta partenopea con un ottimo angolo di Cristian Marini, servito bene dal capitano Fabio Rotellini. Chirurgica la trasformazione di Stefano Rotellini.

Al 32° sono di nuovo i rossoneri che da una bella azione alla mano con Ginofernando Giordani schiacciano la seconda meta in mezzo ai pali. Anche questa volta Rotellini centra i pali dalla piazzola. Al 38° i napoletani reagiscono con una meta poi trasformata. La partita è frenetica, nessuna delle due squadre vuole perdere. Ma al 40° Stefano Rotellini da metà campo aggiunge tre punti al tabellino con un calcio di punizione. Il primo tempo si chiude con un parziale di 17 a 7 a favore dei padroni di casa. 

Nel secondo tempo l’Afragola scende in campo per la rimonta e infatti al 2° minuto va in meta e trasforma.

Paganica non ci sta e reagisce al 6° minuto con una meta di Matteo Andreucci con trasformazione del solito Rotellini. Al 29° i napoletani violano la linea di meta avversaria e trasformano. Il punteggio si attesta sul 24 a 21. È Rotellini che al 33° porta il Paganica a + 6 dagli avversari con un calcio piazzato.

La partita si conclude con grande gioia del folto pubblico rossonero e incredulità di quello partenopeo su un punteggio di 27 a 21.

Il coach Sergio Rotellini: «Sono soddisfattissimo della prestazione dei miei ragazzi che hanno dimostrato tenacia e compattezza durante tutta la partita. Ci prepariamo per la prossima sfida sul campo della Rugby Roma».

Prima della partita la Polisportiva ha vissuto un bel momento di condivisione: i ragazzi del minirugby hanno consegnato le maglie ai giocatori della prima squadra, tra gli applausi dei presenti.

(video disponibile al seguente link)

Foto di Marcello Spimpolo

L'articolo Rugby, Paganica batte in casa l’Afragola sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Comune, prorogati contratti a 10 lavoratori

Lun, 16/04/2018 - 14:55

Sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2019 dieci contratti di lavoro a tempo determinato per altrettanti operatori tecnici, assunti nel mese di novembre, la cui scadenza era fissata al 30 aprile.

Lo rende noto il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, titolare della delega alle Risorse umane.

«La proroga – ha spiegato il primo cittadino – riguarda operai inizialmente assunti in funzione del Piano neve, affinché il rapporto di lavoro con l’ente possa proseguire.

Riteniamo importante impiegare le risorse finanziarie di cui disponiamo per procedere ad assunzioni, sia pure a tempo determinato, ma con una durata più ampia, che siano in grado di incidere positivamente sull’efficienza della macchina comunale e, dunque, sui servizi resi ai cittadini.

Queste unità di personale, infatti, andranno a coprire il fabbisogno in termini manutentivi e di supporto tecnico, il che significa che lavoreranno a interventi sul verde pubblico, sulle strade e sui fabbricati di proprietà dell’ente.

Nonostante le note difficoltà di bilancio – ha concluso Biondi – abbiamo voluto dare maggior respiro alla durata dei contratti, prevedendo una scadenza a dicembre 2019, operando una scelta a tutela e vantaggio dei lavoratori e delle loro famiglie.»

L'articolo Comune, prorogati contratti a 10 lavoratori sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

No Tax L’Aquila, le voci della città

Lun, 16/04/2018 - 14:31

Molti i volti istituzionali presenti oggi alla manifestazione a L’Aquila per dire no alla ingiusta richiesta di restituzione delle tasse sospese nel post terremoto.

La deputata Pd Stefania Pezzopane, eletta in Abruzzo e Presidente della Provincia dell’Aquila nel terremoto del 6 aprile 2009, ha partecipato con la sua bandiera neroverde.

«Oggi siamo tantissimi, migliaia, nonostante i 9 anni passati – ha detto -. Siamo uniti e forti. Ho sfilato con la mia bandiera neroverde sulle spalle, la stessa delle manifestazioni del 2009 e del 2010, la stessa di quando occupammo l’autostrada per protestare con quel governo. La stessa bandiera e la stessa grinta, ma il tempo non si è fermato. Abbiamo fatto grandi progressi in questi anni e ancor di più per questo, non possiamo sopportare questa ingiustizia. È stata una straordinaria manifestazione di popolo, di voci, di idee, di resistenza. Sentivo in questi giorni che cresceva il clima, che la città si sentiva colpita, ma non piegata, e pronta a rialzare la testa. Non subiremo questa assurdità, noi vogliamo solo rispettare una legge di questo Stato che ci siamo conquistati con le unghie e con i denti. Paghi chi ha sbagliato, non chi lotta da 9 anni per ricostruire L’Aquila e tutti i comuni del sisma 2009. Stamattina grandi  emozioni, con i lavoratori, i sindaci e gli amministratori, gli studenti, le imprese, i cittadini. Ora prosegue la battaglia. Nei 120 giorni della proroga decisa positivamente dal governo, si riapra la trattativa con l’Europa. Serve un nuovo decreto, nessuno si tiri indietro. Grazie a chi ha partecipato, se servirà siamo pronti anche per manifestare a Roma.»

 

«Un segnale importante, che L’Aquila ha saputo lanciare unita: rappresentanti istituzionali, categorie economiche, cittadini – ha dichiarato il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci -. Era particolarmente importante che la città desse un segnale di coesione e mobilitazione, a indicare che la popolazione la tematica non la ignora anzi, è consapevole della sua importanza capitale. Oggi, per l’entità della partecipazione ma anche per il clima in cui si è svolta la manifestazione, ripartiamo da un dato di fatto fondamentale: L’Aquila c’è, non abbassa la testa, è cosciente dei suoi diritti. Ora dobbiamo affrontare al meglio, senza disperdere la consapevolezza dell’importanza della coesione, i prossimi passaggi per scongiurare, a ogni livello possibile, l’assurdo pericolo della restituzione di aiuti che al nostro sistema economico erano più che dovuti.»

 

Intanto è stata approvata questa mattina dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative la risoluzione del Consiglio regionale dell’Abruzzo sulla restituzione delle tasse sospese per il sisma aquilano.

La riunione Plenaria che si è tenuta a Roma, su invito del Presidente Giuseppe Di Pangrazio, ha riconosciuto l’importanza del documento votato all’unanimità dal Consiglio regionale abruzzese, adottandolo come posizione dell’intera Conferenza.

«È un segnale politico molto importante – afferma Di Pangrazio – perché la sua adozione riveste carattere nazionale in quanto espressione unanime dei Consigli regionali. Questo documento unitamente a quello votato in Abruzzo entrerà a far parte del dossier che i nostri rappresentanti consegneranno al Presidente Mattarella. È un altro tassello che aiuterà le Istituzioni nazionali a sostenere l’Europa nelle importanti esigenze della comunità abruzzese. Sono da anni con gli aquilani che combattono per far rinascere la città che, ricordo a tutti, è allo stesso tempo il capoluogo di Regione. Questa vicenda è di vitale importanza per il rilancio economico, sociale e produttivo dell’Aquila e dell’Abruzzo. Non comprenderlo vorrebbe dire condannare gli aquilani e gli abruzzesi. Per questo ritengo necessario che il prossimo Governo assuma provvedimenti legislativi coerenti con quanto proposto dal Vice-Presidente Lolli».

Anche Di Pangrazio ha partecipato questa mattina alla manifestazione partita dalla Fontana luminosa per dire “no” alla restituzione delle tasse sospese a imprese e professionisti nel cratere del sisma.

L'articolo No Tax L’Aquila, le voci della città sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Trofeo Scacchi Scuola, vince scuola Amiternum

Lun, 16/04/2018 - 14:02

Un buon risultato per L’Aquila al campionato regionale studentesco di scacchi.

All’evento,  che si è svolto a Montesilvano il 9 aprile 2018, hanno partecipato tutte le squadre delle scuole che hanno superato la fase provinciale nel mese di aprile.

L’unica squadra di L’Aquila uscita vincitrice è quella delle scuola primaria categoria maschile/mista d.d Amiternum. La squadra aquilana vincitrice era composta da Lorenzo Nurzia, Filippo Verini, Pasquale Massimiani e Samuele Di Nardo, allenati dai dai maestri Andrea di Nardo e De Felice Gabriella.

Da sottolineare anche gli ottimi piazzamenti delle altre scuole aquilane femminili della scuola Micarelli e Amiternum, e  Silvestro maschile, terza classificata. Le prime tre Classificate di ogni categoria si sono qualificate al Campionato nazionale che si terrà il 10-11-12 maggio.

L'articolo Trofeo Scacchi Scuola, vince scuola Amiternum sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Droga e rapine, arrestati tre aquilani

Lun, 16/04/2018 - 11:43

Arrestati tre uomini per la rapina al centro scommesse di località Boschetto di Pile, si cerca il quarto complice.

Una rapina nata nel sottobosco dello spaccio di stupefacenti quella al centro scommesse in località Boschetto di Pile, il 19 marzo scorso. Per la rapina che aveva fruttato 8500 euro, sono stati arrestati Stefano Facchinei, di 37 anni, Marco Parisse, di 35, e Igor Rossi di 24 anni, tutti aquilani e già noti alle forze di polizia, i primi due per precedenti penali nell’ambito dello spaccio e il terzo per precedenti di polizia. Gli investigatori cercano una quarta persona. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati dal dottor Tommaso Niglio, vice questore aggiunto che dirige la Squadra Mobile dell’Aquila.

Colpo alla sala scommesse, tre arresti. Indagini ancora in corso.

Avevano aspettato l’orario di chiusura del centro scommesse ed erano entrati in azione i tre arrestati questa mattina all’alba dalla polizia. Coperti da scaldacollo alzati al livello del viso, due avevano minacciato il titolare per farsi consegnare contanti e ticket di vincinta, mentre un terzo faceva da palo. Successivamente, uno dei tre – per paura che fosse riconosciuto dai capelli colorati – li aveva rasati e insieme a un complice si era recato “sul luogo del delitto” per riscuotere i ticket rubati, ma il titolare ha tempestivamente avvisato le forze dell’ordine, che hanno riconosciuto i partecipanti al blitz, in quanto avevano precedenti di polizia. I tre erano stati anche fermati per un controllo la sera stessa della rapina, sulla strada per Roma. Da qui la convinzione degli investigatori che il progetto di rapina fosse nato dal “bisogno” di contante per il pagamento di una partita di droga. Dalle successive indagini sono emerse prove che hanno permesso al Giudice per le Indagini Preliminari di L’Aquila, dott. Mario Cervellino, su richiesta del Sostituto Procuratore dott. Guido Cocco, di emettere i provvedimenti d’arresto.

Contestate anche due tentate rapine, in tabaccheria e in ristorante cinese.

Ai tre arrestati di oggi, per i quali sono stati disposti gli arresti domiciliari, contestate anche altre due tentate rapine. La prima in una tabaccheria di Sant’Elia, ma in quel caso i tre hanno dovuto desistere in quanto il titolare dell’esercizio commerciale aveva riconosciuto uno dei rapinatori. A quel punto il terzetto ha tentato il “bluff“, tentando di far credere al titolare che si trattava di una burla.

In un altro caso, i tre, probabilmente insieme a un altro uomo, avevano raggiunto in orario di chiusura il ristorante cinese Grande Impero, minacciando la titolare con un coltello alla gola. Provvidenziale l’intervento del marito della donna e di altri dipendenti, i quali hanno messo in fuga i malviventi.

La sezione Antirapina della Squadra Mobile, mettendo insieme tutti i pezzi, è riuscita così a stroncare sul nascere un sodalizio criminale che rischiava di crescere. «A L’Aquila – ha sottolineato il dottor Niglio – episodi di questo genere non sono abituali e avevamo l’urgenza di stroncarli sul nascere, anche per evitare emulazioni. Il gruppo, nato nell’ambito dello spaccio, era diventato pericoloso, anche per il fatto che non erano molto esperti, un fattore che avrebbe potuto scatenare situazioni fuori controllo».

L'articolo Droga e rapine, arrestati tre aquilani sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’Aquila, tolto tumore con risonanza magnetica

Lun, 16/04/2018 - 11:03

L’Aquila, con una procedura innovativa che non ha precedenti in Italia nella letteratura medica ufficiale, tramite crioablazione (congelamento) è stato rimosso un tumore maligno dalle parti molli del ginocchio attraverso risonanza magnetica.

Innovativa procedura introdotta all’ospedale di L’Aquila: rimosso un tumore maligno di minuscole dimensioni, alle parti molli del ginocchio, tramite risonanza magnetica e non, com’è la norma, ricorrendo alla tradizionale Tac. La metodica, che in Italia nella letteratura medica ufficiale non ha precedenti, ha il vantaggio di rimuovere masse cancerose piccolissime, già trattate con precedenti interventi chirurgici, senza dover nuovamente operare il paziente ed esporlo a ulteriori incisioni col bisturi. La procedura è stata praticata congiuntamente dal servizio di radiologia universitaria, diretta dal prof. Carlo Masciocchi, e dalla radiologia d’urgenza di cui è responsabile il dr. Luigi Zugaro, insieme allo staff medico composto da Francesco Arrigoni e Pier Paolo Palumbo. Il nuovo trattamento è stato eseguito nei giorni scorsi su una giovane paziente della Campania, affetta da un tumore maligno ai tessuti molli del ginocchio, già sottoposta senza esito in altre Regioni a intervento chirurgico. La tecnica seguita dal San Salvatore ha permesso di trattare il tumore con crioablazione (distruzione del tessuto malato attraverso congelamento) e di rimuovere così la massa tumorale di pochi millimetri tramite il ricorso alla risonanza magnetica. In questi casi la procedura corrente è quella di ricorrere alla Tac per bersagliare il tumore con l’utilizzo di aghi che servono a distruggere i tessuti attaccati dalla patologia. La Tac è però poco precisa e quando si tratta di tumori assai piccoli, come nel caso della paziente campana, risulta poco efficace. Precisione che è invece la prerogativa peculiare della risonanza magnetica la quale però non permette di utilizzare materiale metallico (e quindi aghi) perché produce campi magnetici. In virtù dell’esperienza accumulata in tanti anni e degli approfondimenti condotti, gli specialisti della radiologia del San Salvatore sono riusciti, con l’impiego di aghi realizzati con materiale speciale, a distruggere i tessuti malati  attraverso la risonanza magnetica. La paziente campana, dopo il trattamento, è stata dimessa dall’ospedale di L’Aquila. La nuova strada battuta dalla radiologia dell’ospedale San salvatore rappresenta una novità e suggerisce un approccio inedito rispetto alle comuni procedure praticate per la rimozione dei tessuti molli (muscoli ecc.). Tra l’altro il San Salvatore, da anni, ha creato un virtuoso circuito di mobilità attiva (con flussi di pazienti da altre regioni), guadagnando una posizione di primo piano a livello nazionale anche per trattamenti relativi ai tumori all’osso, con modalità alternative (quando possibile) all’intervento chirurgico.

L'articolo L’Aquila, tolto tumore con risonanza magnetica sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Rugby, giornata dolce-amara per le aquilane

Lun, 16/04/2018 - 10:24

La Gran Sasso Rugby cede al Cus Torino con il punteggio di 44 a 21, le Belve Neroverdi travolgono Torre del Greco in casa.

Finisce 44 a 21 a favore dei padroni di casa dell’Itinera Cus Torino, la prima trasferta in terra piemontese della Gran Sasso anticipata alle 12.30. Coach Lorenzetti, a causa di diverse indisponibilità, deve reinventare la linea dei trequarti con capitan Giampietri schierato all’apertura, ma il primo tempo è un assolo della squadra torinese che va a segno cinque volte trascinata da Ursache (tre mete per lui), contro una sola marcatura per gli ospiti realizzata da Alfonsetti che finalizza il lavoro degli avanti. In avvio di ripresa Gran Sasso subito a segno con Lofrese, oggi schierato a centro insieme a Capone a cui replica Santavenere dopo una meta dei padroni di casa. Nonostante i grigiorossi lottino fino in fondo per portare a casa almeno il punto di bonus offensivo, è Polla a muovere per ultimo il tabellino al 76′ per il 44 a 21 finale.

Seppur con l’amaro in bocca per l’ennesima sconfitta, oggi in casa dei primi del girone, il direttore generale Anibaldi ha parole di incoraggiamento per i suoi: “I ragazzi hanno lottato fino alla fine e siamo scesi in campo anche oggi con diversi giovani in lista, l’ambiente comunque è sereno, questo conta guardando alle prossime due partite, ma soprattutto alla prossima stagione”, in settimana infatti i vertici della Gran Sasso Rugby, Polisportiva L’Aquila Rugby, Vecchie Fiamme e L’Aquila Neroverde hanno incontrato tutti i giocatori delle seniores e delle giovanili per condividere le azioni che si stanno portando avanti per la costituzione di un nuovo soggetto sportivo unitario.

Centro sportivo “Angelo Albonico” Grugliasco (Torino) – Serie A , VIII giornata II Fase

Itinera Cus Torino v Gran Sasso Rugby 44-21 (32-7)

Marcatori: p.t. 3′ cp Grillotti (3-0), 10′ m. Ursache (8-0), 13′ m. Ursache tr. Grillotti (15-0), 18′ m. Novello (20-0), 22′ m. Alfonsetti tr. Du Toit (20-7), 27′ m. Dezzani (25-7), 40′ m. Ursache tr. Grillotti (32-7); s.t. 8′ Lofrese tr. Du Toit (32-14), 16′ meta tecnica (39-14), 20′ m. Santavenere tr. Du Toit (39-21), 36′ m. Polla (44-21)

Itinera Cus Torino: Dezzani, Cisi, Cao, Reeves, Lozzi (73′ Alessandrini), Grillotti, Campagna (51′ Mantelli), Ursache (64′ Bianco), Merlino, Spinelli, Fatica, Perrone (49′ Polla), Nicita (41′ Modonutto), Nevio Racca (68′ Martina), Novello (49′ Mattia Racca) All.: D’Angelo

Gran Sasso: Du Toit, Chiarizia, Capone, Lofrese, Alfonsetti (23′ Pompeo), Giampietri, Valdrappa, Riccardo Di Febo (66′ Feneziani) Santavenere, Suarez (41′ Cortesi), Di Cesare (45′ Mandolini), Fiore, Milani (51′ Ippoliti), Iezzi (70′ Cecchetti), Alessio Di Febo (73′ Frassanito) All.: Lorenzetti

Arb. Merli (Jesi)

AA1 Smiraldi (Torino); AA2 Boni (Torino)

Cartellini: giallo 39′ Santavenere (Gran Sasso), 56′ Riccardo Di Febo (Gran Sasso), 59′ Mattia Racca (Itinera Cus Torino)

Calciatori: Grillotti (Itinera Cus Torino) 3/6, Reeves (Itinera Cus Torino) 0/1; Du Toit (Gran Sasso) 3/3

Note: giornata mite, cielo coperto, campo in buone condizioni, spettatori 200

Punti conquistati in classifica: Itinera Cus Torino 5; Gran Sasso 0

Man of the match: George Reeves (Itinera Cus Torino)

Dopo la giornata evento di sabato, che oltre al Guinness PRO14 ha visto al Fattori dell’Aquila i neroverdi sconfitti dal Cus Genova, nel weekend si sono disputate diverse altre gare che hanno visto le compagini abruzzesi in campo, tra campionati seniores e giovanili.

Sabato le Zebre Rugby hanno battuto i Drahons gallesi per 34-32 (10-26) in una partita del 20/o turno del Guinness Pro14, giocata allo stadio Fattori di L’Aquila davanti a 5.862 spettatori. Questi i marcatori: 6′ m Violi tr Canna (7-0); 13′ m Rosser (7-5); 18′ cp Canna (10-5); 19′ m Rosser (10-10); 34′ m Rosser tr Robson (10-19); 40′ m Davies C. tr Robson (10-26); s.t. 4′ m Castello tr Canna (17-26); 11′ m D’Apice (22-29); 16′ m Meyer (27-29); 28′ s.t. cp Robson (27-32), 31′ s.t. m Canna tr Canna (34-32).

In Serie A le Belve Neroverdi hanno travolto Torre del Greco in casa.

In Serie B vince il Paganica, perde l’Avezzano, mentre in Serie C la Polisportiva Abruzzo cede al Faenza di misura. Il derby di C (poule salvezza) tra Polisportiva L’Aquila e Pescara va agli ospiti pescaresi.
risultati delle abruzzesi in attesa dell’omologazione del giudice sportivo.
Campionato nazionale di Serie A – Poule Promozione 1, VIII giornata – 14 aprile, ore 14:30
L’Aquila Rugby Club – Cus Genova 26-47
Campionato nazionale di Serie A – Poule Salvezza 3, VIII giornata – 15 aprile, ore 12:30

Cus Torino – Gran Sasso Rugby 44-21
Campionato nazionale di Serie A femminile – girone 2, XV giornata – 15 aprile, ore 15:30
Belve Neroverdi – Torre Del Greco 55-5
Campionato nazionale di Serie B – girone 4 / XVII giornata – 8 aprile, ore 15:30
Polisportiva Paganica – Napoli Afragola 27-21
Arechi Rugby – Avezzano Rugby 38-3
Campionato nazionale di Serie C – Poule promozione, gir. 5 – VII giornata – 15 aprile, ore 15:30
Polisportiva Abruzzo – Faenza Rugby 35-38
Campionato nazionale di Serie C – Poule passaggio, gir. 6 – VI giornata – 15 aprile, ore 15:30
Polisportiva L’Aquila – Pescara Rugby 14-22
Campionato regionale di Serie C / recupero IV giornata, 15 aprile – ore 15:30
Rugby Urbino – Falconara Dinamis 7-14
Cus Ancona – Vecchie Fiamme 21-15
Fermo Rugby – R. Sulmona 1967 5-17
Hanno riposato: Amatori Teramo e Rugby Tortoreto
Campionato élite U18 / XX giornata – 15 aprile, ore 12
Napoli Afragola – Polisportiva L’Aquila 14-33
Avezzano Rugby – Ottopagine Benevento 27-29
Camp. interregionale U18 Marche-Abruzzo – Fase II, gir. 1 / VI giornata – 15 aprile, ore 12:30
Amatori Ascoli – Gran Sasso Rugby 20-0 a tavolino
Camp. interregionale U18 Marche-Abruzzo – Fase II, gir. 2 / VI giornata – 15 aprile, ore 12:30
Rugby Ancona – Adriatica Rugby Club non disputata
Campionato élite U16 / XVIII giornata – 15 aprile, ore 11
Borbonici Rugby – Polisportiva L’Aquila 0-41
Camp. interregionale U16 Marche-Abruzzo – fase 2, gir. A / IV giornata – 15 aprile, ore 11
Adriatica Rugby Club – Pesaro Rugby 26-31
Falconara Dinamis – Sambuceto Rugby 12-26
Camp. interregionale U16 Marche-Abruzzo – fase 2, gir. C / IV giornata – 15 aprile, ore 11
Rugby Tortoreto – Polisportiva Abruzzo 26-17
Raggruppamento regionale U12 – Fase 2, IV giornata / Sulmona, ore 16
Girone 1: R. Sulmona 1967, Rugby Tortoreto, Amatori Teramo, Rugby Tetras
Girone 2: Rugby Sambuceto, Pescara Rugby, Avezzano Rugby, Polisportiva L’Aquila

L'articolo Rugby, giornata dolce-amara per le aquilane sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Tasse sisma, lunedì la città scende in piazza

Ven, 13/04/2018 - 11:51

Restituzione tasse: manifestazione lunedì 16 aprile, tutte le informazioni. Partenza corteo alle 10:30 dalla Fontana Luminosa

Partirà alle 10:30 di lunedì 16 aprile dalla Fontana luminosa la manifestazione indetta da Comune dell’Aquila e Regione Abruzzo per protestare contro la richiesta avanzata dall’Unione Europea di restituzione di tasse, tributi e contributi sospesi dopo il 2009 nei confronti di aziende e titolari di partita  Iva.

Il corteo si snoderà lungo Corso Vittorio Emanuele e Corso Federico II per concludersi alla Villa comunale dove sarà allestita una postazione da cui i rappresentanti delle Istituzioni terranno i loro interventi.

Per consentire l’afflusso dei manifestanti l’Ama metterà a disposizione delle navette gratuite dalle ore 9:30 che partiranno, con cadenza ogni quindici minuti, dal parcheggio di Collemaggio.

In occasione della giornata di mobilitazione, cui parteciperanno cittadini, esponenti della politica nazionale, regionale e locale, sindaci del cratere, rappresentanti delle categorie produttive, associazioni datoriali e sindacali, il traffico veicolare sarà interdetto nella zona della Fontana luminosa dalle ore 8 alle 12:30 e, temporaneamente, nelle aree interessate dal passaggio del corteo, ovvero corso Vittorio Emanuele, Corso Federico II e viale Crispi.

Confesercenti: “Saracinesche abbassate durante il corteo”

La proposta dell’associazione delle piccole imprese: “Facciamo vedere che la città è unita”.

«Abbassiamo le saracinesche delle attività commerciali e artigiane durante il passaggio della manifestazione di lunedì 16 aprile a L’Aquila».

È l’appello lanciato da Carlo Rossi a nome della Confesercenti, alla vigilia della manifestazione che vedrà lunedì prossimo sfilare a L’Aquila tutte le principali associazioni di categoria contro le ingiunzioni di pagamento che chiedono alle imprese di restituire 87 milioni di euro di tasse dei mesi immediatamente successivi al terremoto del 6 aprile 2009.

«Questa richiesta – sottolinea Carlo Rossi – è un pungo alle imprese, alla distruzione fisica e umana della città, alla voglia di rinascere che abbiamo dimostrato in questi anni. Lunedì saremo tutti a L’Aquila, al fianco delle nostre imprese».

L'articolo Tasse sisma, lunedì la città scende in piazza sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Implantologia dentale tutto in un giorno

Ven, 13/04/2018 - 09:58

Implantologia dentale a carico immediato. Il Dottor Marco Parravano direttore del Centro di Implantologia Dentale di L’Aquila fa il punto sulle più recenti innovazioni in materia di implantologia a carico immediato.

E’ fortunatamente diventata una terapia di successo nella pratica odontoiatrica, un argomento che incuriosisce molto il pubblico che rimane quasi incredulo sulle potenzialità di questa innovazione. La terapia consente, nell’arco di tempi molto brevi, di ripristinare il sorriso e la funzionalità della bocca dei pazienti. Oggi proviamo ad approfondire la tematica con l’aiuto del Dottor Marco Parravano direttore del Centro di Implantologia Dentale di L’Aquila all’interno degli Studi Medici Polispecialistici L’Aquilone.

Il Capoluogo vi propone una visita guidata all’interno di questa struttura: un viaggio virtuale e non, per spiegare da vicino, anche attraverso la voce dei pazienti, la tecnica implantare che viene effettuata in sole otto ore, definita dal dottore “ implantologia tutto in un giorno“.

“Siamo in grado di riabilitare una intera arcata dentaria in sole otto ore! La terapia si divide in due parti: chirurgica e protesica” – spiega il dottor Parravano. “È possibile estrarre denti malati e irrecuperabili, modificare l’anatomia ossea e gengivale, inserire impianti nelle sedi progettate e posizionare nuovi denti fissi, tutto questo nell’arco di sette-otto ore”  in un centro moderno ed altamente tecnologico che insieme ad uno staff professionale e specializzato accompagnano il paziente in tutte le fasi dell’intervento.
Il centro si divide in due macroaree: quella amministrativa dedicata alla gestione dei pazienti e quella operativa.

Gli ambienti dell’area operativa del Centro di Implantologia Dentale

Si parte dalla Sala dedicacata alla Sterilizzazione: “E’ adeguatamente strutturata secondo le normative vigenti, eseguiamo un rigido protocollo che va dalla detersione degli strumenti fatta con appropriati macchinari a un passaggio in ultrasuoni fino all’ultimo step con l’autoclave che garantisce una sterilità assoluta”- spiega il dottor Parravano.

A seguire la Sala di Radiologia con tutta la piu moderna strumentazione per effettuare esami che vanno dall’ortopanoramica  al telecranio, dalla stratigrafia dell’ATM  alla TAC volumetrica che permette la visualizzazione tridimensionale degli esami radiologici. Questi ultimi, associati alla tecnologia di programmi informatici particolari,  permettono di stabilire a priori la posizione degli impianti da inserire, di conoscere la morfologia dell’osso da utilizzare e di realizzare una protesi provvisoria precisa prima della esecuzione della terapia.

La Sala Chirurgica è l’area clou della struttura, qui vengono posizionati gli impianti nell’arco di circa due ore. Le telecamere ci portano all’interno nel momento di un intervento di chirurgia a carico immediato. A seguire la Sala Degenza post operatoria che favorisce il risveglio dalla anestesia ed in ultimo la Sala Protesi dedicata alla applicazione (in tre – quattro ore) della protesi provvisoria fissa sugli impianti.

L’Area Odontoiatrica è l’altra grande area di cui si compone il Centro formata da altre sale che invece mantengono finalità e caratteristiche strutturali di tipo dentistico dove si effettuano terapie come l’Ortodonzia, Conservativa, Endodonzia, Protesi, Igiene e trattamenti di Estetica dentale.

Estetica, non solo per i denti, ma anche quella del viso: viene mostrata una infiltrazione di acido ialuronico per correggere i solchi naso genieni e quindi per  migliorare l’aspetto del viso a tutto tondo.

Un lavoro di squadra multidisciplinare con professionisti di diverse branche mediche che garantiscono un lavoro completo.

C’è addirittura un laboratorio odontotecnico dedicato all’interno del Centro, attrezzato con tecnologie per la progettazione di protesi dentarie in forma digitale a mezzo computer e macchine all’avanguardia come i fresatori robotici che con assoluta precisione e velocità realizzano strutture dentali di alta qualità ed estetica.

Oltre il laboratorio il Centro dispone anche di una Sala per corsi d’aggiornamento professionale, attrezzata con tecnologie che permettono la visione “ live” sul maxischermo, dell’intervento chirurgico eseguito in Sala operatoria.

Una filiera che funziona benissimo e dà grandi soddisfazioni ai pazienti.

Nel video una paziente parla della sua esperienza: “Le mie amiche non credevano che fosse possibile tutto questo in un giorno, ancora adesso quando mi guardo allo specchio sono felicissima del mio sorriso. Ho scelto questa struttura per i tempi celeri, altri professionisti mi avevano parlato di mesi ed anni”. E il dolore? “nessun dolore, solo un minimo gonfiore dovuto all’intervento. Lo rifarei, sono entusiasta”.
[PUBLIREDAZIONALE A PAGAMENTO]

L'articolo Implantologia dentale tutto in un giorno sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Dopo di noi, L’Aquila concreta nelle disabilità

Ven, 13/04/2018 - 09:46

Firmato il protocollo d’intesa per il progetto “Dopo di noi”.

L’intesa, che si rivolge a tutte le associazioni che  si occupano di disabilità,  è stata sottoscritta dal Comune con la Asl durante il convegno “Autismo e disabilità grave – Il Modello L’Aquila”, che si è tenuto ieri alle 17 nell’aula Magna del Gssi.

Quanto accaduto ieri è da un lato un primo passo di un percorso che porterà alla realizzazione di diverse iniziative e  dall’altro il frutto di un lavoro istituzionale all’insegna della consapevolezza.

«La consapevolezza di un problema che mi è stato presentato quasi subito dal dott. Giacco della Asl – spiega  il sindaco Biondi al Capoluogo -. A seguito di questa sollecitazione abbiamo avuto un confronto con tutte le associazioni, abbiamo condiviso obiettivi e percorso dopo una fase di ascolto molto approfondita per cui ringrazio l’assessore Bignotti.»

L’assessore Francesco Bignotti infatti ha declinato materialmente tutte le iniziative e le istanze relative a questo protocollo.

«Siamo riusciti a sottoscrivere questo protocollo che non è un punto d’arrivo ma di partenza. La grande sfida ora è tradurre in pratica quanto illustrato su carta.» prosegue il sindaco Biondi.

Un’amministrazione attenta che già il 23 marzo Palazzo Fibbioni, aveva incontrato i rappresentanti delle associazioni del capoluogo che si occupano di disabilità: Autismo Abruzzo Onlus, Comunità XXIV luglio, Anmil,  Ens, Uici, Coordinamento associazioni disabili L’Aquila, Anmic, Associazione 180 amici.

«La nostra amministrazione è molto attenta ai diritti delle persone. È un settore su cui vogliamo puntare molto: abbiamo istituito la figura del disability manager, abbiamo adottato dei provvedimenti rispetto alle linee guida che dovrà seguire il disability manager nella programmazione, nella progettazione e nella formazione.»

«In una città come L’Aquila – conclude il sindaco -, in cui si sta facendo uno sforzo economico, professionale e amministrativo così importante, perdere l’occasione di diventare un modello di accessibilità sarebbe imperdonabile.»

 

I 4 punti fondamentali del protocollo

L’assessore Francesco Bignotti illustra i punti fondamentali del protocollo.

«Il protocollo rappresenta uno strumento snello e operativo, fondamentale perché che getterà le basi per la costituzione materiale di un “Durante” e “Dopo di noi”».

 

Il database

Verrà creato un database per una ricognizione dell’utenza potenziale delle strutture utilizzabili, dei servizi erogati e del personale disponibile.

 

La consulta comunale della disabilità

Il protocollo prevede la nascita della consulta comunale disabilità, organismo che verrà a breve istituzionalizzato formalmente.

 

Il Budget di salute

«Abbiamo preventivato adozione di una scheda che strumento oggettivo per l’ingresso all’assistenza con cui viene esaminata la necessità del disabile e realizzato un piano di assistenza di concerto con l’ASL e la famiglia.»

 

 

Il turismo sociale

»Abbiamo ideato anche un percorso per turismo sociale: aiutare il disabile stesso a beneficiare dlle bellezze del territorio, in sinergia con il disability manager, sia creare una rete per aiutare le famiglie che giungono qui per motivi di cura o assistenza del familiare. È importante infatti alleggerire il carico assistenziale di queste famiglie: stiamo valutando già strumenti e risorse per poter ospitare o agevolare le famiglie interessate.»

 

 

«Stiamo anche lavorando all’individuazione di una struttura che funga da riferimento fisico per il progetto – conclude l’assessore Bignotti -. Questo progetto ben si colloca al termine di un proficuo dialogo con la ASL che, come il Comune dell’Aquila, tradurrà in concreto tutti gli intenti del protocollo.»

L'articolo Dopo di noi, L’Aquila concreta nelle disabilità sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

UNIVAQ, prosegue l’incertezza dei voti di laurea

Ven, 13/04/2018 - 08:51

Prosegue l’incertezza dei voti della sessione di laurea del 24 marzo.

Il Capoluogo si è occupato della vicenda dei voti non corretti riportati nella verbalizzazione della sessione di laurea del 24 marzo per alcuni studenti neolaureati in Operatore Giuridico d’Impresa, Economia e Amministrazione delle Imprese, Economia e Commercio, Scienze Statistiche per l’Economia, Economia e Gestione dei Servizi Turistici, Economia e Gestione delle Risorse Culturali Ambientali e Turistiche.

«Stiamo attendendo che si riunisca il consiglio di area didattica per affrontare il tema ed evitare che quanto accaduto si ripeta in futuro.» chiarisce Simona Abbate, coordinatrice provinciale UDU.

«Purtroppo c’è confusione sulla laurea di marzo perché negli ultimi anni è diventata sia laurea dell’anno accademico precedente sia dell’anno accademico successivo. Quindi nello stesso giorno è possibile che vi siano appelli di laurea di due anni accademici differenti. A livello amministrativo e burocratico ciò ha causato una confusione che ha portato a quanto sappiamo. Noi, come unione degli studenti, abbiamo spesso fatto presente che questa scelta amministrativa genera confusione.»

«Per fare chiarezza: chi si è laureato a marzo faceva capo all’anno accademico 2016/2017 ma alcuni corsi di laurea, come nella facoltà di ingegneria per esempio, hanno anche la possibilità di avere l’appello di laurea dell’anno accademico dell’anno 17-18.»

«Vi è stato dunque un errore tecnico che speriamo venga sanato quanto prima.

L’errore tecnico del sistema online di prenotazione ha permesso agli studenti in questione sia di iscriversi alla sessione di laurea sia di pagare le tasse per l’iscrizione al nuovo anno accademico: due cose che sono antitetiche tra loro ma che a livello di fatto si sono comunque verificate.

Stiamo attendendo in questi giorni che il consiglio di area didattica si pronunci e rettifichi i voti del 24 marzo – prosegue Abbate -. Rimaniamo comunque a disposizione degli studenti per qualsiasi chiarimento.»

 

L'articolo UNIVAQ, prosegue l’incertezza dei voti di laurea sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Giornate Fai, protagonista il centro storico aquilano

Ven, 13/04/2018 - 08:29

Arrivano finalmente le giornate FAI di Primavera che si terranno nei giorni 14 e 15 aprile.

Durante le giornate saranno aperti e visitabili, secondo le modalità di seguito riportate, i seguenti siti:
L’Aquila: le piazze del Centro Storico;
Prata d’Ansidonia:Peltuinum;
Fontecchio: Convento di San Francesco, Antica Conceria, Torre e Fontana Medievale;
Castelvecchio Subequo: Catacomba paleocristiana III sec. a.C., Convento di San Francesco;
Castel di Ieri: Tempio Italico;
Goriano Sicoli: Casa di Santa Gemma e Chiesa di San Francesco;
Sulmona: Complesso SS. Annunziata, Palazzo Tabassi, Palazzetto Sardi, Palazzo Sardi, Rotonda di San Francesco-la Scarpa;
Anversa degli Abruzzi: Chiesa di San Marcello, Riserva Naturale Gole del Sagittario, e le antiche botteghe.

La visita ai siti osserverà il seguente orario: mattina 10:00-13:00 pomeriggio 14:30-18:00. Fa eccezione il solo sito di Peltuinum che per questioni logistiche chiuderà alle ore 17:00 in entrambe le giornate.I visitatori saranno accompagnati durante la visita dai giovani Ciceroni appositamente formati, provenienti da alcune scuole della Città dell’Aquila e del suo comprensorio, e dai volontari FAI dei siti interessati.

In particolare nel ruolo di ciceroni si esibiranno gli studenti delle classi 3^A, 4^A, 5^A dell’indirizzo Turismo dell’IIS Amedeo d’Aosta nell’ambito del progetto Alternanza-Lavoro.

Gli studenti accompagneranno i visitatori nel tour delle piazze aquilane e nella visita del Museo delle Ceramiche nel Convento di S. Domenico in piazza Angioina, aperto al pubblico solo per questa occasione.

Un appuntamento importante per chi ama scoprire e riscoprire l’importanza storica delle piazze aquilane, legate alla tradizione del numero 99, per chi vuole ammirare il corredo urbano di fontane e i palazzetti in pietra e materiali naturali che oggi, con maggior consapevolezza degli abitanti e dei visitatori, diventano i protagonisti della ricostruzione della città antica.

Piazze che connotano il senso comunitario che ispirò l’edificazione della città medievale, luoghi di aggregazione sociale che articolavano gli insediamenti montani, che all’epoca erano sparsi in varie zone del territorio, e che nello stesso tempo ricalcavano le strutture della convivenza dei villaggi originari.

Anche quest’anno gli studenti dell’IIS Amedeo d’Aosta, per la XXVI edizione delle “Giornate FAI di Primavera”, organizzata dal Fai-Fondo per l’Ambiente Italiano- sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, saranno tra i protagonisti dell’iniziativa.

L’evento, già in programma per il 24 e 25 marzo scorsi, era stato rinviato per le avverse condizioni climatiche.

Gli studenti saranno accompagnati dai prof. Donati S., Mastracci A. M., Persi F., Di Corrado A. che hanno lavorato sul progetto con dedizione a passione.

 

L'articolo Giornate Fai, protagonista il centro storico aquilano sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Turismo aree interne, basta campanili

Ven, 13/04/2018 - 08:06

Incontro a San Demetrio ne’ Vestini per il rilancio del turismo nelle aree interne.

Sindaci e Dmc si confrontano sulla ricetta per il rilancio del turismo nelle aree interne: emerge la disponibilità a superare i campanili e fare sistema per un’offerta turistica di livello spalmata su tutto il territorio.

Turismo, sindaci pronti a collaborare.

Presenti all’incontro a San Demetrio, il “padrone di casa”, il sindaco Silvano Cappelli, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, il sindaco di Fagnano Alto e presidente della Comunità del Parco regionale Sirente Velino, Francesco D’Amore, il sindaco di Fossa, Fabrizio Boccabella, il sindaco di Villa Sant’Angelo, Domenico Nardis, Massimiliano Bartolotti, presidente della Dmc Abruzzo Qualità e Andrea Ruggeri, consulente turistico per San Demetrio e la stessa Dmc. Presenti anche altri amministratori del territorio.

Dall’incontro sono emerse le criticità dovute anche al momento storico e alla mancanza di collaborazione tra le amministrazioni del territorio. Allo stesso tempo, però, è emersa la volontà dei sindaci e degli operatori di fare sistema e superare i campanili. «Da una parte la politica, dall’altra il mondo delle imprese, è ormai comune la volontà di fare rete» ha spiegato Andrea Ruggeri ai microfoni del Capoluogo.it. «Occorre costruire un prodotto turistico che sia ampio e veda coinvolto tutto il territorio, un prodotto esperienzale che comprenda sia il periodo estivo che quello invernale». A fianco a tutto questo, una rete di strutture ricettive e associazioni che realizzino l’offerta che abbracci tutto il territorio interno.

Il nodo dei fondi: serve un miglior utilizzo delle risorse.

«I fondi giunti grazie ai vari finanziamenti – aggiunge Ruggeri – sono stati utilizzati a volte bene e a volte meno bene; adesso sicuramente c’è l’intento di metterli a sistema su qualcosa che sia davvero migliorativo e possa far crescere la proposta al turista complessiva. Inoltre si comincia a ragionare sui fondi post sisma che possono rappresentare un’opportunità concreta anche per il turismo».

L'articolo Turismo aree interne, basta campanili sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Cielo poco nuvoloso, addensamenti nel pomeriggio

Ven, 13/04/2018 - 06:17

Tempo migliore rispetto alla giornata di ieri ma non mancheranno annuvolamenti.

La nostra penisola continua ad essere interessata dal transito di corpi nuvolosi provenienti dal Mediterraneo occidentale che favoriscono annuvolamenti su gran parte delle nostre regioni centro-settentrionali e dopo il passaggio di una perturbazione che, nella giornata di ieri, ha dato luogo a rovesci temporaleschi anche sulla nostra regione, nelle prossime ore il tempo risulterà decisamente migliore rispetto a ieri anche se non mancheranno annuvolamenti nel corso della giornata, più consistenti a ridosso dei rilievi durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio, con possibili occasionali rovesci, in attenuazione in serata e in nottata. Ma nel fine settimana assisteremo ad un nuovo progressivo aumento della nuvolosità a causa della formazione di una blanda circolazione depressionaria che, dalle regioni nord africane, tenderà gradualmente ad estendersi verso la nostra penisola, preceduta da un rinforzo dei venti dai quadranti meridionali che sospingeranno ancora una volta polveri/sabbia africana in sospensione verso le nostre regioni. Nella giornata di domenica, inoltre, assisteremo ad un ulteriore aumento della nuvolosità e ci sarà spazio ad occasionali precipitazioni, miste a sabbia. La persistenza di questa blanda circolazione depressionaria sulla nostra penisola favorirà, inoltre, un progressivo aumento dell’instabilità pomeridiana a ridosso dei rilievi con probabili rovesci temporaleschi pomeridiani, specie nei primi giorni della prossima settimana.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con annuvolamenti (nubi alte e stratificate) in mattinata, mentre addensamenti consistenti saranno possibili a ridosso dei rilievi durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio, con possibili occasionali rovesci, perlopiù localizzati sulle zone montuose e pedemontane che si affacciano sul versante orientale. Nuvolosità in temporanea attenuazione in serata e in nottata, mentre nella giornata di sabato assisteremo ad un nuovo graduale aumento della nuvolosità ma si tratterà di nubi prevalentemente alte e stratificate con polvere/sabbia africana in sospensione in quota.

Temperature: Generalmente stazionarie con tendenza a graduale aumento nel fine settimana, anche sensibile nella giornata di domenica.
Venti: Deboli dai quadranti orientali o sud-orientali con possibili rinforzi lungo la fascia costiera, specie nel pomeriggio.

(Giovanni De Palma – abruzzometeo.org) 

 

L'articolo Cielo poco nuvoloso, addensamenti nel pomeriggio sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Cartelle esattoriali, notizie infondate

Gio, 12/04/2018 - 17:32

Le precisazioni dell’Agenzia delle Entrate sulle cartelle esattoriali: notizie infondate, nessuna lettera inviata per la riscossione.

«Con riferimento alle recenti notizie riguardanti la ripresa delle attività per la riscossione delle cartelle di pagamento a suo tempo notificate e per le quali, a seguito dei tragici eventi sismici che hanno interessato i territori della Regione Abruzzo il 6 aprile 2009,  è stata sospesa l’attività di riscossione,  si precisa  che sono ancora in corso gli approfondimenti che consentiranno di definire il corretto perimetro di applicazione delle agevolazioni previste dall’art. 33, comma 28, della legge 12 novembre 2011, n. 183. Solo al termine degli approfondimenti potranno essere valutate le modalità di ripresa della riscossione delle citate cartelle di pagamento che, quindi, ad oggi, non è stata ancora riavviata». Queste le precisazioni dell’Agenzia delle Entrate, dopo le recenti polemiche sulle cartelle esattoriali.

Cartelle esattoriali, ci sarà una campagna informativa.

«Tuttavia, – continua l’ente – poiché è ormai prossimo  il termine  del 15 maggio 2018 entro il quale, tutti i contribuenti, compresi quelli residenti nelle zone interessate dagli eventi sismici, potranno presentare richiesta di definizione agevolata (c.d. rottamazione) delle cartelle di pagamento riferite ai ruoli consegnati  dagli Enti creditori all’Agente della riscossione nel periodo dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017, verrà avviata una adeguata campagna di informazione per far sapere ai contribuenti la possibilità di includere nella richiesta di “rottamazione” anche le cartelle di pagamento in argomento, per le quali l’attività di riscossione non è stata ancora ripresa. La ripresa dell’attività di riscossione delle cartelle di pagamento sospese non è da confondersi con l’attività istruttoria del Commissario Straordinario (nominato – come previsto dalla legge n. 122 entrata in vigore il 23 luglio 2016 – con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del  14 novembre 2017), avviata per la verifica  degli aiuti concessi a seguito del sisma che ha colpito i territori abruzzesi nel 2009 e l’eventuale recupero dei medesimi, qualora ne venga accertata la loro incompatibilità con le norme comunitarie di riferimento (Commissione Europea  – Decisione C(2015) 5549 final del 14 agosto 2015)».

L'articolo Cartelle esattoriali, notizie infondate sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Partecipate, 103 nomi per Biondi

Gio, 12/04/2018 - 16:12

Pubblicato l’Albo degli amministratori unici delle società partecipate del Comune dell’Aquila.

Ampia scelta per il sindaco Pierluigi Biondi che dovrà scegliere tra 103 nomi i nuovi amministratori unici delle sei municipalizzate. Presenti diversi papabili graditi ai partiti della coalizione di centrodestra.

Partecipate, pronto l’Albo. Adesso la palla passa al sindaco.

Torna d’attualità il confronto sulle partecipate, per la nomina dei nuovi amministratori unici. Questa mattina, infatti, il Comune dell’Aquila ha pubblicato l’Albo [clicca qui] da cui il sindaco Biondi dovrà attingere per le nomine degli amministratori unici del Centro per Anziani ex Onpi, il Centro Turistico del Gran Sasso, l’Azienda per la Mobilità Ama (in procinto di convergere in TUA), il servizio di elaborazione dati Sed, l’azienda farmaceutica municipalizzata Afm e l’Asm, l’azienda servizi municipalizzati, che si occupa dell’immondizia.

I papabili, tra volti nuovi e conferme.

Tra i nomi presenti nell’Albo, alcuni dei protagonisti di indiscrezioni dei mesi scorsi. Presente Salvatore Santangelo, indicato come “papabile” per l’Afm; tra gli altri, anche Paolo Federico indicato per l’Asm, Luciano Bontempo per il Sed. Insomma diverse ipotesi dei mesi scorsi potrebbero trovare conferma. L’ultima parola, comunque, sarà del sindaco Biondi, che dovrà fare sintesi tra le ambizioni dei partiti. Tra 103 nomi, non manca certo un ampio ventaglio per la scelta.

Revisori e membri del collegio sindacale.

Sul sito del Comune è stato anche pubblicato l’Albo dei revisori unici in collegio e dei membri del collegio sindacale.

L'articolo Partecipate, 103 nomi per Biondi sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Cinema, dal 12 aprile al Movieplex

Gio, 12/04/2018 - 16:08

Dal 12 aprile al Movieplex di L’Aquila cambia il palinsesto cinematografico dando spazio a 4 nuove proiezioni. Cinema & Cinema.

Diretto da John Stevenson arriva al cinema il nuovo film d’animazione. Una nuova e divertente parodia letteraria che rivisita in chiave comica e cartoon la famosa tragedia shakespeariana.

Rampage

Diretto da diretto Brad Peyton e interpretato da Dwayne Jonson, arriva al cinema il film d’azione e di avventura ispirato al celebre videogioco degli anni Ottanta.

Io sono tempesta

Daniele Luchetti torna al cinema con “un’opera buffa” interpretata da Marco Giallini nei panni di Numa Tempesta, un finanziere con tanti soldi, carisma, fiuto per gli affari e pochi scrupoli. Nel cast anche Elio Germano.

Il permesso

Nuovo appuntamento con la Rassegna d’Essai. Appuntamento lunedì 16 Aprile alle ore 18:15 e 20:15 con “Il Permesso”, film diretto e interpretato da Claudio Amendola.

L'articolo Cinema, dal 12 aprile al Movieplex sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila