since 1927Feed aggregator / Sources / News sulla città (capoluogo.it)


Condividi contenuti
Updated: 5 ore 3 min fa

Uffici Giudiziari, ci saranno 2 postazioni salvavita

Sab, 07/07/2018 - 18:23

Inaugurazione postazioni salvavita presso Uffici Giudiziari di via XX Settembre.

Sono state donate due postazioni salva-vita con Defibrillatore Automatico Esterno che saranno messe a disposizione del personale, degli utenti degli Uffici Giudiziari e dei cittadini in Via XX Settembre.

Ne dà comunicazione l’Associazione Azimut, unitamente alle Autorità del Palazzo di Giustizia.

In occasione della cerimonia inaugurale di martedì 10 luglio alle ore 11:00 è convocata una conferenza stampa per tracciare il percorso compiuto dall’Associazione dal novembre 2017 ad oggi.

«Da mesi l’associazione ha intrapreso una campagna di sensibilizzazione cittadina denominata Io C’entro – L’Aquila Città Cardioprotetta ed attivato una contestuale raccolta di fondi che, grazie al contributo di enti, aziende e privati, ha permesso l’acquisto di defibrillatori automatici esterni (DAE) da installare in punti “sensibili” della Città (zone ad elevata frequentazione, centri commerciali, uffici pubblici, impianti sportivi etc.) al pari di quanto già attuato in tante altre realtà urbane nazionali ed europee.»

«Grazie al contributo del Personale della C.O. del 118 dell’Ospedale S. Salvatore è iniziato, inoltre, un contestuale programma di formazione gratuita all’uso dei DAE con corsi BLS-D riservati ai “laici” (cittadini, commercianti, studenti) con l’intento di istruire i cittadini a prestare il primo soccorso in caso di arresto cardiaco in attesa dell’arrivo del soccorso avanzato della Centrale Operativa del locale 118.»

«In tale contesto abbiamo ritenuto indirizzare la nostra attenzione logistica anche agli Uffici Giudiziari ed all’antistante Via XX Settembre permettendo, ad oggi, la formazione di circa 30 “laici” tra dipendenti, personale di vigilanza ed avvocati che sono stati istruiti alla rianimazione cardiopolmonare con uso del defibrillatore. Durante la cerimonia saranno consegnati gli attestati di partecipazione ai corsi effettuati.»

«Le due colonnine saranno donate alla cittadinanza grazie al contributo della Banca di Credito Cooperativo – che ha già permesso l’installazione di altre postazioni salvavita nell’ambito della nostra campagna – e dell’Avv. Maurizio Cora, in ricordo della figlia Antonella, scomparsa durante il sisma del 2009.»

L'articolo Uffici Giudiziari, ci saranno 2 postazioni salvavita sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Immortalati, il social contest estivo di Taffo

Sab, 07/07/2018 - 17:42

La genialità della valenza apotropaica colpisce ancora.

Taffo Funeral Services lancia l’ultima iniziativa social dalla sua pagina Facebook e dal sito web e in un solo giorno piovono reazioni e commenti: con le prime 24 ore del lancio del gioco social sono stati raggiunti infatti ben 100.000 contatti.

Immortàlati “Immortalati, commenta e vinci” è l’esortativo con cui i pubblicitari della nota agenzia invitano i follower a scattarsi un selfie davanti a una delle filiali che sono:

Roma – Via Urbana n.86
Roma – Via Casilina n.1044
Roma – Via Di Porta Medaglia n.21
Aprilia – Via Delle Margherite n.171
L’Aquila – SS 80 KM 2.800
Nettuno – Via Santa Maria n.62
Anzio – Via di Valle Schiola n.120/B
Montereale – Via del Municipio, n.1
Poggio Picenze – s.s.17 km 48,700

 

Una sorridente modella nella foto che sponsorizza l’iniziativa si mette in posa davanti a una delle sedi Taffo addirittura con il segno di vittoria, mentre in basso a destra campeggia lo slogan “Grattati e vinci”.

«L’iniziativa si svolgerà a tappe: 4 tappe da superare durante l’estate per vincere un gadget, che sarà diverso per ogni prova» racconta Piero Taffo.

«Tranne la prima prova che andrà dal 6 al 12 luglio, per ogni prova ci saranno 15 giorni di tempo per giocare, commentando il post con la foto /video richiesta. Non saranno validi doppioni e prenderemo in considerazione solo la prima foto inserita.»

 

Prima prova dal 6 al 12 Luglio – si vince una tshirt TAFFO

Seconda prova dal 13 al 26 Luglio – si vincono le infradito TAFFO

Terza prova dal 27 al 9 Agosto– si vincono gli occhiali da sole TAFFO

Quarta prova dal 10 al 23 Agosto – si vince il telo mare TAFFO

 

In sole 24 ore già ci sono foto di partecipanti, reazioni, commenti e addirittura richieste di aperture di nuove filiali in Lombardia.

Il social contest della scaramanzia intelligente è ufficialmente partito, tracimando e rompendo gli argini anche dello scetticismo più nero.

«Vogliamo rimanere vicino ai nostri sostenitori anche d’estate e rendere il contatto con loro ancor più interattivo. Fare rete, fare gioco di squadra, come i nostri punti vendita e le nostre filiali, che lavorano di progettazione e di cooperazione per quello che sono: una famiglia.» prosegue Taffo.

Infatti, le foto già inviate sulla pagina facebook come commento al post sono svariate e provenienti da Anzio, Roma, L’Aquila e le altre sedi Taffo: followers gotici in tema con la tutta la letteratura legata al trapasso o colorati sposini in viaggio di nozze che si fermano davanti all’insegna per partecipare al gioco. Una grande famiglia unita che lavora e che non sbaglia un colpo nella comunicazione social.

 

L'articolo Immortalati, il social contest estivo di Taffo sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Annunziata, Guano, proteste e competenze

Sab, 07/07/2018 - 15:22

Si leva la protesta in quel di San Demetrio.

Argomento del contendere: lo status in cui versa la Chiesa dell’Annunziata.

Come già denunciato dal Il Capoluogo alcuni abitanti di San Demetrio nel corso di questi anni hanno segnalato più volte la situazione al Segretariato Regionale dei Beni culturali e alla Curia, non ottenendo però alcuna risposta.

«Un gioiello abruzzese del Seicento abbandonato a se stesso» avevano commentato amaramente.

Gli stessi abitanti hanno rivolto ultimamente un appello al sindaco di San Demetrio, Silvano Cappelli, per salvare la Chiesa dal guano e dalle infiltrazioni.

Il sindaco Cappelli ha parlato a cuore aperto della situazione ai microfoni del Capoluogo.

«Conosco bene la situazione di cui parliamo ma va fatta chiarezza. Innanzitutto l’immobile non è di proprietà del Comune di San Demetrio ma della Curia.»

«Inoltre l’immobile è inagibile, tradotto: non si può entrare. Lei entrerebbe a casa di qualcuno senza per giunta il permesso di farlo?»

Aspetto sanitario

Sono stati effettuati dei sopralluoghi da parte del personale sanitario ASL e il servizio di Igiene, epidemiologia e sanità pubblica ha inviato formalmente una lettera in cui viene specificato che la “notevole quantità di guano emana un forte e caratteristico odore sgradevole percettibile anche lungo il perimetro esterno dell’edificio e che potrebbe peggiorare con la stagione estiva”, come riportato dal Messaggero.

«La ASL ha effettuato dei rilievi e ha informato il Comune di San Demetrio della situazione, cioè nello specifico mi ha inviato una lettera in cui si parla di “odore sgradevole, percettibile dall’esterno” causato dal guano. Io sono un organo di autorità sanitaria ma perché io intervenga, sarebbe necessario che la ASL dichiarasse lo stato di emergenza sanitaria.»

 

«Io ho formalmente risposto alla lettera due mesi fa, chiedendo esplicitamente alla ASL di dichiarare se si tratti di un’emergenza sanitaria o meno. Ad oggi non ho ricevuto risposta.» «Se non viene attestato un pericolo o un’emergenza sanitaria quell’immobile rimane chiuso fino a quando non vi sia la possibilità di fare un intervento strutturale.»

 

«E qui si rientra nel discorso dell’erogazione dei contributi per la ricostruzione. Questo discorso peraltro è afferente al MIBACT»

«È da precisare oltretutto che questo problema riguarda tutte e 7 le chiese di San Demetrio che sono chiuse e tutte le chiese del comprensorio chiuse e/o crollate, non solo la Chiesa dell’Annunziata.»

 

I beni culturali da recuperare

«Durante l’emergenza fu fatta una ricognizione su tutte le chiese. All’epoca la Soprintendenza, in collaborazione con Legambiente, tolse solo i quadri del Patini che si trovavano nella Chiesa della Madonna dei Raccomandati. Per le altre opere evidentemente ha demandato al legittimo proprietario che, ripeto, non è il Comune di San Demetrio.»

 

Le competenze «In conclusione la situazione è complessa: la proprietà non è del Comune poiché la proprietà è della Curia. La Curia, a sua volta, non ne ha la responsabilità formale poiché essa è in capo al MIBACT per quanto riguarda progettazione e contributo e in tutto ciò aggiungo che non vi è neanche una dichiarazione di emergenza sanitaria.»

«Faccio l’amministratore da 20 anni, le persone mi conoscono – conclude Cappelli -. Se ho una responsabilità me la prendo, le mie competenze e responsabilità le conosco bene. Se la ASL dovesse dichiarare che vi è effettivamente un’emergenza a quel punto, come massima autorità sanitaria locale, io interesserò il proprietario che a quel punto si assumerà i costi della bonifica. In assenza di ciò di certo non posso agire arbitrariamente.»

L'articolo Annunziata, Guano, proteste e competenze sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

ASM, Raccolta straordinaria rifiuti ingombranti

Sab, 07/07/2018 - 14:08

L’ASM in questi giorni sta provvedendo ad una raccolta straordinaria dei rifiuti Ingombranti abbandonati nei “Progetti Case”.

Si definiscono ingombranti tutti quei rifiuti che, per natura e dimensione, non possono essere gettati all’interno dei cassonetti stradali, né tantomeno abbandonati a fianco dei cassonetti: comunemente si tratta di rifiuti di beni di consumo durevoli e di arredamento domestico: mobili e materiali da arredo, materassi, grandi elettrodomestici (e.g., frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, cucine, televisori, computer, stampanti), sanitari (e.g., WC, vasche da bagno, lavabi) provenienti da locali e luoghi di privata abitazione.

ASM dà l’opportunità a tutti i cittadini residenti nel Comune dell’Aquila di smaltire gratuitamente i rifiuti ingombranti attraverso il Centro di Raccolta Rifiuti sito a Bazzano Via degli Opifici.

Gli utenti potranno portare nel Centro di Raccolta: Ingombranti, RAEE, Imballaggi di carta cartone, vetro, plastica, legno, alluminio, ferro, sfalci e potature, batterie, accumulatori, ecc. seguendo le disposizioni.

L’Apertura al pubblico è LUN / VEN: 8.30 – 13.30 e 14.30 – 17.30;
SAB: 8.30 – 12.30.

Si accede, al centro raccolta, forniti di documento di riconoscimento in corso di validità e se necessario altra documentazione richiesta dall’addetto. L’utente deve conferire direttamente nei contenitori e/o negli spazi indicati dal personale addetto e comunque già segnalati da apposita cartellonistica. Qualora il rifiuto non fosse ritenuto idoneo, è facoltà del personale addetto, respingere il conferimento.

L'articolo ASM, Raccolta straordinaria rifiuti ingombranti sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Cantieri, ‘improvvisazione e autoreferenzialità’

Sab, 07/07/2018 - 13:08

Cantieri dell’Immaginario e Fondi 4%: quali prospettive per il 2021? «Quella dei Cantieri dell’immaginario 2018 è una storia fatta di improvvisazione e autoreferenzialità.»

Così si esprime Coalizione Sociale in una nota.

«Prima la chiamata diretta a totale discrezione, senza alcun avviso pubblico di alcune Istituzioni culturali della città per mettere insieme un cartellone di attività estive. A seguire, dopo 1 anno di silenzio, arriva l’atto di indirizzo 2018 per il programma di sviluppo culturale finanziato con il 4% dei fondi per la ricostruzione: i Cantieri dell’Immaginario su individuazione diretta e discrezionale dell’Amministrazione ricevono 240.000 €. Infine (!) arriva l’individuazione del Direttore artistico che, dietro compenso di 20.000 €, dovrà: raccogliere le proposte artistiche delle Istituzioni culturali, collazionare il programma della manifestazione, collaborare con il TSA nell’organizzazione logistica. Cioè tutto quanto è stato già fatto di gran corsa nel mese precedente. Una gestione frettolosa e improvvisata.»

«Tutto questo – per inciso – non lo fa l’Assessorato Cultura con il relativo Settore, che non tocca palla e si accontenta di fare presenza in conferenza stampa e gestire alla bell’e meglio il misero capitolo del bilancio dedicato alla cultura, ma il Sindaco attraverso la Segreteria generale. Per la serie: la ciccia vera me la gestisco io e solo io. Per carità, contenti loro…»

«Raccontata così ci sarebbe da sorridere, se non fosse che la scelta delle Istituzioni coinvolte tramite chiamata diretta ha suscitato prevedibili e sacrosante polemiche da parte degli esclusi a priori, polemiche che certo non fanno bene a un tessuto composto da piccole e grandi realtà che – a chiacchiere lo dicono tutti – dovrebbero “fare rete” e “creare sinergie”.»

«Ci sarebbe da sorridere se non fosse che un tesoretto così importante ma limitato nel tempo – 13,2 milioni in 5 anni a scendere dal 2016 al 2020, quest’anno siamo già al giro di boa – potrebbe e dovrebbe essere finalizzato, anche nello spirito iniziale, a far crescere professionalità e competenze, a promuovere il territorio attraverso eventi di risonanza nazionale, e anche alla realizzazione di una sorta di “incubatore della creatività” per attrarre verso la città talenti e risorse imprenditoriali esterne; in generale insomma ad innescare nei cinque anni di finanziamento previsti, processi virtuosi per consolidare la prospettiva della “città della conoscenza”, un concetto tanto sbandierato quanto inattuato.»

«E invece il budget più cospicuo è dedicato ad eventi e iniziative che – programmati all’ultimo minuto semplicemente sulla base della pur pregevole offerta delle Istituzioni del territorio e rivolti in sostanza solo a “riportare gli aquilani in centro” almeno nelle sere estive – rischiano di non avere alcun seguito a partire dal 2021 quando saranno finiti i fondi!»

«Una visione totalmente senza respiro!»

«E a proposito del recupero di immobili per finalità socio-culturali: a che punto è l’ex asilo occupato sgomberato dal vuoto giusto un anno fa? perché si sta rinunciando alla riqualificazione dell’ex O.P. di Collemaggio con il Parco della luna? Sono tutti interventi già finanziati!»

«Infine per i restanti 200.000 € da mettere, invece, a bando per il finanziamento di eventi e attività per l’anno 2018, non c’è ovviamente ancora traccia di alcun avviso. Tutto in linea, del resto, con i ritardi nell’erogazione dei contributi: gli operatori culturali e, a cascata, lavoratori e fornitori aspettano ancora la liquidazione delle attività del 2017.»

«Ritardi e mancanza di trasparenza, di programmazione e di spazi dedicati sono tra le criticità evidenziate anche nel corso dell’incontro con le Istituzioni e Associazioni culturali che abbiamo promosso il 27 giugno, a cui intendiamo dare seguito con iniziative consiliari e nuovi appuntamenti.» prosegue Coalizione Sociale, che conclude:

«E se è apprezzabile la destinazione delle economie delle precedenti annualità al decennale del sisma 2009 (circa 400.000 €), è doveroso cominciare a lavorare in questo senso fin da subito. Purtroppo la programmazione stando a questi atti e a quello che abbiamo visto in genere in questo primo anno – non sembra esattamente il forte di questa Amministrazione.»

L'articolo Cantieri, ‘improvvisazione e autoreferenzialità’ sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Urban Center, eletti probiviri e revisori

Sab, 07/07/2018 - 11:52

Ultime nomine per l’Urban Center. Eletti i probiviri e i revisori dell’Associazione.

In poco più di un mese l’Urban Center si dota di tutte le cariche istituzionali previste dallo Statuto per il suo pieno funzionamento.

Ieri, venerdì 06 luglio, l’Assemblea si è riunita nella sede di Palazzetto dei Nobili per l’elezione del Comitato dei Probiviri e del Collegio dei Revisori, gli organi ausiliari previsti dallo Statuto la cui nomina conclude l’iter di affidamento degli incarichi che danno piena rappresentanza e operatività all’Associazione.

Luciana Piccirilli (Ass. La Fabbrica di cioccolata), Maria Rita Acone (Ass. Archeoclub), Mario Di Giorgio (Delegato Ordine degli Ingegneri), Carlo Peretti (Presidente pro tempore Ordine degli Avvocati), Paolo Tella (Consorzio L’Aquila 2009) saranno i membri del Comitato dei Probiviri, incaricato di risolvere le eventuali controversie interne e valutare i comportamenti dei soci
contrastanti con i fini statutari.

Faranno invece parte dei Collegio dei Revisori dei Conti, chiamato a verificare la regolarità della gestione contabile, Rita Bufalini (Athena Consulting Srl e Social Mar Onlus), Carmine Basile (Delegato Forum Terzo settore), Fabio Troiani (Delegato Ass. Viviamolaq).

Soddisfatta e grata della collaborazione profusa da parte dei soci nella scorrevole individuazione delle cariche sociali, la Presidente Giulia Tomassi ha concluso i lavori dell’Assemblea con una struttura organizzativa completa e annunciando la volontà di programmare in breve tempo le attività con il Comitato Scientifico e l’Assemblea da proporre per un’effettiva ed efficace dialettica con la cittadinanza e le istituzioni.

L'articolo Urban Center, eletti probiviri e revisori sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Due a Due, l’Arte sui ponteggi aquilani

Sab, 07/07/2018 - 11:19

L’arte di Andrea Pazienza e Tanino Liberatore in mostra sui ponteggi aquilani.

Off Site Art  è l’artefice di Due a Due”, un ciclo di installazioni site specific frutto della collaborazione tra due illustratori o fumettisti italiani e parte del progetto di arte pubblica che dal 2014 accompagna la ricostruzione della città con delle gigantografie d’artista sui ponteggi degli edifici danneggiati dal terremoto del 2009.

Dopo le illustrazioni di Sarah Mazzetti ed Emiliano Ponzi, venerdì 6 luglio sui ponteggi dell’Impresa di Costruzioni Generali Ingg. Frezza spa (via Castello) sono state installate quattro opere grandi fino a 9 metri firmate da due giganti del fumetto: Andrea Pazienza e Tanino Liberatore. 

Lei immagini sul ponteggio Frezza scelte per L’Aquila, a cura di alino (Comicon), sono un omaggio ai loro personaggi più noti, diventati delle icone, vive nell’immaginario collettivo per essere apparse nelle copertine di importanti pubblicazioni di settore e non solo.

Dal 2014 Off Site Art ha realizzato 56 installazioni nel centro storico della città, con una media di 18 artisti esposti all’anno.

Grazie all’efficienza e continuità del lavoro, il progetto ha dato alla popolazione residente la possibilità di usufruire gratuitamente di un prodotto culturale cha vanta collaborazioni internazionali tra le più prestigiose nel mondo dall’arte contemporanea, da Ian Alteveer, curatore presso il Metropolitan Museum of New York, a Cecilia Alemani, Art Director della High Line di New York.

 

Il Capoluogo ha intervistato Veronica Santi, presidente di Off Site Art e direttrice del progetto.

«Ho conosciuto L’Aquila nel 2013 – dichiara Veronica Santi -. Sono stata contattata da un gruppo di aquilani che avevano dei contatti con un’organizzazione No profit per cui lavoravo a New York, la Art Bridge. Mi hanno illustrato questo progetto artistico per i ponteggi del centro storico dell’Aquila e quindi sono venuta a fare un sopralluogo e mi sono innamorata della città.»

«Nel 2013 L’Aquila era ancora surreale: c’erano ancora i militari all’inizio del corso. Sono rimasta molto colpita da questa ghost town che avevo visto solo nei telegiornali. È iniziato subito il dialogo con le istituzioni e con il sindaco Massimo Cialente, al quale è piaciuto subito il progetto e grazie al quale abbiamo ottenuto i permessi a livello comunale per installare. Se avessi trovato persone differenti e meno interessate al progetto, probabilmente sarei ripartita per New York, invece c’è stato un dialogo continuo e proficuo con l’amministrazione.»

«Abbiamo avuto una risposta positiva e collaborativa da tutta la città – prosegue Santi – : anche l’Università ci ha aiutato molto e il DISIM, il Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica ha realizzato per noi il sito web e la App.»

«Nel 2014, quando abbiamo dovuto realizzare il progetto, culminato a dicembre, mi sono trasferita da New York a L’Aquila per otto mesi e lì ho respirato la città, l’autenticità delle persone. Dico solo che porto il rosone di Collemaggio al collo da 4 anni… Mi sento molto legata a L’Aquila e vorrei realizzare un progetto per il decennale del terremoto. »

 

Veronica Santi, di origini toscane, è anche critica d’arte e regista: il suo primo film “I am not alone anyway” restituisce alle cronache la figura della critica d’arte Francesca Alinovi, uccisa nel 1983 a Bologna.

 

 

Off Site APP

È un’applicazione gratuita per smartphone realizzata in collaborazione con gli studenti dell’Università dell’Aquila e il Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica DISIM. Off Site APP permette di localizzare le opere del progetto e leggere le informazioni per ogni artista.

In questi anni Off Site Art ha collaborato con istituzioni e realtà aquilane (tra le quali: SMARTLY, L’Università dell’Aquila, Accademia di Belle Arti, UAO Edizioni, Action Aid L’Aquila, Centro Sperimentale di Cinematografia, Gran Sasso Science Institute, MU6, Globalia, Terrae Mutatea, DISIM) e ha riversato le risorse economiche raccolte sul territorio, formando e assumendo giovani residenti all’Aquila che si vogliono affacciare nel mondo dell’arte pubblica per la loro città.

 

 

Foto di Alessandra Iezzi

 

L'articolo Due a Due, l’Arte sui ponteggi aquilani sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Concorsi per 5 nuovi primari ad Avezzano

Sab, 07/07/2018 - 09:53

5 nuovi primari all’ospedale di Avezzano.

La Asl provinciale dell’Aquila ha avviato le procedure per indire concorsi per i primari di pronto soccorso, ortopedia, cardiologia, chirurgia vascolare e radiologia dell’ospedale di Avezzano.

Lo annuncia in una nota il direttore generale, Rinaldo Tordera.

«Nell’ambito del piano assunzioni 2018 della Asl, approvato dalla Regione e dall’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci, per l’ospedale di Avezzano, come già annunciato, è stata autorizzata l’indizione dei concorsi per i direttori delle seguenti specialità: pronto soccorso, ortopedia, cardiologia, chirurgia vascolare e radiologia

«Di queste prossime assunzioni, per procedere alle quali sono state già avviate le procedure amministrative, è stata data comunicazione al sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, che sta seguendo passo dopo passo questa importante fase finalizzata al potenziamento e al rilancio dell’ospedale di Avezzano» spiega in una nota Tordera.

L'articolo Concorsi per 5 nuovi primari ad Avezzano sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’Aquila, nuovo Presidente e nuovo Mercato

Sab, 07/07/2018 - 09:34

La Coldiretti dell’Aquila riparte con l’elezione di un Presidente e con un nuovo Mercato di Campagna Amica.

Riparte con un orticoltore di Luco a capo della Federazione Provinciale.

Questa mattina, la neonata assemblea provinciale ha eletto presidente Angelo Giommo, 44 anni, di Luco Dei Marsi titolare di una azienda ad indirizzo orticolo.

Votato all’unanimità, la sua elezione arriva al termine di un lungo percorso di rinnovamento che ha visto ricostituire io consigli delle 16 sezioni che compongono la federazione provinciale per un totale di altrettanti presidenti sezionali e oltre 130 dirigenti territoriali.

Il neoeletto presidente ha ringraziato l’assemblea per la fiducia accordatagli e ha brevemente illustrato le linee guida che saranno alla base del suo mandato.

«Sono commosso e onorato per questo incarico che ha l’obiettivo della rinascita economica di una provincia fortemente provata dal terremoto ma con grandi potenzialità e risorse – ha detto Giommo – viviamo un momento di grande cambiamento per l’agricoltura che Coldiretti ha compreso, previsto ed interpretato con una nuova, ambiziosa e ben precisa visione di futuro ma soprattutto con un grande senso di responsabilità verso tutti gli imprenditori agricoli di tutto il territorio provinciale.»

«Il modello di agricoltura voluta fortemente da Coldiretti è l’unica strada ad oggi percorribile per tutelare il made in Italy e l’agricoltura italiana – evidenzia Coldiretti – Le politiche sindacali che abbiamo posto al centro della nostra agenda guardano allo sviluppo sostenibile, alla crescita economica del nostro Paese, alla tutela e valorizzazione del Made in Italy. E su questa strada si deve continuar a lavorare. Oggi L’Aquila riparte ufficialmente e, nei prossimi giorni, lo farà tangibilmente con l’apertura di un mercato di Campagna Amica.»

 

Il Consiglio Direttivo

Contestualmente all’elezione del presidente, alla presenza del direttore regionale Giulio Federici e del direttore di Coldiretti L’Aquila Massimiliano Volpone, è stato rinnovato il Consiglio Direttivo di Coldiretti L’Aquila che risulta così composto:

Angelo Giommo (presidente), Rinaldo D’Alessio (allevamento, Campotosto), Giuseppina De Simone (allevamento bovini da carne, L’Aquila), Cesidio Gualtieri (allevamento ovini, Ocre), Francesca De Feo (ortaggi e aglio rosso, Sulmona), Fabio Cianfaglione (cereali e uva, Pratola Peligna), Mario Colabrese (allevamento bovini, Pescocostanzo), Benedetto Caiola (ortaggi, Avezzano), Berardo Curti (ortaggi, Celano), Pietro Di Muzio (ortaggi, Gioia dei Marsi); Romeo Pulsoni Presidente dei Pensionati, Daniela Scrimieri responsabile di Coldiretti Donne Impresa, Pietro De Santis delegato Coldiretti Giovani Impresa; Revisori: Angelo Cofini, Renato Foglietta, Ilaria Di Mascio.

 

Il nuovo Mercato

Sull’onda del rinnovamento e della nuova guida a L’Aquila nasce il nuovo mercato di Campagna Amica.

Mercoledì 11 luglio alle ore 11 ci sarà l’inaugurazione in via Celano 33 (località torretta, complesso Il Quadrante) con le eccellenze del territorio, i prodotti di qualità, la cucina degli Agrichef e i must del made in Italy.

Un’occasione da non perdere, in un complesso nuovo ed accogliente in cui confluiranno in pianta stabile i produttori locali.

Sarà il primo mercato coperto di Campagna Amica della provincia aquilana e il terzo d’Abruzzo dopo quello di Pescara e Chieti.

Il mercato, le cui caratteristiche verranno spiegate nel corso dell’inaugurazione, conferma il percorso di crescita della rete di Campagna Amica che punta a valorizzare il prodotto agricolo e la filiera corta rispettando le esigenze dei consumatori più esigenti.

Il Mercato coperto non sarà infatti solo un luogo di compravendita ma di alta socialità – soprattutto in una zona fortemente provata dal sisma – tra chi produce e consuma ma anche per coloro che hanno scelto di restare a L’Aquila dopo il sisma e credono nella rinascita del capoluogo.

All’inaugurazione saranno presenti il Direttore regionale di Coldiretti Abruzzo Giulio Federici, il direttore provinciale Massimiliano Volpone e il neoeletto presidente di Coldiretti L’Aquila Angelo Giommo, oltre naturalmente ai tutor della spesa di Campagna amica e a tutti produttori che in forma stabile occuperanno i locali di via Celano per la vendita diretta delle eccellenze del territorio abruzzese e principalmente aquilano.

 

L'articolo L’Aquila, nuovo Presidente e nuovo Mercato sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

GDF, Esercitazioni di soccorso sul Gran Sasso

Sab, 07/07/2018 - 08:52

Esercitazioni del S.A.G.F. sul Gran Sasso.

A Sella di Monte Aquila, all’ombra del Gran Sasso d’Italia, si è svolta un’esercitazione di soccorso organizzato in cui sono stati simulati due contesti emergenziali: il recupero in parete di un infortunato e la ricerca di una persona dispersa in ambiente impervio.

L’intera esercitazione si è svolta alla presenza del Comandante Interregionale dell’Italia Centrale, Gen. C.A. Edoardo Valente, del Comandante Regionale Abruzzo, Gen. B. Flavio Aniello, del Comandante Provinciale l’Aquila, Col. t. ST Sergio Aloia, del Procuratore Capo della Repubblica dell’Aquila, dott. Michele Renzo e dei Sostituti Procuratori, d.ssa Simonetta Ciccarelli e d.ssa Roberta D’Avolio.

La prima attività ha riguardato un soccorso tecnico urgente di un alpinista in cordata che, a seguito di infortunio subito durante un’arrampicata su parete rocciosa, ha riportato gravi traumi.

Le operazioni di soccorso sono state effettuate da Tecnici di elisoccorso della Guardia di Finanza con l’ausilio dell’elicottero AW 139 del Centro di Aviazione di Pratica di Mare.

La seconda attività, effettuata da più unità cinofile da soccorso e da squadre a terra, ha permesso il ritrovamento di un escursionista disperso ed in stato confusionale.

L’esercitazione ha fornito l’occasione per valorizzare e veicolare, da un lato, il ruolo fondamentale svolto dal S.A.G.F. nel dispositivo nazionale di soccorso in ambiente montano e, dall’altro, le funzioni di supporto, grazie alle qualifiche di agente e ufficiale di p.g. rivestite dai suoi appartenenti, all’Autorità Giudiziaria.

Tali qualifiche rappresentano infatti il tratto distintivo rispetto agli altri operatori del soccorso e consentono ai finanzieri del S.A.G.F. di curare i profili di rilevanza penale connessi, in particolare, alla scomparsa, al decesso o al suicidio di una persona in ambiente montano o comunque impervio.

L'articolo GDF, Esercitazioni di soccorso sul Gran Sasso sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

L’aquilano Cerasoli stravince nella fotografia

Mar, 03/07/2018 - 08:30

Claudio Cerasoli, fotografo aquilano di 32 anni, ha vinto il primo premio nella categoria Progetto Fotografico del Premio Canon Giovani Fotografi.

Il Premio Canon Giovani Fotografi, organizzato dal Festival internazionale di fotografia Cortona On The Move con la media partnership di Repubblica.it, che è giunto quest’anno alla tredicesima edizione, ha scoperto negli anni talenti che sono diventati oggi professionisti e autori affermati a livello nazionale e internazionale. Quasi mille fotografi hanno partecipato al concorso il cui tema proposto è stato Raccontaci una storia.

Cerasoli ha vinto con il lavoro L’oro di Gondo mentre Light Down Below di Andrea Provenzano e Pinus Pinea di Andrea Carboni sono rispettivamente secondo e terzo classificati.

Acqua Alta di Michele Spatari è invece il primo classificato della categoria Progetto Multimediale, introdotta per la prima volta nel 2018, che prevede lavori composti da foto, video, suoni e grafica.

Gondo, paese alpino di poche decine di abitanti sito nel Cantone Vallese, è da centinaia di anni legato alla figura dei cercatori d’oro.

La prima testimonianza risale a metà del XVII secolo con il Barone Stockalper e le sue miniere d’oro, in cui il prezioso metallo veniva estratto utilizzando unicamente chiodi e martelli.

Nel 1897, esaurite le vene aurifere, le miniere furono chiuse e i minatori abbandonarono Gondo per trasferirsi altrove. Nel 2017, centoventi anni dopo, a Gondo arrivano i nuovi “cercatori d’oro”. Nell’epoca digitale, questi cercatori si occupano di estrazione di criptovalute.

Come illustrato da Repubblica.itClaudio Cerasoli ha visitato Gondo, mosso dalla curiosità per questo “ritorno” dei cercatori d’oro, per scoprire come i due mondi così distanti nel tempo fossero in relazione tra di loro, avendo in comune lo stesso sentimento di ricerca e avventura.

I quattro giovani premiati hanno saputo produrre opere appassionanti e hanno interpretato il tema in modo originale e profondo.

I lavori dei primi classificati delle due categorie saranno esposti al festival internazionale di fotografia Cortona On The Move (12 luglio – 30 settembre 2018) mentre tutti e quattro i vincitori saranno premiati il 14 luglio a Cortona durante la COTM Awards Night.

L'articolo L’aquilano Cerasoli stravince nella fotografia sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Il ristorante Corso Stretto ‘sboccia’ in Centro

Mar, 03/07/2018 - 08:02

Prodotti e approvvigionamenti locali, attenzione alla qualità ed esperienza.

Queste le peculiarità della nuova attività di ristorazione che ha aperto da poco in Centro in Corso Vittorio Emanuele 118.

“Corso Stretto”, questo il nome del ristorante, è tra le ultime aperture commerciali nel centro storico in ordine di tempo, segno di un fermento che vuole riportare L’Aquila ai fasti di un tempo.

I due soci Giovanni Quaglieri e Antonio Silvestri, dopo anni di collaborazione, hanno deciso infatti di investire in nuova avventura da titolari con una notevole esperienza nel settore alle spalle.

«Il menù è rigorosamente ricco di prodotti del territorio – illustra al Capoluogo Giovanni Quaglieri -. Il nostro criterio di scelta è la qualità, in tutto. Prodotti di prima scelta sono gli ingredienti alla base dei piatti proposti. Tartufi e carne di prima qualità sono il nostro forte.»

«Il ristorante è aperto a pranzo e a cena, per venire incontro agli orari di tutti.»

«Abbiamo deciso di stabilire la nostra attività in centro – conclude Quaglieri – perché vogliamo essere parte integrante di quella rinascita di cui tutti parlano e per cui tutti dovremmo lavorare insieme.»

L'articolo Il ristorante Corso Stretto ‘sboccia’ in Centro sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Annuvolamenti pomeridiani a ridosso dei rilievi

Mar, 03/07/2018 - 06:10

Afa lungo la fascia costiera, possibili banchi di nebbia e annuvolamenti intensi.

L’Italia risulta ancora interessata da un promontorio di alta pressione di matrice nord africana che raggiunge direttamente le regioni meridionali ma protegge, di fatto, anche le regioni centrali dall’arrivo di perturbazioni atlantiche, mentre le regioni settentrionali risultano interessate dall’arrivo di impulsi di aria umida di origine atlantica che, nelle prossime ore, favoriranno nuovi episodi di instabilità con rovesci e temporali che, dalle zone alpine, tenderanno ad estendersi verso le zone pedemontane e verso la Pianura Padana, specie nel pomeriggio-sera. La presenza dell’alta pressione ha favorito la risalita di polvere/sabbia africana presente in sospensione in quota su gran parte delle nostre regioni centro-meridionali e un graduale aumento dei tassi di umidità nei bassi strati dell’atmosfera: di conseguenza corpi nuvolosi hanno raggiunto le regioni centrali e banchi di nebbia sono presenti su gran parte del settore adriatico, specie durante le ore notturne e al primo mattino. Nelle prossime ore sulla nostra regione saranno possibili annuvolamenti e banchi di nebbia sul settore orientale e costiero, specie al primo mattino, mentre la tendenza per il pomeriggio-sera evidenzia la possibilità di annuvolamenti anche sul settore occidentale e sulle zone montuose, dove non si escludono occasionali rovesci, misti a polvere/sabbia. Poche novità nel corso della giornata di mercoledì, complici i tassi di umidità elevati, durante le ore notturne e al primo mattino torneranno a manifestarsi banchi di nebbia sull’Adriatico centrale e, localmente, lungo la fascia costiera, comprese le zone collinari prossime alla costa, mentre addensamenti pomeridiani sui rilievi potranno favorire rovesci, anche a carattere temporalesco, in attenuazione in serata e in nottata. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, inoltre, un possibile cedimento dell’alta pressione a partire da venerdì e un probabile aumento dell’instabilità tra sabato e domenica: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con possibili foschie o banchi di nebbia sull’Adriatico centrale, lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa, in diradamento nel corso della mattinata; tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità sulla Marsica e nell’Aquilano, dove non si escludono deboli precipitazioni, misti a polvere/sabbia africana presenti in sospensione in quota. Nel pomeriggio-sera, inoltre, saranno possibili addensamenti consistenti a ridosso dei rilievi dove non si escludono formazioni temporalesche, in attenuazione in serata e in nottata. Afa lungo la fascia costiera e sulle zone collinari che si affacciano sul versante adriatico. Poche novità nel corso della giornata di mercoledì.

Temperature: Generalmente stazionarie.
Venti: Deboli a regime di brezza con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera durante le ore centrali della giornata e nel corso del primo pomeriggio.
Mare: Generalmente poco mosso.

(Giovanni De Palma – abruzzometeo.org)

 

L'articolo Annuvolamenti pomeridiani a ridosso dei rilievi sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Casapound replica alle ‘mummie politiche’

Lun, 02/07/2018 - 19:12

«I partitini della sinistra antifascista sono ormai in via di estinzione. Non hanno più nulla da fare né da dire perché non sanno più parlare al nostro popolo: agli operai, ai commercianti, agli artigiani, agli studenti, alle casalinghe, ai disoccupati.»

Così, in una nota, Simone Laurenzi, responsabile abruzzese di Casapound Italia, replica al segretario comunale di Sinistra italiana, Pierluigi Iannarelli, che ha chiesto la rimozione immediata di alcuni manifesti recanti la scritta “Basta feccia!”, ritenendoli pericolosamente discriminatori e razzisti.

 

«Queste mummie politiche riescono a far parlare di sé solo strillando contro un presunto ‘pericolo fascista’ e, in particolare, contro CasaPound. Dal canto nostro – prosegue l’esponente della tartaruga frecciata – non possiamo che ringraziarli per la pubblicità gratuita che ci viene offerta, ma al tempo stesso ci sorge un dubbio. Visto che l’esponente di Sinistra Italiana ritiene discriminatorio l’utilizzo del termine ‘feccia’, come altro dovremmo definire spacciatori, violentatori e ladri? Compagni che sbagliano? Viene da pensare che, che con il pretesto di combattere fascismo e razzismo, a sinistra si finisca per giustificare degrado e illegalità.» «In attesa di una cortese risposta da parte di Iannarelli – conclude Laurenzi – confermiamo senz’altro quanto da lui denunciato: sì, “CasaPound non è nuova ad atti di questo tipo”. Si chiama militanza politica, un concetto che evidentemente a lui e ai suoi compagni risulta ormai sconosciuto.»

L'articolo Casapound replica alle ‘mummie politiche’ sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Incendi boschivi, stanziati 1mln e 700mila euro

Lun, 02/07/2018 - 18:57

Approvata a maggioranza la legge (presentata a firma dei consiglieri Di Nicola, Mazzocca, Pietrucci) per le disposizioni urgenti di protezione civile e per il sostegno finanziario delle attività anti incendio boschivo.

Un milione 700mila euro supplementari per garantire gli oneri delle attività anti incendio boschivo.

La misura finanziaria è stata approvata oggi dal Consiglio regionale, accogliendo una proposta presentata dai consiglieri Pierpaolo Pietrucci, Maurizio Di Nicola e Mario Mazzocca, contenuta nel progetto di legge numero 479.

La necessità della disposizione nasce da quando le Regioni per le attività di spegnimento incendi boschivi possono avvalersi esclusivamente del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco in luogo dell’ex Corpo Forestale dello Stato, con una forte diminuzione di personale e mezzi.

Con lo stanziamento di fondi si permette un migliore e adeguato impiego di personale e mezzi alla Protezione civile regionale quale struttura competente di coordinamento delle attività anti incendio boschivo.

Spiega Pietrucci: “Ringrazio i colleghi per l’azione sinergica, segno della consapevolezza dell’urgenza del problema, oltre al direttore, ai dirigenti e  a tutta la struttura per la professionalità dimostrata in questi anni. Ormai è prossima la stagione a rischio incendi nelle zone di pregio della nostra regione, in particolar modo le aree interne. Con l’assegnazione di risorse approvate oggi dal Consiglio è garantita una attività di contrasto più efficace e attrezzata”.

L'articolo Incendi boschivi, stanziati 1mln e 700mila euro sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

A25, Controlli straordinari Polizia Stradale

Lun, 02/07/2018 - 18:12

Polizia di Stato: controlli straordinari per il contrasto della guida in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

Prosegue l’impegno della Polizia Stradale in questa provincia per la verifica delle condizioni psicofisiche dei conducenti e per il contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.
Nella notte tra sabato 23 e domenica 24 giugno, l’attività di controllo si è concentrata nell’area di Avezzano con particolare riguardo alle direttrici d’ingresso in autostrada A/25.

Gli operatori in servizio presso la Sottosezione Polizia Stradale di Avezzano hanno contestato 14 violazioni per infrazione dell’articolo 186 del Codice della Strada, ritirando altrettante patenti di guida e deferendo alla competente Autorità Giudiziaria 4 conducenti.

Complessivamente sono state elevate 34 contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada e controllati oltre 113 veicoli e relativi conducenti.

I servizi specifici, inseriti in un più ampio contesto di prevenzione coordinato a livello centrale dal Servizio Polizia Stradale del Dipartimento della P.S e dal Compartimento Polizia Stradale per l’Abruzzo e il Molise, proseguiranno anche nei prossimi fine settimana, con l’obiettivo primario di prevenire le condotte di guida più pericolose, che spesso sono causa anche di incidenti stradali con esiti gravissimi.

L'articolo A25, Controlli straordinari Polizia Stradale sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Univaq, prevenzione, sostenibilità e resilienza

Lun, 02/07/2018 - 17:34

Università dell’Aquila, convegno su prevenzione, sostenibilità e resilienza (7/7/2018)

“Il valore del capitale umano nella pianificazione strategica per la resilienza territoriale” 



Sabato 7 luglio 2018 presso l’Aula Magna di Via Nizza, 14 a L’Aquila, la Rettrice Prof.ssa Paola Inverardi, il Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi e Giuseppe Coduto Presidente del Centro Studi E.Di.Ma.S., saluteranno i convenuti e introdurranno gli interventi del programma:

  • Giovanni Legnini – Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura
  • Giuseppe Zamberletti – già Ministro per il coordinamento della protezione civile italiana
  • Angelo Borrelli – Capo del Dipartimento della protezione civile nazionale

Moderatrice: Dott.ssa Roberta Mancinelli – Giornalista RAI

 

L’Università degli Studi dell’Aquila, all’interno del Convegno, presenterà l’attivazione del Master universitario di II livello in O.D.E.M. – Official of Disaster and Emergency Management – realizzato per la prevenzione, la progettazione territoriale strategica e la gestione delle crisi ambientali, socio-economiche e di sicurezza sociale.
Il Master O.D.E.M. , incardinato nel Dipartimento di Ingegneria, Scienze della Comunicazione e Matematica, è finalizzato alla formazione multidisciplinare dei “Prevention Manager” (coordinatori della pianificazione strategica e integrata) e degli “Emergency Manager” (coordinatori della gestione di crisi e emergenze), due nuovi percorsi professionali multidisciplinari, rivolti a ingegneri, architetti, geologi, economisti, giuristi, medici, veterinari, psicologi, sociologi, antropologi, esperti ambientali, già operanti nei settori pubblico e privato, ed anche naturalmente, ai giovani neo laureati.
La proposta formativa è basata sul trasferimento delle conoscenze teoriche e delle competenze pratiche che, superando i limiti delle pianificazione di settore e dell’obsoleta formula del “disaster management” (l’agire ad emergenza avvenuta), pone al centro, il modello della progettazione strategica e integrata territoriale – quale azione, condivisa, partecipata e sostenibile – realizzata con tutti i soggetti sociali presenti in un dato territorio.
Con tali innovative figure professionali, sarà possibile prospettare ai territori una diversa e concreta possibilità di progettazione, di tipo leggera condivisa, partecipata ed integrata, per favorire  l’aggregazione delle autonomie locali e la costituzione di nuove “autorità di gestione”, necessarie per ottenere l’accesso a finanziamenti europei (diretti e indiretti) e a migliorare la sostenibilità dei progetti socio-economici per incrementare la resilienza sistemica territoriale.

 

Il sistema Universitario regionale, è quindi chiamato a favorire le progettazioni strategiche territoriali e a realizzare mediante il coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti, gli indicatori e gli indici (qualitativi e quantitativi) di resilienza sistemica – quali strumenti funzionali per la realizzazione degli “indicatori di performance” per ogni singola azione finanziata dall’Unione Europea.
Nella piena convinzione che i Prevention Manager e gli Emergency Manager possano rivestire dei ruoli chiave in un nuovo modello di sviluppo sostenibile nel nostro Paese, si auspica che il Master O.D.E.M. diventi sempre più un punto di forza dell’offerta formativa post-laurea per tanti giovani neo-laureati e tanti professionisti desiderosi di diversificare, arricchire e caratterizzare il loro bagaglio professionale sui temi della prevenzione, sostenibilità e resilienza territoriale.

Per informazioni e accreditamento: 0862 432022 – 0862 433030 / Mail: [email protected]

L'articolo Univaq, prevenzione, sostenibilità e resilienza sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Lega, Carrozzone politico senza identità

Lun, 02/07/2018 - 16:22

“Un carrozzone politico, senza identità e senza storia, almeno per quanto riguarda l’Abruzzo e il sud, che ogni giorno imbarca nuovi personaggi in cerca d’autore. O piuttosto vecchi personaggi che hanno già dato il peggio di sé nella prima Repubblica”.

Con queste parole il segretario regionale del Pd Abruzzo Marco Rapino attacca duramente le nuove adesioni in Abruzzo al partito di Salvini.

«Stiamo parlando di un partito che fino a pochi anni fa etichettava noi del sud come il vero male dell’Italia e che, oggi, nella nostra regione, forte di alcuni sondaggi, imbarca personaggi che sono conosciuti per aver affossato, per esempio, i conti della Regione nelle stagioni passate. Personaggi che, probabilmente consci della loro debolezza di idee e progettualità, cercano semplicemente di salire sul carro del vincitore.»

«Salvo ricalcare le orme di Salvini, infatti, l’onorevole Bellachioma e il suo partito ad oggi non hanno avanzato una proposta concreta, che sia una, per il futuro del nostro territorio. Le conferenze stampa convocate dalla Lega hanno avuto il solo scopo di informarci su quale politico di turno ha cambiato casacca, pensando di potersi riciclare in un partito che raccatta consensi spiccioli grazie all’istigazione all’odio, al razzismo e alla demonizzazione “dell’altro”.»

«L’unica cosa che conta, per la Lega Abruzzo – prosegue Rapino -, sono le poltrone, e già litigano per la corsa alle candidature. Lo scontro sul candidato presidente di Regione con il centrodestra, ormai diviso su tutto, è partito ancor prima di condividere un programma elettorale e questo la dice lunga su quanto alla Lega interessi davvero l’Abruzzo e gli abruzzesi.

«Sono certo che gli abruzzesi non hanno dimenticato che fino a poco tempo fa accanto alla parola “Lega” ce ne era un’altra, “nord”, e che i nomi che oggi vengono proposti come “novità” altro non sono che una squadra senza identità, senza unità e senza nessun attaccamento alla nostra regione”.»

L'articolo Lega, Carrozzone politico senza identità sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Polemiche Casapound, Basta feccia

Lun, 02/07/2018 - 16:05

Polemiche Casapound, “Basta feccia”.

Alcuni manifesti neri con una tartaruga stilizzata, simbolo dell’organizzazione neofascista Casapound, e una scritta: “Basta feccia” sono comparsi la mattina del 2 luglio sulla S.S. 80 nella rotatoria nei pressi del Centro Commerciale Amiternum.

“Violenza, scippi, spaccio, furti, degrado”, si legge ancora nella parte superiore degli stessi, per accompagnare la frase discriminatoria, denuncia il Circolo Sinistra Italiana L’Aquila.

«Tali affissioni violano ogni norma di civiltà e buon senso» dichiara Pierluigi Iannarelli, Segretario Comunale del Circolo.

«Casapound non è nuova ad atti di questo tipo, dato che tappezza continuamente di manifesti abusivi la città.»

«Stendendo un velo pietoso sui contenuti, tipici di chi per avere senso di esistere politicamente deve attaccare i più deboli – concludono dal Circolo di SI L’Aquila – pensiamo sia ora che il Comune inizi a fargli pagare le dovute multe. Non è possibile far finta di niente e lasciar correre: chi semina odio, scavalcando le regole, non può avere la strada spianata.»

L'articolo Polemiche Casapound, Basta feccia sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila

Nepa, il biker di Cologna che arriva al Mondiale

Lun, 02/07/2018 - 15:44

Moto3: Stefano Nepa, dal trionfo di Imola al Mondiale.

Dopo la doppia vittoria all’ELF CIV, debutta ad Assen come pilota permanente al mondiale moto3

7 giorni fa, all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, Stefano Nepa, 16 anni di Cologna Spiaggia, è stato l’assoluto dominatore della categoria Moto3, facendo registrare il sabato, la pole record e la vittoria in solitaria in gara1 e replicando una doppietta in gara2 la domenica, siglando anche il nuovo giro record del circuito romagnolo 1:58:440.

Tali risultati gli hanno permesso anche di guadagnare la seconda posizione in campionato, a soli 10 punti dall’attuale leader, nonostante abbia saltato 2 gare ad inizio stagione per infortunio.

Un periodo di strepitosa forma, confermato già 2 settimane prima in Spagna, dove nel GP di Catalunya del Mondiale Junior Moto3, era riuscito ad ottenere un 5° e 7° posto a pochi decimi dal vincitore.

Prestazioni che non sono passate inosservate, tanto da meritare il passaggio permanente al motomondiale nel Team CIP – GreenPower in sella ad una KTM già dal GP d’Olanda ad Assen tenutosi lo scorso weekend.

«Sto vivendo un periodo molto positivo – dichiara il giovane motociclista abruzzese -. Questa stagione era iniziata nel peggiore dei modi con il brutto incidente ad Estoril, ma poi dopo i buoni risultati al CEV e soprattutto al CIV, sono molto felice che il Team CIP-GreenPower mi abbia dato questa grande opportunità. Il debutto ad Assen è stato abbastanza difficile, la moto3 è molto competitiva e per me era tutto nuovo, circuito, moto e team. Ci siamo posti come obiettivo quello di migliorare turno per turno e penso ci siamo riusciti. Nel warmup sono arrivato ad accumulare un gap di soli 1,2 sec dalla pole e 0,5 dalla top 10 . In gara ho avuto qualche difficoltà in più, ma sono fiducioso che come primo weekend abbiamo messo le basi per avere maggio feeling nei prossimi appuntamenti.»

Nepa disputerà le prossime 11 prove del Campionato del Mondo Moto3 dove il prossimo appuntamento sarà al Sachsering per il GP di Germania fra 2 settimane.

Il biker fa parte di un progetto a lungo termine con il Team CIP – Greenpower ed è stata definita un’opzione di rinnovo per il 2019 che si potrebbe esercitare già nel prossimo mese.

Prima della chiamata al mondiale, stava disputando in parallelo 2 differenti campionati, il CEV Mondiale Junior Moto3 ed il Campionato Italiano, ottenendo ottimi risultati sempre in crescendo.

I piani futuri daranno naturalmente priorità al calendario del motomondiale, ma non si esclude l’eventuale partecipazione a qualche prova del CIV o CEV, in date non concomitanti con quelle del mondiale.

L'articolo Nepa, il biker di Cologna che arriva al Mondiale sembra essere il primo su Il Capoluogo.

Categorie: L'Aquila