since 1927Feed aggregator / Sources / News sulla città (capoluogo.it)


Condividi contenuti
Updated: 5 giorni 21 ore fa

Buon esordio delle Vecchie Fiamme Old Rugby

Mar, 17/10/2017 - 09:02

Buono l’esordio in casa per le Vecchie Fiamme ASD. Sul campo degli impianti sportivi del Cus a Centi Colella, domenica 15 ottobre si sono affrontate le Vecchie Fiamme Old Rugby ASD e il Fermo Rugby ASD, incontro valido per la seconda giornata del Campionato di rugby serie C2.

Alla presenza di un nutrito pubblico, circa cento persone, le Vecchie Fiamme hanno preso sin da subito l’abbrivio sugli avversari, grazie alla maggiore esperienza dei giocatori in campo.

La giovane compagine Fermana è andata subito sotto subendo la prima meta, al secondo minuto, da parte di Piero Coletti con la trasformazione di Matteo Piccinini. Al ventunesimo ed al ventiduesimo le Vecchie Fiamme tornano a marcare con due trasformazioni di Piccinini. Al trentunesimo Stefano Rossi si invola in meta e Piccinini si conferma in giornata di grazia trasformando la meta. Al trentaseiesimo nuova trasformazione di una punizione da parte di Piccinini.

Il primo tempo si chiude con le Vecchie Fiamme in vantaggio di 23 a zero sul Fermo. Il secondo tempo si apre con una evidente reazione da parte della squadra ospite, in grado di tenere testa alla compagine di casa senza però una significativa finalizzazione delle azioni. Al sessantesimo le Vecchie Fiamme prendono nuovamente il sopravvento segnando una meta con Piccinini che però fallisce la trasformazione.

Sul finire della partita al sessantacinquesimo si assiste alla reazione del Fermo che finalmente finalizza una buona azione di mischia con la terza linea che si invola in meta al centro dei pali.

Al settantaseiesimo le Vecchie Fiamme mettono il sigillo alla buona prestazione con l’ultima meta segnata da Luigi Federico con la trasformazione di Piccinini.

Risultato finale: Vecchie Fiamme 33 – Fermo 7.

L'articolo Buon esordio delle Vecchie Fiamme Old Rugby sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Sereno o poco nuvoloso, foschie nelle valli interne

Mar, 17/10/2017 - 06:18

Ancora tempo stabile sull’Italia ma l’alta pressione inizierà lentamente ad attenuarsi.

La nostra Penisola risulta ancora interessata da una vasta area di alta pressione che continua a favorire condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato con temperature al disopra delle medie stagionali su gran parte delle nostre regioni e, nelle prossime ore, non cambierà di molto la situazione, proseguirà il tempo stabile anche se, gradualmente, assisteremo ad una graduale attenuazione dell’alta pressione, a favore di correnti atlantiche che, tuttavia, almeno fino alla giornata di domenica, non giungeranno in maniera decisa sulla nostra Penisola. Di conseguenza, rispetto a quanto annunciato ieri, non si prevedono sostanziali variazioni nei prossimi giorni, anche se, nella giornata di giovedì, assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità sulle regioni nord-occidentali e sui nostri mari occidentali, a causa del transito di corpi nuvolosi. Ma il cedimento dell’alta pressione alle quote superiori, favorirà un progressivo calo delle temperature e aumenterà di assistere a foschie dense e a locali banchi di nebbia, sia nelle valli interne appenniniche, sia lungo i litorali, specie durante le ore più fredde della giornata.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con foschie dense e locali banchi di nebbia nelle valli interne e sulla Marsica, specie durante le ore più fredde della giornata; nei prossimi giorni aumenterà la probabilità di nebbie anche lungo i litorali e sul versante orientale.

Anche la giornata di mercoledì inizierà all’insegna del cielo sereno o poco nuvoloso, tuttavia non si escludono annuvolamenti dalla serata, a partire dal settore occidentale.
Temperature: Generalmente stazionarie ma ancora al disopra delle medie stagionali.
Venti: Deboli di direzione variabile.
Mare: Generalmente quasi calmo o poco mosso.

(Giovanni De Palma – abruzzometeo.org) 

L'articolo Sereno o poco nuvoloso, foschie nelle valli interne sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Pattinatori aquilani a Madeira

Lun, 16/10/2017 - 17:24

Si è concluso il Trofeo internazionale Biosfera Tournament, celebrato per la quinta volta in Portogallo nell’isola di Madeira. A Funcial, nel quartiere Faial – dove insiste una spettacolare pista di pattinaggio che affaccia direttamente sull’omonimo Golfo – le gare.

Ha fatto parte della spedizione del Centro Polisportivo Giovanile Aquilano, in qualità di atleta agonista Senior,  l’attuale primatista mondiale di pattinaggio a rotelle Alessandra Susmeli e con lei i compagni di squadra Elisa D’Alessandro, che ha partecipato per la categoria Iniciados (13 anni), Cecilia Pantaleo, che ha partecipato per la categoria Cadetti, (15 anni), Mattia Tomei, Alessio De Laurentis e Gabriele Miconi, che hanno partecipato per la categoria assoluta Senior.

Le gare in programma sono state di corta, media e lunga distanza e questi atleti hanno preso parte mediamente a due gare al giorno. Inoltre, il sabato sera si sono cimentati nella gara di staffetta denominata ufficialmente “Americana a squadre”.

Cecilia Pantaleo, non avendo 2 compagne di squadra della stessa categoria, ha partecipato alla gara di americana a squadre con il Team della Francia Rollerblade, cogliendo un terzo posto nella categoria Cadetti.
Per quanto riguarda i nostri tre Senior Mattia, Gabriele ed Alessio sono stati squalificati per un errore tecnico, dopo aver vinto la qualificazione. La squadra che ha preso il loro posto si è classificata seconda nel ranking totale assoluto.

Gli atleti aquilani hanno conseguito ottimi risultati anche in altre specialità e, cioè: Alessandra Susmeli 4^ nella gara a punti, 6^ al giro, 5^ nella eliminazione, 6^ nei 500 metri, 5^ nella combinata, 5^ nella maratona, 4^ con le senior. Elisa D’Alessandro 7^ nella 500 metri, 6^ nei 7000 mt. In linea su strada,6^ nella 3000 punti, 6^ nella 3000 ad  eliminazione. Cecilia Pantaleo 6^ nel giro lanciato, 6^ nella 5000 a punti, 6^ nella 5000 ad eliminazione, 9^ nella 100 mt. Sprint, 2^ nella maratona di 42 Km. Categoria cadetti, 9^ nella classifica assoluta. Gabriele Miconi 8° nella 100 mt., 12° nei 500 mt:, 7° al giro lanciato. Mattia Tomei 15° al giro  lanciato, 8° nella 10 km. eliminazione e nella 10 km. a punti. Alessio de Lauretis 17° alla 10 km a punti, 17° alla 10 km. eliminazione, 18° al giro lanciato, 15° alla 500 mt sprint, 7° alla 100 metri, 16° nella maratona.

Il secondo posto nella categoria cadetti e nono assoluto di Cecilia Pantaleo nella maratona 42 km è quello di  Alessandra Susmeli quinta assoluta costituiscono la prova tangibile di una costante ed eccellente preparazione
atletica curata dai dirigenti della Società aquilana. Anche i tre senior hanno dimostrato di poter ottenere risultati  validi in campo internazionale.

La formazione è stata guidata da Piero Castri, allenatore federale CPGA e Mario Miconi nella veste di Presidente ed allenatore del Centro Polisportivo Giovanile Aquilano. La partecipazione di questi atleti è stata voluta per conferire ai giovani la consapevolezza di essere elementi di livello nazionale e internazionale. In questa kermesse internazionale hanno avuto rilevante importanza la città dell’Aquila e anche il Centro Polisportivo Giovanile Aquilano.

L'articolo Pattinatori aquilani a Madeira sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’Aquilandia, il capoluogo in miniatura

Lun, 16/10/2017 - 16:43

Il 22 ottobre prossimo a Stiffe sarà inaugurata ufficialmente L’AQuilandia, il parco tematico realizzato all’interno del Villaggio Livigno e aperto alle visite dei turisti dallo scorso 3 agosto.

La nuova attrazione didattico-culturale è stata fortemente voluta dalla “Progetto Stiffe SpA”, che da più di 20 anni si occupa della promozione e ricezione dei visitatori dell’intero Complesso turistico Grotte di Stiffe e delle iniziative indirizzate allo sviluppo turistico della risorgenza carsica più famosa del Centro Italia.

L’AQuilandia è un museo tematico sito in Stiffe, ospitato in una struttura di recentissima costruzione nel rispetto delle attuali disposizioni antisismiche, che ospita riproduzioni in scala di molte delle bellezze dell’Abruzzo interno.

L’obiettivo che si intende raggiungere è quello di far conoscere la geografia del territorio aquilano, offrendo per la prima volta uno sguardo d’insieme per meglio orientare l’interesse del visitatore.

In oltre 200 metri quadrati di area espositiva, si passa dalla Basilica di Santa Maria di Collemaggio alle 99 Cannelle, dal Forte Spagnolo alla Rocca di Calascio, passando per l’Oratorio di San Pellegrino di Bominaco, la fontana di Fontecchio, Peltuinum, la Necropoli di Fossa e molti altri siti di interesse turistico ed architettonico.

Inoltre vengono proposti, tra plastici e diorami, anche le catene montuose ed i parchi in cui
la valle dell’Aquila è racchiusa , tra il parco regionale del Sirente – Velino e quello nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.
Frutto di un ingente investimento economico della Progetto Stiffe SpA, L’AQuilandia è dotata di audioguide in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo, pensate sia per gli adulti che per i più piccoli, e a breve il museo sarà arricchito anche di un percorso per non vedenti, con miniature di monumenti in 3D per la consultazione tattile e scritte in braille. Inoltre, al suo interno la struttura ospita una sala convegni da 50 posti,con proiettore e fototeca, utile ad ospitare le scolaresche in gita turistica e piccoli meeting e seminari.
L’inaugurazione sarà inoltre l’occasione per rendere note alcune delle iniziative che in questi 20 anni di gestione hanno visto protagoniste le Grotte di Stiffe e presentare gli obiettivi futuri della Progetto Stiffe SpA.
Il programma della giornata, dopo le brevi relazioni del Presidente Serafino e del C.d.A. ed il saluto del Vicepresidente e Assessore Regionale al Turismo della Regione Abruzzo On. Giovanni Lolli e delle istituzioni presenti, sarà arricchito da due interessanti iniziative storico-culturali: il convegno, a cura dei Professori Fabio Redi e Raffaele Colapietra, dal titolo “L’Aquila dai Normanni agli Aragonesi: archeologia e storia della città” e la rappresentazione de “L’assedio di Fortebraccio a Stiffe, 1423-1424”, rievocazione della battaglia che per un anno stremò il capoluogo e il suo contado, a cura della Compagnia Rosso D’Aquila.
Il tutto, nella splendida cornice naturalistica che solo il Parco Regionale del Velino Sirente e le Grotte di Stiffe sono in grado di offrire.

Questo il programma dell’iniziativa:

ore 10.30 : Saluti del Presidente e del Consiglio di Amministrazione della Progetto Stiffe SpA;
ore 11.00 : Saluti del Vicepresidente e Assessore Regionale al Turismo On. Giovanni Lolli e delle autorità intervenute;
ore 11.30 : “L’Aquila dai Normanni agli Aragonesi: archeologia e storia della città”, convegno a cura del Prof. Fabio Redi e del Prof. Raffele Colapietra;
ore 13.00 : aperitivo di saluto e visita di “L’Aquilandia, l’Abruzzo aquilano in miniatura”;
ore 15.00 : “L’assedio di Fortebraccio a Stiffe, 1423-1424”, rievocazione della battaglia a cura della Compagnia Rosso D’Aquila.
ore 18.00 : chiusura della manifestazione

nota : in caso di maltempo la rievocazione della battaglia verrà rinviata a data da destinarsi.

L'articolo L’Aquilandia, il capoluogo in miniatura sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Latte, scatta l’obbligo di indicazione d’origine

Lun, 16/10/2017 - 16:25

Scatta definitivamente l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte e dei prodotti lattiero-caseari come burro, formaggi, yogurt per impedire di spacciare come Made in Italy i derivati ottenuti da latte di allevamenti stranieri.

Lo rende noto la Coldiretti nell’annunciare che è scaduto il termine di 180 giorni per smaltire le scorte di confezioni con il sistema di etichettatura precedente all’entrata in vigore dal decreto Indicazione dell’origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattieri caseari, in attuazione del regolamento (UE) n. 1169/2011 firmato dai ministri delle Politiche Agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Una tutela in più anche per i prodotti abruzzesi tradizionali che rientrano nell’elenco approvato dal Ministero delle politiche agricole quali la scamorza, il pecorino, la caciotta o il caciocavallo abruzzese o la prelibata giuncata della tradizione casearia regionale: da oggi sarò possibile verificare in etichetta se il latte con cui sono prodotti è italiano.

L’obbligo di indicazione di origine del latte o del latte usato come ingrediente nei prodotti lattiero-caseari, si applica – spiega la Coldiretti – al latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale e sarà riconoscibile in etichetta dalle seguenti diciture:

a) “Paese di mungitura”: nome del Paese nel quale è stato munto il latte;
b) “Paese di confezionamento e trasformazione”: nome del Paese nel quale il latte è stato condizionato o trasformato.

Qualora il latte o il latte usato come ingrediente nei prodotti lattiero-caseari sia stato munto, condizionato o trasformato, nello stesso Paese, l’indicazione di origine può essere assolta con l’utilizzo della seguente dicitura: ‘origine del latte’: nome del Paese.

Se invece le operazioni indicate avvengono nel territorio di più Paesi membri dell’Unione europea, per indicare il luogo in cui ciascuna singola operazione è stata effettuata, possono essere utilizzate – precisa la Coldiretti – le seguenti diciture: ‘latte di Paesi UE’ per l’operazione di mungitura, ‘latte condizionato o trasformato in Paesi UE’ per l’operazione di condizionamento o di trasformazione.

Infine, qualora le operazioni avvengano nel territorio di più Paesi situati al di fuori dell’Unione Europea, per indicare il luogo in cui ciascuna singola operazione è stata effettuata, possono essere utilizzate le seguenti diciture: ‘latte di Paesi non UE’ per l’operazione di mungitura, ‘latte condizionato o trasformato in Paesi non UE’ per l’operazione di condizionamento o di trasformazione. Per le violazioni si applicano le sanzioni di cui all’art. 4, comma 10, della legge 3/2/2011, n. 4.

1,7 milioni di mucche da latte presenti in Italia (di cui 15 mila in Abruzzo allevate da 600 aziende lattiero-casearie ad indirizzo prevalente) ma anche pecore, capre e bufale possono finalmente mettere la firma sulla propria produzione di latte, burro, formaggi e yogurt che – sottolinea la Coldiretti – è garantita da livelli di sicurezza e qualità superiore grazie al sistema di controlli realizzato dalla rete di veterinari più estesa d’Europa, ma anche ai primati conquistati a livello comunitario con la leadership europea con 50 formaggi a denominazione di origine protetta realizzati sulla base di specifici disciplinari di produzione.

“L’obbligo di indicare l`origine in etichetta – continua Coldiretti Abruzzo – salva dall`omologazione l`identità di ben 487 diversi tipi di formaggi tradizionali italiani di cui 14 abruzzesi censiti a livello regionale territoriale e tutelati perché realizzati secondo regole tramandate da generazioni che permettono anche di sostenere la biodiversità delle razze bovine tra cui, in Abruzzo, le apprezzate Bruna alpina e Pezzata rossa. Si conclude positivamente una lunga battaglia di Coldiretti che risponde alle esigenze di trasparenza degli italiani – aggiunge Coldiretti Abruzzo – Con l’etichettatura di origine si dice finalmente basta all’inganno del falso Made in Italy che finora ha riguardato il latte o i tanti derivati come le stesse scamorze e mozzarelle fatte con materia prima o addirittura cagliate provenienti dall’estero”.

Il prossimo appuntamento – ricorda Coldiretti Abruzzo – è per il 16 febbraio 2018 per il riso e il 17 febbraio 2018 per la pasta con l’entrata in vigore dei due decreti interministeriali per introdurre l’obbligo di indicazione dell’origine del riso e del grano per la pasta in etichetta”.

L'articolo Latte, scatta l’obbligo di indicazione d’origine sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Danni da cinghiali, protesta rinviata

Lun, 16/10/2017 - 15:52

E’ stata sospesa la manifestazione prevista per domani all’emiciclo, organizzata da agricoltori, allevatori e sindaci del Parco Regionale Velino Sirente, parallelamente al rinvio del Consiglio Regionale.

Lo fa sapere Confagricoltura L’Aquila.

La protesta

 

Agricoltori e Sindaci della comunità del Parco Regionale Velino Sirente ed i rappresentanti degli ATC (ambiti territoriali di caccia) in una riunione tenutasi a Secinaro nella sede della Comunità Montana hanno deciso una iniziativa di protesta per sollecitare i Consiglieri e la Giunta regionale ad assumere iniziative volte alla soluzione dei rilevanti problemi connessi al contenimento degli ungulati e risarcimento ai danni da fauna selvatica.

È in programma infatti un presidio di agricoltori, allevatori e cittadini il giorno 17 ottobre 2017 a partire dalle ore 10.00 all’ingresso del Consiglio Regionale in Via Michele Iacobucci, 4 in occasione del Consiglio Regionale.

Al Presidente D’Alfonso e agli Assessori competenti sarà illustrato il documento per chiedere alla Regione Abruzzo di adottare con estrema urgenza alcuni provvedimenti, cnsiderati improrogabili.

Fra questi, quelli legati al ristoro economico dei danni: chiedono che vengano trasferite al Parco Regionale Sirente Velino le somme previste con L.R. 38 del 27/07/2017 a ristoro dei danni subiti dagli agricoltori ed allevatori e il superamento del “de minimis” con l’attivazione urgente delle procedure necessarie.

Inoltre, fra le richieste c’è quella di approvare la proposta di legge della riforma del Parco con la relativa riperimetrazione dei confini così come proposta ed approvata nei consigli comunali dei comuni all’interno del Parco Sirente Velino, quellaa di ttivare le procedure utili ad effettuare un reale contenimento della fauna selvatica (cinghiali e cervi) secondo quanto stabilito dal Decreto della Regione Abruzzo del 04/05/2017 nr.1, ovvero gli abbattimenti selettivi.

Quanto richiesto dai Sindaci, Associazioni di Categoria e ATC dà seguito alle proposte contenute nel “decalogo di iniziative” redatto unitariamente da tutte le organizzazioni professionali agricole abruzzesi e consegnate al Presidente della Giunta Regionale in data 28/06/2017 di cui si chiede la realizzazione insieme allo stanziamento, nel bilancio per il 2018, delle risorse necessarie per il pagamento integrale dei danni subiti dagli agricoltori nelle zone fuori dalle aree protette e sospesi per carenza dei fondi.

dicono in una nota.

La situazione, come Il Capoluogo vi ha segnalato più volte, è drammatica ed esasperante: molte imprese hanno più danni che ricavi a causa proprio delle incursioni della fauna selvatica e nel corso dell’incontro di Secinaro qualche amministratore ha lanciato la proposta della chiusura e relativa cancellazione dell’area Parco nel caso non si risolvano i molti problemi sul tappeto.

 

L'articolo Danni da cinghiali, protesta rinviata sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

GSSI, una nuova straordinaria scoperta

Lun, 16/10/2017 - 15:35

Il mondo scientifico ha avuto un’opportunità senza precedenti: sondare con tutti i migliori strumenti oggi in funzione la collisione di due stelle di neutroni per capire come è fatto il nostro Universo. L’Aquila, anche stavolta, in prima linea.

La fusione di due stelle di neutroni è stata osservata per la prima volta sia con le onde gravitazionali dagli interferometri, sia con la radiazione elettromagnetica dai telescopi a terra e nello spazio scoprendo, tra l’altro, che in quegli eventi si formano elementi chimici pesanti, come oro e platino.

“È un momento entusiasmante per la storia dell’astronomia e della Fisica in generale – afferma Eugenio Coccia, Rettore del Gran Sasso Science Institute e membro della collaborazione LIGO-Virgo – Per la prima volta arrivano dalla stessa sorgente segnali di onde gravitazionali e di onde elettromagnetiche associate alla spettacolare esplosione avvenuta durante il fenomeno. Questa “prima volta” ci indica la soluzione del mistero dei lampi gamma, ci racconta finalmente come vengono prodotti gli elementi pesanti, e cioè dove sono le fabbriche dell’oro nell’Universo.”

L’annuncio è stato dato in diretta mondiale durante la conferenza internazionale della National Science Foundation tenutasi a Washington alle ore 16.00 italiane. Unico speaker ufficiale proveniente dall’Italia è stata Marica Branchesi, assistant professor presso il GSSI – Gran Sasso Science Institute e membro della collaborazione VIRGO dell’INFN.

 

Mai fino ad oggi un evento cosmico era stato osservato sia tramite onde gravitazionali che elettromagnetiche: è dunque iniziata una nuova era dell’astronomia “multimessenger”, che estende notevolmente il nostro modo studiare il cosmo.

“È come avere simultaneamente l’udito e la vista per descrivere i fenomeni cosmici che accadono nel nostro Universo” – spiega Eugenio Coccia.

“Le onde precedenti nascevano da buchi neri e non erano osservabili dai telescopi – commenta con emozione Marica Branchesi – E’ accaduto tutto all’improvviso, rapidamente. Ciò che abbiamo sentito era il segnale di un’onda, lunghissimo, novantanove secondi. Un tempo infinito considerando che il segnale della prima onda ricevuta, quella dei due buchi neri, era durata un quinto di secondo”.

L’evento cosmico è avvenuto alla periferia della galassia NGC4993, in direzione della costellazione dell’Idra, circa 130 milioni di anni luce da noi. Stiamo parlando dunque di un fenomeno accaduto nel Cretaceo quando i dinosauri ancora abitavano il nostro pianeta e da poco si erano sviluppate le piante a fiore.

L'articolo GSSI, una nuova straordinaria scoperta sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Auguri Andrea!

Lun, 16/10/2017 - 15:18

Con una tesi sulla ristrutturazione urbanistica ed architettonica del Quartiere Torrione e del complesso della Biblioteca Provinciale Salvatore Tommasi, l’aquilano Andrea Aternini si è laureato presso l’Università dell’Aquila in Ingegneria Edile ottenendo il massimo dei voti cum laude.

Relatore della tesi, il prof. Aldo Benedetti, del Dipartimento di Architettura e Composizione Architettonica.

Al giovane ingegnere, figlio di Carlo, organizzatore della Protezione Civile del Gruppo Michele Iacobucci dell’A.N.A., le felicitazioni degli amici e dei compagni ex alpini.

L'articolo Auguri Andrea! sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Provincia, approvato il bilancio di previsione

Lun, 16/10/2017 - 14:42

Si è svolta questa mattina, presso l’aula consiliare del Comune dell’Aquila, la riunione del Consiglio Provinciale, con l’approvazione del Documento Unico di Programmazione 2017-2019 e del bilancio di previsione 2017.

Ha votato a favore la maggioranza, con l’astensione del consigliere Fabio Camilli e la non partecipazione al voto del consigliere Lelio De Santis.

I temi caldi

Sono state approvate le linee programmatiche di mandato, con particolare attenzione allo stanziamento di somme per la Provincia per complessivi 11 milioni di euro per la viabilità Abruzzese e gli stanziamenti per interventi sulle scuole della Provincia. Sulla viabilità, inoltre, si prevede a breve un passaggio di strade provinciali alla competenza Anas.

Particolare attenzione viene riservata anche a progetti di carattere sociale, quali il recente bando ReStart per i comuni dell’Alto Aterno, ricompresi nel cratere sisma 2016.

E’ stato inoltre approvato il nuovo regolamento del consiglio provinciale che in particolare ricostituisce le commissioni, senza gettoni né compenso alcuno per i componenti, al fine di garantire un’azione amministrativa maggiormente incisiva e partecipata.

E’ stato poi approvato ad unanimità un ordine del giorno, richiesto dal consigliere Fabio Camilli, sulle difficoltà di agricoltori e allevatori del Parco Sirente Velino, relative al mancato trasferimento delle somme previste dalla Regione Abruzzo per il risarcimento dei danni provocati dalla fauna selvatica. Nel contempo si è richiesto anche alla Regione di approvare la legge di riperimetrazione del Parco come deliberato dai comuni facenti parte. Domani è previsto un presidio all’Emiciclo di agricoltori e sindaci della comunità del Parco Regionale Velino Sirente ed i rappresentanti degli ATC (ambiti territoriali di caccia).

E’ stato infine votato ad unanimità, su proposta del consigliere Lelio De Santis, un ordine del giorno che impegna il presidente della Provincia al ripristino delle relazioni sindacali in merito alle problematiche che riguardano il personale dell’Ente. E’ previsto un tavolo urgente con la parte pubblica e la parte privata, per chiarire i termini del contenzioso e per ripristinare rapporti corretti e rispettosi del ruolo dei Sindacati a tutela dei diritti dei dipendenti provinciali.

Il Presidente Angelo Caruso, al termine della sessione, ha affermato:

“Questo bilancio arriva ad approvazione ad appena due mesi dall’insediamento della nuova amministrazione. Si stanno gettando le basi per velocizzare interventi strategici e prioritari per le comunità riorganizzando un ente declassato e quasi annullato, che oggi invece, grazie all’impegno di questa presidenza e di tutti i consiglieri, rivendica un ruolo strategico e decisivo per lo sviluppo del territorio”.

BILANCIO DI PREVISIONE 2017

CONTRIBUTO ALLA FINANZA PUBBLICA ……………….. 21.100.000,00
SPESE GENERALI, PERSONALE E FUNZIONAMENTO….. 27.800.000,00
MANUTENZIONE ORDINARIA SCUOLE…………………… 2.500.000,00
MANUTENZIONE ORDINARIA EDIFICI……………………. 600.000,00
MANUTENZIONE ORDINARIA STRADE,…………………… 4.700.000,00
MANUTENZIONE STRAORDINARIA SCUOLE……………. 24.000.000,00
MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICI…………….. 15.000.000,00
MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE…………….. 21.500.000,00
TERRITORIO E AMBIENTE……………………………………. 1.500.000,00

L'articolo Provincia, approvato il bilancio di previsione sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’Aquila, l’inglese come stile di vita

Lun, 16/10/2017 - 14:26

Da cinque anni è arrivato a L’Aquila il metodo Helen Doron: una scuola di inglese per bambini che diventa uno stile di vita. L’intervista all’insegnante Irene Marinacci.

Tutto iniziava 30 anni fa, quando la linguista britannica Helen Doron sperimentò la possibilità di insegnare in modo naturale la lingua ai bambini, soprattutto in tenerissima età. Un metodo educativo diffuso oggi in tutto il mondo che vanta oltre cento scuole in Italia e un milione e duecentomila bambini già formati.

Anche a L’Aquila c’è una scuola targata Doron:

E’ l’insegnate Irene Marinacci, responsabile in città per la diffusione del metodo, che ha sposato questo insegnamento nella vita sia professionale che privata. “Dai tre mesi di vita è possibile cominciare l’apprendimento dell’inglese per puntare a un principio di bilinguismo. La tenera età è il momento migliore  perché il bambino apprende di più. Mio figlio ha due anni e mezzo e possiede un vocabolario di inglese di 55 parole”.

Si tratta di metodologia che permette ai piccoli di imparare a parlare e capire l’inglese, prima ancora di essere capaci di leggerlo o scriverlo.

Irene porta con sé durante ogni lezione il suo magic box: la scatola preziosissima, piena di attività e informazioni da veicolare. Si leggono storie, si fa movimento, si canta in delle stanze a misura bambino. Tutto con un preciso obiettivo: far parlare i piccoli studenti con frasi sempre più strutturate.

Tre aggettivi per descrivere il metodo Doron: “Efficace, certificato, divertente ma serio”.

“Lavoriamo davvero: attraverso il gioco i bimbi imparano e si spogliano di ogni freno. Ecco perché riescono a parlare”.

I corsi vantano un lessico fatto dai 500 ai 900 vocaboli, in base alla fascia di età.

Da 3 mesi a 4 anni il genitore è presente a lezione, partecipa col bambino con cui instaura un rapporto più profondo e impara a veicolare attraverso un nuovo canale di comunicazione”.

Il lavoro a casa, l’ascolto ripetuto.

Una componente centrale del metodo Helen Doronè l’ascolto ripetuto delle tracce CD audio a casa: l’apprendimento ottimale si ottiene ascoltando due volte al giorno – per 15-25 minuti in maniera passiva- il CD di riferimento. Così per lo studente sarà più semplice, organica e funzionale la comprensione della lezione in classe.

Gli insegnanti sono in continuo aggiornamento, così come le lezioni che si rinnovano in base all’evoluzione dei bimbi e all’uso quotidiano della tecnologia. Da quest’anno la scuola Helen Doron dell’Aquila è diventato anche un centro formatore Cambridge. 

Non solo bambini e ragazzi

Anche gli adulti si possono calare nel metodo Helen Doron con lezioni individuali o di gruppo. “Gli adulti hanno bisogno di parlare, di ricreare situazioni. Di imparare l’inglese che ci permette di viaggiare, risolvere situazioni a lavoro, comprendere contesti”.

[publiredazionale a pagamento]Visita la pagina Facebook: Helen Doron Learning Centre L’Aquila (via Giovanni di Vincenzo 31 L’Aquila) Per info contatta il numero: 347 992 4173 o visita il sito dedicato: http://www.helendoron.it/

L'articolo L’Aquila, l’inglese come stile di vita sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

#TavoleFavole, il Bliss si veste di Frida

Dom, 15/10/2017 - 19:48

Prendi un gruppo di Amici, che si conoscono da sempre.

Prendi un Locale, dove tanti anni prima quel gruppo di amici si ritrovava, insieme a tanti altri.

Prendi una Tavola, e riempila di sofisticate portate ed emozionanti vini che altri amici ancora, come L’Osteria della Posta e la Cantina Masciarelli, per cominciare, sono pronti a curare.

Prendi, infine, una Favola, che altri amici sono pronti a narrare -Live- con i loro strumenti ed i loro dischi, spaziando dalle atmosfere soffuse del Jazz, durante la degustazione, fino ai successi più divertenti, di ieri e di oggi.

Prendi tutto questo, dunque, e non prendere impegni per Venerdì 20 Ottobre: il Bliss si veste di Frida,#TavoleFavole e  inaugura la stagione invernale 2017/2018.

Ti aspettiamo.

INFO

21:30 cena/degustazione itinerante (con prenotazione) + dopocena

Il Menù

Antipasti:
_prosciutto a coltello
_formaggi stagionati, freschi e a pasta filata.
_fritti assortiti

zuppe e minestre:
_ceci e castagne, lenticchie con alloro, fagioli cavolo nero e patate
primi asciutti:
_scrigno di crepes con fettuccine al Marsala e mandorle tostate
_gnocchi di ricotta alla borragine
secondi con contorno:
_maialino lattonzolo arrosto con cipolline glassate
_montone stufato
_pallotte del pastore
tagliate di frutta
+ 3 calici di vino Cantina Masciarelli (montepulciano Marina Cvetic, trebbiano e cerasuolo Villa Gemma)

23:30 dopocena Live&Disco:

10€ a persona, con consumazione

Partners&Staff

Frida’s Family (Peppe Stringini, Marco Di Sabbato, Marco Carosone, Matteo Lombardi)
Gabriele (Caffe Cavour)
Bricco (Messie)
Francesco Tartaglia (Novavita)
Amedeo Antonacci (Malacoda)
Christian Ceddia
Partnes serata
Osteria della Posta
Cantina Masciarelli
Pieffeauto: presentazione in anteprima del nuovo Suv Citroen C3 AIRCROSS.

L'articolo #TavoleFavole, il Bliss si veste di Frida sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

I segreti per invecchiare bene

Dom, 15/10/2017 - 17:06

‘I segreti per invecchiare bene’, Università della Terza età.

Mercoledi 18 ottobre prossimo partirà il Corso “Io invecchio bene perché…”: 9 Incontri, a cadenza settimanale, su salute, alimentazione, relazioni familiari e sociali, movimento, creatività delle persone anziane. Tutto quello che occorre sapere per vivere bene il tempo che passa.

Il primo incontro si terrà mercoledì 18 ottobre alle ore 10 presso il Centro Servizi Volontariato, Via Saragat 10 (dietro il centro commerciale L’Aquilone) con il dott. Marco Pozone, Responsabile dell’Unita di Geriatria della Asl dell’Aquila.

Il Corso è gratuito e aperto a tutte le persone interessate, che possono prendere contatto con la Segreteria dell’Università per tutte le età per preannunciare la loro partecipazione.

Telefonando ai numeri 0862/362534 o 3442371462 ( dal lunedì al venerdì ore 9,30/12,30)
o scrivendo una mail all’indirizzo [email protected]

 

L'articolo I segreti per invecchiare bene sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Bungee Jumping, grave infortunio dal ponte di Salle

Dom, 15/10/2017 - 16:53

Grave infortunio per una giovane che si è lanciata dal ponte di Salle.

I tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico sono intervenuti in un’operazione di recupero in località Salle.
Una giovane donna di 26 anni di Servigliano (Fermo) si è infortunata durante un lancio di Bungee Jumping dal ponte di Salle (attività sportiva che prevede il lancio con l’elastico da un luogo particolarmente elevato).
Poco chiare le cause dell’incidente, la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico intervenuta sul posto ha inizialmente valutato la possibilità di un recupero a piedi con barella, ma il violento trauma al ginocchio riportato dalla giovane ha reso necessario l’intervento dell’elicottero del 118.

Una volta estratta dal luogo dell’incidente con il verricello, l’infortunata è stata affidata all’ambulanza medicalizzata presente sul posto che l’ha immediatamente trasportata all’ospedale di Popoli.

L'articolo Bungee Jumping, grave infortunio dal ponte di Salle sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’Aquila Calcio, Battistini: “Sconfitta meritata”

Dom, 15/10/2017 - 16:40

di Claudia Giannone

Commenti post L’Aquila Calcio-Castelfidardo, prima sconfitta casalinga per i rossoblù, terminata con il risultato di 1-2.

È il tecnico rossoblù Pierfrancesco Battistini a giungere ai microfoni della stampa.

“Oggi gli episodi non sono stati fortunati, ma non abbiamo giocato la solita partita. Abbiamo cercato di essere propositivi come sempre, ma la sconfitta ci sta. Ho visto momenti diversi nella partita, ma la loro vittoria non ha rubato nulla. È stato importante il primo goal di Fabrizi, spero si sia sbloccato. Perde la Juventus nel suo stadio con un rigore sbagliato da Dybala, possiamo farlo anche noi con il nostro Valenti”.

“Speriamo che la situazione si tranquillizzi, anche noi abbiamo bisogno di un po’ di calma. Ma, soprattutto, vogliamo il nostro stadio, il nostro pubblico, vogliamo offrire uno spettacolo a tutti. Domenica saremo in trasferta e i tifosi ci saranno. Questo è un bene, ma la situazione deve cambiare”.

Prosegue il tecnico del Castelfidardo Roberto Vagnoni, conoscenza del calcio aquilano.

“La fortuna deve sempre essere presa. Fare questa partita a L’Aquila è importante. Volevamo vincere, lo abbiamo fatto nel modo migliore. Siamo cresciuti molto di mentalità. Se loro avessero segnato il rigore, le cose forse sarebbero cambiate, ma non era detto. Siamo stati comunque in grado di trovare il secondo goal, non è semplice farlo qui. Le vittorie sono sempre figlie delle prestazioni, abbiamo dato tutto”.

“Sono stato emozionato di tornare a L’Aquila – ha concluso – anche se lo stadio è diverso. Si tratta di momenti importanti. Anche rivedere Pierfrancesco, dopo tutto questo tempo, è stato bello per me”.

L'articolo L’Aquila Calcio, Battistini: “Sconfitta meritata” sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Prima sconfitta interna contro il Castelfidardo

Dom, 15/10/2017 - 16:29

di Claudia Giannone

Prima sconfitta per L’Aquila calcio in casa.

L’Aquila Calcio inverte il trend tenuto fino a questo momento: dopo la prima vittoria in trasferta, domenica scorsa contro il Fabriano, arriva la prima sconfitta casalinga, contro il Castelfidardo. Le assenze in casa rossoblù si sono rivelati più pesanti di quanto previsto, ma non c’è scusa che tenga: alcune convinzioni che, giunti a questo punto, il tecnico pensava di aver maturato, sono di nuovo crollate a terra. Ed il lavoro, di certo, non è ancora terminato.

Out per infortunio Pupeschi e Boldrini: il primo, per la sublussazione alla spalla rimediata nel match contro il Fabriano, il secondo per un risentimento muscolare in settimana. Fuori Buscè per squalifica. Parte Ibe dal primo minuto, anche Ruci schierato nell’undici iniziale.

10′ minuto, Montagnoli riesce a superare Brenci sulla fascia e dal fondo crossa, ma la palla esce dal campo. Due minuti dopo, pericolosa occasione ancora per gli ospiti: punizione di Trillini ribattuta dalla barriera, palla ancora sui suoi piedi per un temibile rasoterra che, però, viene bloccato a terra da Farroni.

Al 15′, di nuovo Castelfidardo in avanti: Minella dalla distanza, ma palla alta. Sei minuti più tardi, sono i padroni di casa ad uscire: Ibojo spunta in area e spinge la palla in porta per il vantaggio rossoblù, ma la rete viene annullata. Nulla di fatto. 31′, Valenti apre per Padovani che si trova in area, ma si lascia anticipare e non riesce a calciare verso la porta.

Le cose, però, cambiano al 36′: presunto fallo di Ibojo su Pigini, rigore assegnato agli ospiti e realizzato un minuto dopo da Minella. Castelfidardo in vantaggio, non si mette bene per mister Battistini. L’Aquila prova a pareggiare i conti al 46′: Valenti dalla grande distanza sfiora il palo, ancora niente da fare. Squadre negli spogliatoi, risultato parziale 0-1.

4′ minuto della ripresa, grandissima punizione di Valenti che praticamente Selvaggio tira fuori dalla porta con un miracolo. Palla nel mucchio, ma poi spazzata via dalla difesa del Castelfidardo. 12′, L’Aquila ha la possibilità di cambiare le sorti del match: fallo di mano di Minella in area, rigore per i rossoblù, ma occasione sprecata da Valenti che vede Selvaggio parare il calcio dal dischetto.

Otto minuti dopo, tentativo dalla distanza di Valenti che fa immolare l’estremo difensore ospite, costretto ad involarsi e a deviare in angolo. Ma la situazione è sempre più buia per L’Aquila: al 32′, grande ripartenza di Montagnoli che fa tutto da solo e senza particolari problemi centra la porta.

A nulla serve la rete di Fabrizi allo scadere: risultato finale 1-2, amara sconfitta per L’Aquila.

L’AQUILA CALCIO: Farroni, Sieno (26′ st Di Paolo), Steri, Valenti, Brenci (26′ st Marra), Ibojo, Ruci, Ibe, Padovani (8′ st Fabrizi), Cafiero (43′ st Boninsegni), Esposito. A disp.: Rosano, Dosa, Sbarzella, Fermo, Sebastiani. All. Pierfrancesco Battistini.

CASTELFIDARDO: Selvaggio, Bordi, Massi, Trillini (21′ st Grazioso), Giovagnoli, Lispi, Montagnoli (35′ st Mantini), Pigini, Mihaylov, Borgese, Minella (47′ st Calabrese). A disp.: Bottaluscio, Di Sabato, Di Natale, Ghiani, Giuliani, Giannantonio. All. Roberto Vagnoni.

ARBITRO: Marco Emmanuele (Pisa).

ASSISTENTI: Marco De Vellis (Frosinone), Vito Angileri (Aprilia).

AMMONITI: Sieno, Montagnoli.

ESPULSI: Battistini.

ANGOLI: 5-0.

RECUPERO: 2′ pt, 4′ st.

L'articolo Prima sconfitta interna contro il Castelfidardo sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Asilo Occupato, affidato incarico di progettazione

Dom, 15/10/2017 - 12:05

Assegnazione dell’incarico per la progettazione definitiva del recupero dell’ex Asilo Occupato di viale Duca Degli Abruzzi.

E’ stato affidato l’incarico di progettazione con una disponibilità di 2,5 milioni di euro di risorse provenienti dal ministero delle politiche giovanili e dallo Spi Cgil.

L’operazione consentirà la realizzazione in quello spazio di un centro per le attività giovanili. «Un progetto che consegnamo, come nel classico passaggio del testimone, all’amministrazione in carica cui spetta condurre adesso l’ultimo miglio del percorso amministrativo, quello dei lavori che ci auguriamo possano partire in tempi brevi – si legge in una nota del Gruppo Partito democratico in Consiglio comunale -.
Un intervento volto a consolidare la funzione di aggregazione sociale che l’edificio ha maturato in questi anni e
che rappresenta un’opportunità per la rivitalizzazione del centro storico, specialmente se collocato nel sistema più ampio della riqualificazione dell’area dell’ex ospedale San Salvatore a patto, naturalmente, che la bocciatura della mozione da parte della maggioranza nei giorni scorsi non preluda ad un abbandono di un piano che è una speranza per la rinascita e il rilancio di una parte importante del cuore dell’Aquila».

 

L'articolo Asilo Occupato, affidato incarico di progettazione sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Tax credit, fai pubblicità e paghi meno tasse

Dom, 15/10/2017 - 11:28

Il bonus pubblicità esteso alle testate on line. Investire in pubblicità significherà pagare meno tasse.

Il bonus pubblicità, infatti, riconosce un credito d’imposta al 75% per le imprese e i lavoratori autonomi che investono in campagne pubblicitarie su quotidiani e periodici, emittenti TV e radio locali. Agevolazione che arriva al 90% se a investire sono piccole e medie imprese, microimprese e start-up innovative.

Il Tax credit originariamente avrebbe permesso il credito d’imposta per tutte le spese di campagne pubblicitarie fatte a partire dal 1 gennaio 2018, ma è stato anticipato alla metà del 2017. Quindi tutte le aziende che hanno investito e stanno investendo nelle campagne pubblicitarie potranno andare in credito d’imposta. Per maggiori informazioni potrete rivolgervi ai nostri addetti commerciali scrivendo al Capoluogo WhatsApp 3926758413 o via mail [email protected]

A seguito di un incontro tra il ministro Luca Lotti e il presidente di Anso, Marco Giovannelli, e di un colloquio telefonico con Luca Sofri, direttore de «Il post», venerdì 13 ottobre, il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge che inserisce a pieno titolo le testate online nel provvedimento a sostegno dell’editoria.

«Grazie all’intervento del Ministro Lotti – dice Marco Giovannelli, presidente Anso -, si è sbloccata una situazione che di fatto avrebbe tagliato fuori i giornali digitali dal provvedimento a sostegno dell’editoria e con il decreto approvato le testate on line vengono inserite a pieno titolo nel cosiddetto “bonus pubblicità”».

Il decreto legge, che inizialmente riguardava solo stampa, radio e televisione, andrà in aula settimana prossima per la conversione in legge.

«È un grande successo per i nostri giornali – commenta Marco Giovannelli, presidente di Anso -. Un successo doppio, perché ribadisce ancora una volta che il mondo dell’editoria sta cambiando e perché, finalmente, si riconosce che i giornali digitali hanno pari dignità con gli altri media. In questi vent’anni sono nate centinaia di esperienze che, con fatica e tenacia, lavorano per un’informazione per lo più locale, raggiungendo risultati strabilianti.

 

La qualità e la professionalità sono un elemento fondante della gran parte delle nostre esperienze. Ringraziamo il ministro Lotti per aver ascoltato le nostre voci ed essersi impegnato in prima persona per questo risultato».

IlCapoluogo è nato nel 2004, in questi 14 anni ha rappresentato per L’Aquila e per l’intera provincia un punto di informazione oggettivo e realista. Con deontologia e professionalità, giornalisti competenti hanno assicurato l’informazione 365 giorni l’anno, diventato ispirazione per molte piccole realtà editoriali nate successivamente.

Oggi IlCapoluogo vanta una posizione di opinion leader nel territorio abruzzese ed una presenza massiccia sui social. La versione mobile del giornale catalizza il 90 % degli accessi, fruibile e di facile consultazione.

Ovviamente, le testate digitali inserite nel provvedimento dovranno essere in linea con quanto richiesto dalla nuova legge sull’editoria, che prevede una serie di adempimenti, tra cui la registrazione in Tribunale e al ROC. «Starà alla nostra capacità di lavoro – chiosa Giovannelli – poter beneficiare dei provvedimenti a sostegno dell’editoria».

L'articolo Tax credit, fai pubblicità e paghi meno tasse sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Anatra zoppa, il Consiglio di Stato interviene a Lecce

Dom, 15/10/2017 - 10:34

Il Consiglio di Stato sospende l’anatra zoppa a Lecce.

Il Consiglio di Stato ha sospeso con decreto l’esecutività della sentenza del Tar Lecce, che aveva riconosciuto l’anatra zoppa, riservandosi di fissare l’udienza di convalida nei prossimi 7 giorni. Anche la discussione nel merito sarà nella stessa udienza di convalida e non bisognerà attendere i temuti 6 mesi.
Il decreto presidenziale Inaudita Altera Parte del Presidente del Consiglio di Stato era prevedibile e processualmente corretto, essendo in gioco effetti determinanti dell’Amministrazione comunale che devono essere ben ponderati in Camera di Consiglio in contraddittorio.

Questa sospensione fa tirare un respiro di sollievo anche al sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis che era stato sorpreso dalla stessa sentenza dell’Anatra Zoppa del Tar Abruzzo.

Aveva suscitato grande sorpresa la decisione del TAR dell’Aquila di accogliere il ricorso presentato dall’ex sindaco Di Pangrazio, ribaltando il disposto del presidente del Tribunale di Avezzano, Eugenio Forgillo, che nell’assegnare il premio di maggioranza alla coalizione del sindaco Gabriele De Angelis aveva negato che ad Avezzano ricorresse il caso dell’anatra zoppa.

Anatra zoppa, è il caso di ricordare, è quella rarissima e stranissima situazione in cui un sindaco che vince le elezioni, non può governare perché non può disporre della maggioranza del Consiglio comunale.

 

L’amministrazione De Angelis ha chiesto l’immediata sospensiva della sentenza del TAR e, quindi, la palla ora ad Avezzano come a Lecce è passata al Consiglio di Stato. Quest’ultimo dovrà sbrogliare anche questa matassa.

Succederà la stessa cosa anche al ricorso presentato contro il neo eletto sindaco Pierluigi Biondi?

La sentenza del Tar dell’Aquila aveva riacceso le speranze per i ricorrenti aquilani, la cui udienza è fissata per il prossimo 9 novembre. “Il risultato ad Avezzano era abbastanza scontato – ha spiegato ai microfoni del Capoluogo l’ex assessore Pd Maurizio Capri – perché lì c’era un problema di mancata applicazione della norma. A L’Aquila il presupposto è lo stesso: a noi mancano 40 voti in un contesto di circa 900 schede annullate, di cui molte oggetto di alcuni errori commessi nei vari seggi, come si evince dai verbali. Ovviamente non è la stessa situazione, ma sono abbastanza fiducioso.”

La decisione del TAR dell’Aquila per Avezzano aveva lasciato tutti interdetti, dato che il giudice amministrativo di primo grado ha prodotto un dispositivo che nega, di fatto, la validità della più recente giurisprudenza del Consiglio di Stato che, per l’appunto, aveva guidato il verdetto della Commissione elettorale di Avezzano, presieduta da un Magistrato Eugenio Forgillo.

La sentenza applicata ad Avezzano, ma poi smentita dal TAR dell’Aquila, è della Terza sezione del Consiglio di Stato (n. 2174/2017) e prevede che il calcolo del superamento o meno della percentuale del 50% – per l’assegnazione del premio di maggioranza – vada effettuato considerando non solo tutti i voti validi di lista al primo turno, ma anche i suffragi riportati dai due candidati sindaco al secondo turno.

Di qui quella che era stata la logica conclusione di Forgillo: De Angelis ha pieno diritto di godere del premio di maggioranza, dato che ha vinto le elezioni ed ha diritto di governare, ma per il TAR dell’Aquila non è così. Ammettendo il caso dell’anatra zoppa, ha sancito una paradossale situazione di incertezza strutturale in cui il Sindaco non potrebbe contare della maggioranza in Consiglio comunale.

Un principio di buon senso che è pure giurisprudenza in materia: per le elezioni comunali (diversamente che per le politiche) risulta compatibile con la Costituzione, proprio in considerazione della possibilità di voto “disgiunto” al primo turno fra candidato Sindaco e liste collegate e della necessità di assicurare la governabilità dell’Ente locale al Sindaco democraticamente eletto, la previsione che assegna il premio di maggioranza sulla base dei voti ottenuti dal sindaco stesso, e non solo dei voti riportati al primo turno dalle liste a questo collegate.

Nel momento in cui un Sindaco vince il ballottaggio (secondo turno) ottiene secondo i giudici del Consiglio di Stato la “legittimazione democratica” per “investitura diretta da parte del corpo elettorale”.

Il sindaco che vince il ballottaggio ha quindi il diritto di poter governare.

L'articolo Anatra zoppa, il Consiglio di Stato interviene a Lecce sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Il Torrione abbandonato e sporco

Dom, 15/10/2017 - 09:40

Jemo’nnanzi torna ad occuparsi del Torrione con l’ultima segnalazione di degrado ed in rovina.

L’angolo del Torrione risulta ancora, e sempre più, in completo stato di abbandono: immondizia, tegole, sporcizia varia (tra cui cartelloni improvvisati), una antiestetica antenna Telecom e una vecchia bandiera stracciata, che risale all’adunata degli alpini di due anni fa.

Il Gruppo d’azione civico Jemo ’nnanzi, sorto dopo il terremoto del 6 aprile 2009, si era già occupato del monumento del Torrione nella scorsa primavera con una manifestazione ed un flash mob di sensibilizzazione, il 1 marzo 2017.
Il Torrione ricoperto dal grande tricolore aveva sortito immediate reazioni di interessamento sia del sindaco Cialente che del presidente della Fondazione Carispaq Fanfani, che aveva annunciato uno stanziamento di fondi per il recupero del monumento.
Intanto, il sindaco Massimo Cialente aveva subito inviato alcuni operai comunali a raccogliere le pietre cadute, a causa del terremoto, ed a sistemarle in modo da non farle disperdere.

E’ di questi giorni la notizia dell’impegno di 100mila euro di stanziamento da parte della Fondazione Carispaq per il recupero del Monumento simbolo dell’omonimo quartiere.

In attesa sin dal giorno del terremoto che qualcuno si ricordasse di preservarlo, diversi erano stati gli interessamenti: nel 2015, infatti, l’Associazione costruttori (Ance) aveva proposto una sistemazione “rapida” con uno stanziamento minimo di 20 mila euro, a cui aveva ribattuto il Comune con un progetto strutturale da 120 mila, poi il nulla.

Incerta l’origine del monumento che alcuni studiosi fanno risalire ad un Mausoleo di epoca romana, altri ad una stele funeraria, altri ancora ad un pilastro di un acquedotto del Quattrocento.

L'articolo Il Torrione abbandonato e sporco sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Noi con Salvini Giovani, No allo Ius Soli

Sab, 14/10/2017 - 18:08

Si è svolto oggi pomeriggio per le strade del centro storico il volantinaggio di Noi con Salvini Giovani contro lo Ius Soli.

«Crediamo sia necessario sensibilizzare anche gli aquilani sull’importanza della lotta che la Lega sta portando avanti in parlamento e per le piazze italiane contro il Partito Democratico e la sinistra che vuole regalare a chiunque sbarchi in Italia la cittadinanza» hanno dichiarato gli attivisti.

«Per noi essere cittadini italiani non è un diritto, ma una responsabilità ed un onore, che si può acquisire proprio come la legge vigente permette. Lo Ius Soli è l’ennesimo attacco alla nostra identità e noi ci opporremo, come Lega, da Nord a Sud a questo scempio» hanno concluso.

L'articolo Noi con Salvini Giovani, No allo Ius Soli sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila