since 1927Forum / Stagione 2014/2015 / SUPPORTER'S TRUST

SUPPORTER'S TRUST


240 risposte [Ultimo messaggio]
Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

lorenzo ha scritto:
Ahahaha avere i distinti e tenerli chiusi, questa cosa solo qui poteva succedere!!

Stiamo scendendo a livelli imbarazzanti,veramente

Lucky
o
Iscritto: 08/08/2012
Messaggi:

Ricordo ancora le cazzate sparate sullo stadio che sarebbe diventato "la casa dell'Aquila"....."dateci lo stadio e lo gestiremo noi, facendo anche negozi, cinema...."

Na frega de chiacchiere ma non se caccia nu sordo manco a rigiragli sottosopra. Societa' disinteressata

Distinti chiuso ridicolo: più passa il tempo e piu' mi fanno passare la voglia

__________________

Lucky

paolo
Ritratto di paolo
o
Iscritto: 26/10/2007
Messaggi:

Tiziano ha scritto:
lorenzo ha scritto:
Ahahaha avere i distinti e tenerli chiusi, questa cosa solo qui poteva succedere!!

Stiamo scendendo a livelli imbarazzanti,veramente

PS speriamo non ci siano partite in notturna altrimenti i fari,che sono nuovi... Se se brucia la lampadina po chi la remette!

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

RESOCONTO DELL'INCONTRO DEL 29 OTTOBRE 2015 TRA L'AQUILA CALCIO 1927 E IL SUPPORTERS' TRUST

(scarica qui il file in formato PDF: http://bit.ly/1M7G5Im)

Giovedì 29 ottobre una delegazione del Supporters' Trust L’AQUILA ME’ ha incontrato una rappresentanza della società L’Aquila Calcio 1927, capeggiata dal presidente Corrado Chiodi e dal vicepresidente Massimo Mancini e composta tra gli altri dall'amministratore delegato Antonio Angelo Ranucci e dal direttore generale Fabio Guido Aureli.

Gli esponenti del Trust hanno introdotto la discussione evidenziando come sia interesse dell'Associazione favorire la continuità e la sostenibilità del progetto sportivo del sodalizio calcistico del Capoluogo d’Abruzzo; affinché questo accada, tuttavia, occorre irrobustire il filo della fiducia tra le diverse componenti del mondo rossoblù, oramai divenuto sottilissimo. Il Trust intende tentare questo percorso in rappresentanza di tutte le componenti della tifoseria, compresa quella attualmente attiva nella contestazione verso la Società.

Fatte queste premesse, non sono stati nascosti ai soci e ai dirigenti rossoblù presenti i motivi principali alla base del malessere indiscutibilmente diffuso tra i tifosi aquilani, in primis il silenzio del club sulla vicenda dello Stadio di Acquasanta, peraltro oggetto del comunicato diffuso dal Trust nella stessa giornata dell’incontro. Su questo punto la Società ha espresso la sua intenzione di trasferirsi quanto prima nel nuovo impianto, assumendosene la gestione in presenza di un contributo comunale assimilabile a quello garantito ad altre compagini sportive a loro volta impegnate nella gestione di strutture altrettanto onerose.

Più in generale, la Società ha ribadito di ritenere incomprensibile la contestazione in atto dal momento che, a suo parere, tutti i soci stanno facendo quanto necessario per garantire una gestione sana e sostenibile nel tempo del sodalizio: dal recupero della situazione debitoria, al costante rispetto degli impegni economici fino al concreto rilancio del settore giovanile e della scuola calcio.

Senza naturalmente voler negare l'importanza di tali aspetti, gli esponenti del Supporters’ Trust hanno però posto l'accento su alcuni nodi critici, evidentemente irrisolti, in particolare legati all'approccio della proprietà nei confronti delle legittime aspettative dei tifosi, spesso considerati più come una residuale fonte di introiti che come un effettivo valore aggiunto da tenere in considerazione.

A tale proposito, la delegazione del Supporters’ Trust ha introdotto il tema relativo all'ingresso dell'Associazione all'interno dei ranghi societari. Su questo argomento, la Società ha manifestato la propria posizione favorevole, a patto però che il Trust garantisca un ruolo di costante intermediazione rispetto alla tifoseria, tale da costituire un elemento di sostegno della compagine societaria e non di destabilizzazione della stessa. Fermo restando l'approccio costruttivo che sempre ha caratterizzato l'azione del Trust, i rappresentanti di quest'ultimo hanno tuttavia sottolineato che esso non potrà, in ogni caso, mai abdicare alla sua funzione naturale di portavoce delle istanze, anche critiche, di tutta la tifoseria nei riguardi della proprietà e della dirigenza del club. Preso atto della evidente necessità di approfondire tale tematica, l'incontro - protrattosi per circa tre ore - si è dunque chiuso con l'impegno di entrambe le parti a vedersi nuovamente per proseguire il confronto.

Alla luce di quanto esposto, tuttavia, il Supporters' Trust ritiene che un percorso realmente fruttuoso che sia in grado di determinare le condizioni per un nuovo inizio nei rapporti tra la società L’Aquila Calcio 1927 e i tifosi rossoblù non possa prescindere da alcuni concreti segnali di attenzione verso la tifoseria, a partire da:

- una presa di posizione pubblica sulla vicenda dello Stadio di Acquasanta, con la chiara manifestazione della volontà di assumere la futura gestione dell'impianto, favorendo dunque il rapido trasferimento della squadra nello stesso, e di sollecitare convintamente e costantemente il Comune a una rapida risoluzione delle problematiche ancora insolute;

- una concreta conferma della volontà della proprietà di compiere gli sforzi necessari per la permanenza de L’Aquila Calcio in Lega Pro e quindi nel calcio professionistico, anche attraverso un’adeguata campagna di rafforzamento dell'organico della squadra in occasione della sessione invernale del calciomercato;

- un impegno a dichiarare definitivamente chiusa l'era del “sistema Di Nicola”, dando concreta attuazione all’intento di garantire una gestione sana, corretta e veramente trasparente del sodalizio rossoblù;

- un chiaro consenso a un ingresso in tempi brevi del Supporters' Trust all'interno della compagine societaria, in forme tali da assicurarne una presenza stabile e continua nel corso del tempo e dotata di effettive capacità di controllo delle attività del club e di stimolo per la sua crescita.

Sulla base di questa piattaforma, che appare basilare per il difficile recupero di un rapporto di maggiore serenità tra tutte le componenti del mondo rossoblù, L’AQUILA ME’ intende proseguire il confronto con la Società già nel corso delle prossime settimane.

L’Aquila, 31 ottobre 2015

L’AQUILA ME’ – L’Aquila Calcio Supporters’ Trust

paolo
Ritratto di paolo
o
Iscritto: 26/10/2007
Messaggi:

http://m.tuttolaquila.it/ultim-ora/stadio-acquasanta-supporters-trust-il...

Geronimo
o
Iscritto: 12/03/2012
Messaggi:

Notizie da Carrara. Da leggere e riflettere.

http://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/2015/11/crisi-carrarese...

__________________

L'unica battaglia persa è quella che non si combatte

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

AVVISO DI CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI IN SEDUTA ORDINARIA

Cari Soci,
è convocata per il giorno 7 dicembre 2015, presso i locali dell’Auditorium A.N.C.E. sito al n. 60 di viale Alcide De Gasperi (zona Torrione), l’Assemblea dei Soci in seduta ordinaria con il seguente ordine del giorno:

1. Discussione generale sulla situazione societaria de L’Aquila Calcio 1927 e relativa posizione del Supporters’ Trust;
2. Deliberazione sulla proposta di acquisto di quote del capitale sociale de L’Aquila Calcio 1927 s.r.l. predisposta dal Consiglio Direttivo;
3. Approvazione del Bilancio preventivo per l’esercizio sociale 2016;
4. Approvazione del Programma delle attività per l’anno 2016;
5. Varie ed eventuali

L’ordine del giorno può essere integrato sulla base delle proposte dei Soci, che dovranno pervenire all’attenzione del Consiglio Direttivo entro il terzo giorno precedente la data di svolgimento dell’Assemblea.
L’Assemblea è chiamata in prima convocazione alle ore 16:30, e in seconda convocazione alle ore 17:30. Essendo prevedibile che in prima convocazione non venga raggiunto il quorum costitutivo per la validità dell’Assemblea previsto dall’art. 7 comma 6 dello Statuto, si raccomanda ai Soci la presenza in sede di seconda convocazione.
Si rammenta che, ai sensi dell’art. 7 comma 1 dello Statuto, sono titolari del diritto di voto in seno all’Assemblea i soli soci appartenenti alle categorie ˈSocio ordinarioˈ, ˈSocio Sostenitoreˈ e ˈSocio Benemeritoˈ. Ne fanno parte in qualità di osservatori senza diritto di voto gli ammessi alla categoria ˈSocio onorarioˈ che non siano regolarmente iscritti all’Associazione e gli appartenenti alla categoria ˈSocio juniorˈ.
Le deleghe, come previsto dall’art. 7 comma 8 dello Statuto, potranno essere presentate fino a un massimo di 2 (due) per ogni socio presente.
Si approfitta della circostanza opportuna per segnalare che tutti i Soci che non abbiano ancora ritirato la propria tessera associativa potranno farlo in occasione dell’Assemblea.
Ringraziandovi per l’attenzione e raccomandando la massima partecipazione a un momento così importante per la nostra Associazione, auguro a voi tutti una buona serata.

L’Aquila, 25 novembre 2015

Il Presidente
Marco Mancini

convocazione

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

In parole povere, il 7 dicembre ci sarà l'Assemblea dei Soci del Trust. In quella sede valuteremo insieme quale linea tenere nei confronti della società e potremo deliberare, se l'Assemblea sarà d'accordo, di inviare alla società stessa una proposta ufficiale di acquisto di quote dell'Aquila Calcio. Data l'estrema rilevanza della questione, invito tutti i soci alla massima partecipazione.

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

IL TRUST IN SOCIETÀ? LA PAROLA AI TIFOSI!

Appuntamento a oggi pomeriggio, a partire dalle 17:30 presso l'Auditorium A.N.C.E. del Torrione, per l'Assemblea ordinaria dei Soci in cui si discuterà la proposta di acquisto di quote societarie de L'Aquila Calcio 1927 s.r.l.

L'Assemblea sarà aperta a tutti i tifosi, anche non Soci: PARTECIPATE NUMEROSI.

trust

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Cari miei , e parlo a titolo personale , non va : ognuno ha i suoi impegni di lavoro , di famiglia . di cavoli suoi.......ma all' assemblea decisiva per l' ingresso non possiamo presentarci in trenta : attenzione perché se si stufano/ ci stufiamo noi del trust ed il sottoscritto è molto vicino a farlo , crolla pure l' ultima possibilità di contare qualcosa
REGOLIAMOCI

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

Subito i banchetti e anticipare con assemblea di inizio anno la richiesta di ingresso in società.... la gente se no...dice...la solita cosa...

__________________

atlante

ult78
o
Iscritto: 13/09/2008
Messaggi:

Se pensate che molti inluso me per probelmi di lavoro non puo'essere presente ai vostri orari consiglierei di organizzare queste riuioni ad un orario piu' consono

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

Il supporter's trust non langue per un cazzo......il 17 alle ore 18 c'è l' assemblea costituente presso la sala ANCE...così disse Amer!

Forza Amer e gli altri...si reagisca con banchetti da damani e se no in grande stile da gennaio!!!

Forse il 7 dicembre ...un ponte tira l'altro...per dai! FORZA LAQUILAME!!!

__________________

atlante

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

Il servizio di Angelo Liberatore per laQtv sull'Assemblea dei Soci ordinaria del Supporters' Trust L'AQUILA ME' svoltasi lunedì. A breve pubblicheremo il Verbale dell'Assemblea, il quale darà conto dell'intenso dibattito e delle decisioni che ne sono scaturite.

@Ult78: purtroppo gli orari sono condizionati dal fatto che non siamo ancora riusciti a dotarci di una struttura a nostra disposizione per organizzare questo tipo di eventi. Appoggiandoci all'Auditorium ANCE, gli orari sono in qualche modo obbligati. In ogni caso, non lasciatevi ingannare dall'orario di convocazione, dal momento che, ad esempio, nell'Assemblea di lunedì la parte più importante della discussione si è svolta dopo le 19:30. Quindi, in vista delle future occasioni, è ben gradito anche chi riesce a passare ad Assemblea in corso!

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

VERBALE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI ORDINARIA DEL 7 DICEMBRE 2015

(scarica qui il file in formato PDF: http://bit.ly/1O1VmgR)

Il giorno 7 (sette) del mese di dicembre dell’anno 2015 (duemilaquindici), presso l’Auditorium “Claudio Irti” all’interno della sede dell’Associazione Provinciale Costruttori Edili, sita in L’Aquila al n. 60 di viale Alcide De Gasperi, si riunisce in seconda convocazione l’Assemblea dei Soci in seduta ordinaria.
Assume la presidenza dell’Assemblea il Presidente dell’Associazione, Marco Mancini, che chiama a svolgere la funzione di verbalizzazione il Segretario dell’Associazione, Mauro Rosati, e alle ore 18,00 dichiara aperta la seduta.
Per il Consiglio Direttivo partecipano ai lavori assembleari il presidente Marco Mancini, il segretario Mauro Rosati, il tesoriere Arnaldo Di Loreto e i consiglieri Fabio Franchi, Luca Frontera e Antonella Marrocchi. Il socio e vicepresidente Paolo Rosati delega il socio Mauro Rosati a rappresentarlo in sede di Assemblea, ai sensi dell’art. 7 (sette) comma 8 (otto) dello Statuto sociale; si allega delega firmata.
Per il Collegio Sindacale partecipano ai lavori assembleari il presidente Emore Perilli e il sindaco Amerigo Angelini.
Partecipano all’Assemblea complessivamente 32 Soci, come da registro delle presenze allegato al presente verbale.
In apertura di Assemblea viene proiettato un video riassuntivo delle attività concretizzate dall’Associazione nel corso dell’anno 2015, realizzato a cura del socio e consigliere Antonella Marrocchi.
La discussione verte sul seguente ordine del giorno:
- Approvazione del Bilancio preventivo per l’esercizio sociale 2016.
Il socio e tesoriere Arnaldo Di Loreto illustra nel dettaglio le voci del Bilancio preventivo deliberato dal Consiglio Direttivo nella riunione del 27 novembre 2015: si stima un avanzo di bilancio pari a € 2.110,00 (duemilacentodieci).
Interviene il socio Adriano Cantalini che chiede chiarimenti in merito all’utilità dell’eventuale acquisto di quote sociali de L’Aquila Calcio 1927 S.r.l.; a suo avviso sarebbe poco incisivo acquisire una partecipazione sociale minima se ciò significasse la semplice presenza dell’Associazione alla ratifica del bilancio societario, con pochi o nulli poteri decisionali, e propone in alternativa che la somma riservata all’acquisizione delle quote di partecipazione in questione venga destinata al sostegno del Settore giovanile della Società. Il socio Cantalini ritiene inoltre ancora troppo basso il numero degli aderenti all’Associazione in proporzione alle dimensioni della tifoseria rosso-blu, e invita ciascun Socio a impegnarsi a portare almeno un nuovo iscritto al Supporters’ Trust.
Risponde il presidente Marco Mancini che riferisce sull’impegno dell’organo direttivo del Trust ai fini dell’incremento delle richieste di adesione allo stesso; egli ritiene che un ingresso in Società, seppur con una quota di partecipazione minoritaria, possa essere propulsivo per l’aumento delle domande di ammissione all’Associazione, fermo restando che l’eventuale acquisto di quote societarie, come rilevato dal socio Cantalini, deve essere legato a una serie di garanzie che verranno discusse in uno dei punti successivi dell’ordine del giorno.
Alle ore 18,26 la votazione per l’approvazione del Bilancio preventivo, nella quale i membri del Consiglio Direttivo – come previsto dall’art. 17 (diciassette) comma 1 (uno) dello Statuto associativo – si astengono, fa quindi registrare il voto favorevole di tutti gli altri Soci presenti, eccezion fatta per un solo voto contrario.
Si allega al presente verbale la relazione illustrativa del Bilancio preventivo per l’esercizio sociale 2016, corredata dalla relativa tabella di dettaglio.
- Approvazione del Programma delle attività per l’anno 2016.
Il presidente Marco Mancini illustra il Programma delle attività per l’anno sociale entrante, predisposto dal Consiglio Direttivo con delibera del 27 novembre 2015. Nel corso della sua esposizione, il Presidente comunica ufficialmente la data della prima cena annuale dell’Associazione, programmata per il giorno venerdì 18 dicembre prossimo venturo.
Interviene il socio Adriano Cantalini che, in riferimento alla voce del Programma delle attività relativa all’acquisto di quote di partecipazione al capitale della società sportiva L’Aquila Calcio 1927, propone la stipula di un protocollo di intesa con la Società che potrebbe, a suo avviso, dare senso all’ingresso nella stessa da parte dell’Associazione, seppur con una partecipazione sociale minoritaria. Il socio Amerigo Angelini propone di rinviare la discussione in merito alla trattazione dello specifico punto all’ordine del giorno. Il presidente Marco Mancini accoglie il rilievo del socio Angelini in accordo con il socio Cantalini.
Il Programma delle attività per l’anno 2016 viene approvato all’unanimità dei presenti alle ore 18,36.
Si allega al presente verbale il Programma delle attività per l’anno 2016.
- Discussione generale sulla situazione societaria de L’Aquila Calcio 1927 e relativa posizione del Supporters’ Trust.
Il presidente Marco Mancini pone all’attenzione dell’Assemblea la questione inerente l’opportunità di proseguire o meno il rapporto di interlocuzione con l’attuale organigramma societario. Il Presidente, riferendo sui contenuti dell’incontro intercorso il 29 ottobre 2015 tra una delegazione del Consiglio Direttivo dell’Associazione e un’ampia rappresentanza – compresi i massimi vertici – della società L’Aquila Calcio 1927, rileva infatti l’impressione di una certa difficoltà nell’interazione con la dirigenza del Sodalizio, in particolar modo nella concretizzazione delle proposte: si veda in proposito il mancato riscontro ai quattro punti della piattaforma per il “recupero di un rapporto di maggiore serenità tra tutte le componenti del mondo rossoblù” proposta dal Trust attraverso il resoconto dell’incontro pubblicato il 31 ottobre scorso.
A prendere la parola è il socio Guglielmo Cercone De Lucia, evidenziando le proprie preoccupazioni in merito al discorso relativo allo Stadio sito in località Acquasanta. Diversi Soci si uniscono a queste preoccupazioni, esprimendo altresì il loro stupore per la scarsa considerazione dimostrata dalla Società verso le potenzialità di valorizzazione economica dell’intero complesso.
Interviene poi il socio Amerigo Angelini che, in riferimento all’opportunità dell’ingresso dell’Associazione nella compagine societaria, ritiene eccessivi i dubbi in merito precedentemente espressi dal socio Adriano Cantalini; si unisce il socio Alessandro Di Norcia, che si dichiara favorevole all’acquisto di una partecipazione sociale.
Prende quindi la parola il socio Ugo Colista, che propone un ingresso nella Società graduale e propositivo, centrato su aspetti altri rispetto a quello tecnico-sportivo, e contestualmente indica il futuro stadio rossoblù come un’indubbia risorsa per la Società stessa e non come un carico debitorio.
Alle ore 19,02 il socio Marco Tursini lascia la seduta.
Il socio Luca Frontera, a titolo di chiarimento, specifica a questo punto che lo scopo di un supporters’ trust che non sia proprietario del proprio club sportivo di riferimento non è assolutamente quello di intervenire circa questioni strettamente tecnico-sportive.
È poi il turno del socio Enrico Cavalli, che dichiara che la forza di una società dovrebbe scaturire non dalla dirigenza del momento ma dalla valorizzazione della cultura calcistica del territorio e quindi dalla partecipazione attiva della tifoseria, come soggetto che possa garantire un sostegno continuativo al calcio locale a prescindere dall’avvicendarsi dei proprietari. Detto intervento riscuote un forte consenso da parte dell’Assemblea. Il socio Cavalli si dichiara favorevole all’ingresso in Società con un propedeutico protocollo d’intesa che ne fissi le condizioni, e ritiene fondamentale la concretizzazione del progetto del nuovo stadio in località Acquasanta.
Segue l’intervento del socio Atanasio Frontera, il quale sottolinea l’assoluta necessità di porre delle condizioni scritte preliminari all’acquisto di quote di partecipazione alla società sportiva L’Aquila Calcio 1927, che obblighino la dirigenza rosso-blu ad assumere precisi impegni in merito alle future prerogative del Supporters’ Trust.
Riprende infine la parola il socio Alessandro Di Norcia, ribadendo la propria posizione in merito all’improrogabilità dell’ingresso in Società e dichiarandosi concorde con quanto dianzi affermato dai soci Enrico Cavalli e Atanasio Frontera.
- Deliberazione sulla proposta di acquisto di quote del capitale sociale de L’Aquila Calcio 1927 s.r.l. predisposta (con delibera del 3 dicembre 2015) dal Consiglio Direttivo.
Il presidente Marco Mancini espone all’Assemblea le linee essenziali individuate dal Consiglio Direttivo relativamente alla proposta di acquisizione di quote societarie, precisando che l’attuale capacità finanziaria dell’Associazione consentirebbe l’accesso all’1% del capitale sociale.
Prende la parola il socio Feliciantonio Maurizi che sintetizza i contenuti dei precedenti interventi in merito sottolineando l’importanza di fissare propedeuticamente dei punti che, una volta avvenuto l’ingresso nella compagne societaria, permettano un’azione efficace dell’Associazione in termini di propositività e controllo. Contestualmente il socio Maurizi propone di organizzare, congiuntamente alla Società, una manifestazione di protesta nei confronti del Comune dell’Aquila per i ritardi dei lavori di completamento e adeguamento dello Stadio di Acquasanta.
Il presidente Marco Mancini ricorda in merito che durante l’incontro con la Società del 29 ottobre 2015 l’Associazione ha chiesto ai massimi vertici de L’Aquila Calcio 1927 di prendere posizione ufficialmente nei confronti del Comune in merito alla problematica legata al nuovo stadio: alla luce dell’insoddisfacente risposta in tal senso, ritiene irrealistico l’auspicio espresso dal socio Maurizi ma propone comunque di organizzare, in tempi brevi, un incontro pubblico alla presenza della Società e delle parti tecniche e politiche dell’istituzione comunale.
Diversi Soci sottolineano anche lo scarso impegno dell’Amministrazione comunale nel coinvolgere le forze imprenditoriali operative in Città, dalle catene della grande distribuzione fino alle aziende farmaceutiche passando per le imprese edili, attorno alle sorti del sodalizio rossoblù. Interviene a tale riguardo il socio Enrico Cavalli, il quale rievoca l’esperienza del “Fondo pro Aquila” istituito all’inizio del Novecento anche allo scopo di coinvolgere le forze economiche cittadine nel sostegno alle attività sportive, riferendo di aver anche recentemente presentato questo spunto agli organi di informazione quasi senza però ottenere riscontro.
Alle ore 19,30 il socio Atanasio Frontera lascia la seduta.
Alle ore 19,40 il socio Enrico Cavalli lascia la seduta.
Il presidente Marco Mancini riprende quindi l’esposizione dei punti essenziali della proposta di acquisizione di quote societarie de L’Aquila Calcio 1927, che di seguito si riassumono. L’ingresso in Società dovrebbe essere accompagnato dal riconoscimento in via esclusiva al Supporters’ Trust dei seguenti diritti particolari: diritto di veto in merito a qualsiasi cambiamento e/o trasferimento di colori sociali, denominazione, marchio e al trasferimento in altro comune della sede sociale del Sodalizio; diritto di nominare uno o più rappresentanti all’interno degli organi amministrativo e/o di controllo della società L’Aquila Calcio 1927; diritto di essere postergato nelle perdite, ossia di subire una diversa incidenza delle stesse sulla propria partecipazione sociale; diritto di veto sulle ipotesi di fusione e scissione della Società; in aggiunta, diritto di gradimento relativamente all’ingresso di nuovi soci.
Completata la presentazione dei princìpi guida della proposta di acquisto predisposta dal Consiglio Direttivo, il presidente Marco Mancini chiede ai presenti di esprimersi su quali tra essi debbano costituire le condizioni minime preliminari all’ingresso dell’Associazione che la Società dovrebbe accettare, e se in caso di mancata accettazione delle stesse sia opportuno o meno proseguire nelle trattative di acquisizione delle quote societarie.
Interviene il socio Feliciantonio Maurizi, secondo il quale la presenza di rappresentanti del Supporters’ Trust nell’organo amministrativo o, in subordine, in quello di controllo de L’Aquila Calcio 1927 deve essere la condizione minima in assenza della quale non avrebbe senso un ingresso nella compagine societaria da parte dell’Associazione.
Alle ore 19,58 i soci Giuseppina Carducci e Fabio Franchi lasciano la seduta.
Alle ore 20,03 il socio Claudia Giannone lascia la seduta.
I soci Amerigo Angelini e Alessandro Di Norcia concordano con la posizione espressa dal socio Maurizi.
Interviene il tifoso rossoblù Claudio Alfonsetti, il quale sottolinea l’importanza che l’Associazione possa garantire un’effettiva rappresentatività della tifoseria aquilana a prescindere dalla sua quota iniziale di partecipazione al capitale sociale.
Il socio Alessandro Di Norcia, cui si uniscono diversi altri aderenti all’Associazione, individua come prioritario anche il punto che riconosce in via esclusiva al Supporters’ Trust una diversa incidenza delle perdite sulla propria partecipazione sociale, privilegiata rispetto agli altri soci.
Riprende quindi la parola il presidente Marco Mancini, che pone all’attenzione dell’Assemblea la questione dello “strumento”, ossia la modalità giuridica – per via statutaria o tramite ‘convenzione parasociale’ come nel recente caso di “Orgoglio Pratese” – mediante la quale formalizzare le prerogative spettanti al Trust all’atto del suo ingresso in Società.
Alle ore 20,16 il socio Emore Perilli lascia la seduta.
A proposito del tema sollevato dal Presidente, il socio Luca Frontera segnala che la modalità preferenziale immaginata dal Consiglio Direttivo è quella della modifica statutaria, sulla falsariga dei modelli dell’U.S. Ancona 1905 e del Taranto F.C. 1927, che da statuto appunto riconoscono rispettivamente “Sosteniamolancona” e “Fondazione Taras 706 a.C.” come le uniche associazioni deputate a rappresentare tutti i tifosi in seno alle due società, qualificandole come partecipate dagli stessi.
I Soci presenti esprimono la propria tendenziale preferenza per la soluzione di una modifica dello Statuto de L’Aquila Calcio 1927 S.r.l. che possa riconoscere la realtà del Supporters’ Trust in seno alla struttura societaria. Il socio Feliciantonio Maurizi sottolinea che, a prescindere dalla forma giuridica, è in effetti importante il risvolto concreto, in termini di rappresentatività, dell’ingresso del Trust in Società.
Alle ore 20,22 il socio Alessandro Ursitti lascia la seduta.
Il presidente Marco Mancini, a conclusione del dibattito, propone che l’Assemblea dia mandato al Consiglio Direttivo dell’Associazione di inviare alla Società una proposta formale di acquisto dell’1% del suo capitale sociale, corredata dai punti esposti precedentemente, con particolare riguardo per quelli indicati come prioritari nel corso della seduta.
Alle ore 20,24 l’Assemblea dei Soci approva all’unanimità dei presenti la mozione proposta.
Alle ore 20,25 il socio Feliciantonio Maurizi lascia la seduta.
A margine del precedente dibattito, prende la parola il socio Franco Cianca che indica come indispensabile la ricucitura di un rapporto tra Società e tifoseria.
Interviene poi il socio Amerigo Angelini, sottolineando che per una migliore efficacia dell’azione dell’Associazione sarà necessaria una presenza del tifo organizzato in occasione dei futuri lavori assembleari.
- Varie ed eventuali.
Il presidente Marco Mancini espone ai presenti la proposta (il cui testo si allega al presente verbale) avanzata dal socio Paolo Fioravanti, in vista dello svolgimento dell’Assemblea, che contempla l’acquisto da parte di ciascun tifoso rosso-blu di un mattone del nuovo stadio, da personalizzare a proprio piacimento: gli introiti derivanti dall’iniziativa potranno essere destinati al Supporters’ Trust, alla Società o in alternativa a un progetto da definire.
L’Assemblea esprime un generico consenso alla proposta, invitando il Consiglio Direttivo a verificare la fattibilità tecnica dell’operazione e, nel caso, a individuare la specifica area di intervento.
Esaurito l’ordine del giorno, l’Assemblea dei Soci si scioglie alle ore 20,45.

Riepilogo degli allegati all'originale del presente verbale:
- delega del socio Paolo Rosati;
- registro delle presenze;
- relazione illustrativa del Bilancio preventivo per l’esercizio sociale 2016 e relativa tabella di dettaglio;
- Programma delle attività per l’anno 2016;
- testo della proposta del socio Paolo Fioravanti.

Il Segretario
Mauro Rosati

Il Presidente
Marco Mancini

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

CAMPAGNA TESSERAMENTO SOCI 2016 … VIVI LA TUA PASSIONE!!!

Partirà ufficialmente da domenica 24 gennaio la campagna di tesseramento per l'anno 2016 del Supporters' Trust L'AQUILA ME'. Sarà possibile rinnovare la propria iscrizione o – per chi non fosse ancora Socio – sottoscrivere la richiesta di adesione all'Associazione, e contestualmente effettuare il relativo versamento della quota associativa annuale, direttamente allo Stadio "Tommaso Fattori" in occasione della partita L'Aquila-Arezzo. Per l'occasione saranno attivi, a partire dalle ore 14:00, appositi banchetti all'ingresso dei settori di Tribuna e Curva; l'iniziativa sarà replicata anche in alcune delle successive partite casalinghe dei Rossoblù.

Tutti gli interessati potranno, inoltre, rinnovare la propria adesione o presentare domanda di
ammissione anche attraverso le seguenti modalità:
1. recandosi presso gli esercizi commerciali abilitati (c.d. "punti-contante")
- BAR DA LEO, via San Bernardino n. 8
- BAR ROYAL, viale Gran Sasso n. 32
- IN MODA MANET, c/o G.C. “Panorama Shopping”, loc. Vetoio
- MULTISERVICE M3 di Marco Tursini, c/o C.C. “Quattro Cantoni”, loc. Bazzano
- EXIT ABBIGLIAMENTO, c/o G.C. “Pegaso”, Scoppito (AQ);
2. eseguendo un bonifico bancario sul C/C intestato all'associazione L'AQUILA ME', codice IBAN: IT48N0538703606000002340708;
3. effettuando apposito pagamento tramite PayPal, inserendo come beneficiario l'indirizzo e-mail [email protected] .

Resta inteso che – in caso di nuova richiesta di adesione – occorrerà compilare l’apposito modulo, allegato alla presente comunicazione nonché disponibile presso tutti gli esercizi commerciali abilitati, e consegnarlo presso i suddetti esercizi oppure inviarne la scansione (corredata da copia di un proprio documento di riconoscimento) all’indirizzo e-mail [email protected] .

Le quote associative, anche per l'anno 2016, sono:
1. € 7,50 per la categoria ‘Socio junior” (fino al compimento dei 16 anni di età);
2. € 15,00 per la categoria ‘Socio ordinario’;
3. € 60,00 per la categoria ‘Socio sostenitore’;
4. € 600,00 per la categoria ‘Socio benemerito’.

Conformemente a quanto previsto dall’articolo 3, comma 6, dello Statuto dell’Associazione, chiunque presenti richiesta di adesione alla stessa può aggiungere alla rispettiva quota associativa annuale un ulteriore versamento liberale; è infine importante ricordare che lo stesso articolo 3 dello Statuto, al comma 15, prevede che il Socio che intende rinnovare la propria iscrizione deve provvedere, a pena di decadenza, al versamento della quota associativa entro il 31 marzo dell’anno solare in corso.

L’Aquila Calcio siamo tutti noi, diamo forza al Supporters’ Trust… ADERIAMO NUMEROSI!

Allegato: Modulo di adesione all'Associazione -> http://bit.ly/1lCxt20

tesseramento 2016

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

Informiamo tutti i tifosi rossoblù che domani, presso lo Stadio "Tommaso Fattori", in occasione della partita L'Aquila-S.P.A.L., saranno attivi, a partire dalle ore 13, appositi banchetti all'ingresso dei settori di Tribuna e Curva, presso i quali sarà possibile rinnovare la propria iscrizione o, per chi non fosse ancora Socio, sottoscrivere la richiesta di adesione all'Associazione.

L'AQUILA ME' - L'Aquila Calcio Supporters' Trust

Abele
o
Iscritto: 15/08/2014
Messaggi:

https://youtu.be/kq0qxavCkQA

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Gandalf ha scritto:
CAMPAGNA TESSERAMENTO SOCI 2016 … VIVI LA TUA PASSIONE!!!

Partirà ufficialmente da domenica 24 gennaio la campagna di tesseramento per l'anno 2016 del Supporters' Trust L'AQUILA ME'. Sarà possibile rinnovare la propria iscrizione o – per chi non fosse ancora Socio – sottoscrivere la richiesta di adesione all'Associazione, e contestualmente effettuare il relativo versamento della quota associativa annuale, direttamente allo Stadio "Tommaso Fattori" in occasione della partita L'Aquila-Arezzo. Per l'occasione saranno attivi, a partire dalle ore 14:00, appositi banchetti all'ingresso dei settori di Tribuna e Curva; l'iniziativa sarà replicata anche in alcune delle successive partite casalinghe dei Rossoblù.

Tutti gli interessati potranno, inoltre, rinnovare la propria adesione o presentare domanda di
ammissione anche attraverso le seguenti modalità:
1. recandosi presso gli esercizi commerciali abilitati (c.d. "punti-contante")
- BAR DA LEO, via San Bernardino n. 8
- BAR ROYAL, viale Gran Sasso n. 32
- IN MODA MANET, c/o G.C. “Panorama Shopping”, loc. Vetoio
- MULTISERVICE M3 di Marco Tursini, c/o C.C. “Quattro Cantoni”, loc. Bazzano
- EXIT ABBIGLIAMENTO, c/o G.C. “Pegaso”, Scoppito (AQ);
2. eseguendo un bonifico bancario sul C/C intestato all'associazione L'AQUILA ME', codice IBAN: IT48N0538703606000002340708;
3. effettuando apposito pagamento tramite PayPal, inserendo come beneficiario l'indirizzo e-mail [email protected] .

Resta inteso che – in caso di nuova richiesta di adesione – occorrerà compilare l’apposito modulo, allegato alla presente comunicazione nonché disponibile presso tutti gli esercizi commerciali abilitati, e consegnarlo presso i suddetti esercizi oppure inviarne la scansione (corredata da copia di un proprio documento di riconoscimento) all’indirizzo e-mail [email protected] .

Le quote associative, anche per l'anno 2016, sono:
1. € 7,50 per la categoria ‘Socio junior” (fino al compimento dei 16 anni di età);
2. € 15,00 per la categoria ‘Socio ordinario’;
3. € 60,00 per la categoria ‘Socio sostenitore’;
4. € 600,00 per la categoria ‘Socio benemerito’.

Conformemente a quanto previsto dall’articolo 3, comma 6, dello Statuto dell’Associazione, chiunque presenti richiesta di adesione alla stessa può aggiungere alla rispettiva quota associativa annuale un ulteriore versamento liberale; è infine importante ricordare che lo stesso articolo 3 dello Statuto, al comma 15, prevede che il Socio che intende rinnovare la propria iscrizione deve provvedere, a pena di decadenza, al versamento della quota associativa entro il 31 marzo dell’anno solare in corso.

L’Aquila Calcio siamo tutti noi, diamo forza al Supporters’ Trust… ADERIAMO NUMEROSI!

Allegato: Modulo di adesione all'Associazione -> http://bit.ly/1lCxt20

tesseramento 2016


x valececi : è così impossibile versare 15 euro ALL' ANNO ?

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

http://www.tuttolaquila.it/ultim-ora/l-aquila-supporters-trust-oggi-la-r...

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

cladice
Ritratto di cladice
o
Iscritto: 09/05/2014
Messaggi:

Bene.
Credo che intorno a fine mese è prevista un'Assemblea dei soci della società che dovrebbe, comunque, dare una risposta alla richiesta del Supporter Trust.
Ovviamente in caso di risposta negativa o dilatoria, la società dovrebbe spiegare ai tifosi ed alla città il perché non vuole una rappresentanza al suo interno.
E non sarebbe una risposta facile

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

L 'ora delle decisioni improrogabili per la società ke deve dire se vuole I TIFOSI IN SOCIETÀ O NO ASSUMEMDOSI LA RESPONSABILITA DAVANTI !!!LLA CITTA CHE VUOLE ANCORA DIFENDERSI I SUOI SIMBOLI

__________________

atlante

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

L 'ora delle decisioni improrogabili per la società ke deve dire se vuole I TIFOSI IN SOCIETÀ O NO ASSUMEMDOSI LA RESPONSABILITA DAVANTI !!!LLA CITTA CHE VUOLE ANCORA DIFENDERSI I SUOI SIMBOLI

__________________

atlante

Valececi
o
Iscritto: 15/03/2015
Messaggi:

X amer: i 15€ non sono un problema, ma sono buttati, il trust e' illusione e qualcuno lo deve dire perché sennò c'è chi come te ci crede.
1000 (ipotetici)x 15 = 15000€ .... Penso che il solo Aureli costi alla società 40.000 € lordi, Battisti dovrebbe avere 3 anni a 40,
Dove si vuole andare con gli spiccioli? Si vuole comandare senza cacciare soldi? Tu lo faresti fare?
Sarebbe come Se vengo a casa tua e ti cambio (a spese tue) il colore della camera... Potrai dire che sei d'accordo solo se non hai una casa!
L'unica eccezione potrebbe essere che l'Aquila calcio è (teoricamente) un bene comune, però un conto è la teoria un conto la pratica.
Comunque se contribuendo si ha il diritto di criticare contribuisco

cladice
Ritratto di cladice
o
Iscritto: 09/05/2014
Messaggi:

Nessuno al Supporter Trust ha la pretesa di comandare ma solo di CONTROLLARE, che è cosa ben diversa.
Il concetto che alcuni non riescono a capire è che una società di calcio non è una semplice società di capitale, dove l'unica logica rimane il profitto del socio.
Una società di calcio, anche a livello professionistico, è una società che prima di tutto rappresenta la città dove gioca ed i suoi tifosi. E proprio per questo trovo profondamente giusto che la città, attraverso i suoi tifosi organizzati, debba avere una voce ed un occhio che controlli cosa avviene lì dentro.
Altrimenti diventa quello che è lo sport professionistico in U.S.A. , completamente legato ai soldi e completamenmte svincolato dai luoghi che le squadre rappresentano.
Il fatto che Valececi non capisca l'importanza del Supporter Trust è del tutto logico se Valececi si approccia ad una squadra come negli anni passati qui a L'Aquila hanno fatto Ceci, Passarelli ecc. In fondo è la staessa logica di Lotito che misura le società a seconda del loro bacinio di utenza e che vorrebbe in serie A solo squadre garndi, in serie B medie, in Lega Pro piccoline e così a scendere.
Ma non è la mia idea del calcio e di sport.
La passione, parola sconosciuta a qualcuno .......

Geronimo
o
Iscritto: 12/03/2012
Messaggi:

cladice ha scritto:
Nessuno al Supporter Trust ha la pretesa di comandare ma solo di CONTROLLARE, che è cosa ben diversa.
Il concetto che alcuni non riescono a capire è che una società di calcio non è una semplice società di capitale, dove l'unica logica rimane il profitto del socio.
Una società di calcio, anche a livello professionistico, è una società che prima di tutto rappresenta la città dove gioca ed i suoi tifosi. E proprio per questo trovo profondamente giusto che la città, attraverso i suoi tifosi organizzati, debba avere una voce ed un occhio che controlli cosa avviene lì dentro.
Altrimenti diventa quello che è lo sport professionistico in U.S.A. , completamente legato ai soldi e completamenmte svincolato dai luoghi che le squadre rappresentano.
Il fatto che Valececi non capisca l'importanza del Supporter Trust è del tutto logico se Valececi si approccia ad una squadra come negli anni passati qui a L'Aquila hanno fatto Ceci, Passarelli ecc. In fondo è la staessa logica di Lotito che misura le società a seconda del loro bacinio di utenza e che vorrebbe in serie A solo squadre garndi, in serie B medie, in Lega Pro piccoline e così a scendere.
Ma non è la mia idea del calcio e di sport.
La passione, parola sconosciuta a qualcuno .......

applaudire applaudire applaudire applaudire

__________________

L'unica battaglia persa è quella che non si combatte

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

cladice ha scritto:
Bene.
Credo che intorno a fine mese è prevista un'Assemblea dei soci della società che dovrebbe, comunque, dare una risposta alla richiesta del Supporter Trust.
Ovviamente in caso di risposta negativa o dilatoria, la società dovrebbe spiegare ai tifosi ed alla città il perché non vuole una rappresentanza al suo interno.
E non sarebbe una risposta facile

applaudire applaudire

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Valececi
o
Iscritto: 15/03/2015
Messaggi:

Scusami Cladice, sostituisco comandare con controllare e ribadisco: tu nei panni di un socio, che firmi in banca per garanzie e investì (anche se male...) dei soldi, ti faresti controllare ( non comandare) da chi non mette niente e non rischia niente? Mah io non lo farei però il mondo è vario.

Valececi
o
Iscritto: 15/03/2015
Messaggi:

Scusami Cladice, sostituisco comandare con controllare e ribadisco: tu nei panni di un socio, che firmi in banca per garanzie e investì (anche se male...) dei soldi, ti faresti controllare ( non comandare) da chi non mette niente e non rischia niente? Mah io non lo farei però il mondo è vario.

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

PROPOSTA DI INGRESSO IN SOCIETA': ECCO IL TESTO DELLA LETTERA!

Si riporta di seguito il testo della lettera con cui il Supporters' Trust L'AQUILA ME' ha formalmente comunicato alla società L'Aquila Calcio 1927 la propria disponibilità a rilevare una quota pari all'1% del capitale sociale del sodalizio rossoblù.

Scarica qui il documento in formato PDF: http://bit.ly/1QtoGaY

------------------------------------------------------------------------

OGGETTO: proposta di acquisto di quote di partecipazione al capitale sociale de L’Aquila Calcio 1927 S.r.l.

Egregio Presidente, gentili Soci,
ci rivolgiamo a voi in un momento particolarmente delicato per il futuro del calcio a L’Aquila.
Non possiamo nasconderci che, al di là delle vicende sportive che vedono L’Aquila Calcio in lotta per una fondamentale permanenza tra le squadre aventi diritto a partecipare ai campionati professionistici, nell’ultimo periodo si è realizzato un progressivo scollamento tra il club rossoblù e la sua tifoseria. Ne è prova evidente la scarsa affluenza di pubblico allo Stadio, la quale si inserisce senz’altro in un quadro più ampio di disaffezione rispetto al “prodotto calcio”, ma si manifesta nel Capoluogo d’Abruzzo in maniera particolarmente acuta. Pesano indubbiamente i fallimenti del passato, ma anche e soprattutto gli scandali che – nostro malgrado – ci hanno visti implicati di recente, così come le oggettive difficoltà di comunicazione tra la dirigenza societaria e i tifosi. Si può insomma affermare, senza tema di smentita, che la ʻpiazzaʼ aquilana è in qualche modo regredita all’anno zero.
Fatta questa constatazione, ci si può rassegnare a un lento declino del calcio cittadino, arrendendosi di fronte a questo quadro negativo quasi esso fosse ineluttabile, oppure è possibile rilanciare, trasformando L’Aquila Calcio in una delle avanguardie di un nuovo modo di concepire il gioco del pallone, in cui i tifosi non siano semplici spettatori, ma possano scendere in campo da protagonisti. Le esperienze dei supporters’ trusts – da oltre vent’anni nel Regno Unito, da poco più di un lustro nel nostro Paese – nascono proprio con questo scopo, e negli ultimi mesi si sono moltiplicati gli esempi di sodalizi calcistici in cui le associazioni rappresentative dei tifosi possiedono partecipazioni sociali o sono direttamente coinvolte nella gestione societaria della propria squadra: si veda il caso eclatante di Ancona, che abbiamo tentato di approfondire nel recentissimo incontro congiunto tra i rappresentanti dei trusts e delle compagini dirigenziali della nostra e della loro realtà, ma anche quelli di Lucca, Arezzo, Rimini, Prato, solo per rimanere in Lega Pro e più specificamente nel girone in cui militano i Rossoblù.
Non è quindi un caso che il nuovo Presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, abbia espresso in una delle primissime interviste post-elezione l’intenzione di far maggiormente conoscere e diffondere tra i clubs della terza serie il modello rappresentato appunto dai supporters’ trusts; e di conseguenza non è un caso neppure che all’interno del Consiglio Direttivo di Lega sia stato eletto il nuovo Presidente dell’U.S. Ancona 1905, David Miani, fino a qualche tempo fa un semplice tifoso che seguiva la propria squadra in Curva, come tanti altri.
È sempre più evidente che la presenza di rappresentanti della tifoseria all’interno di una società sportiva non tende a destabilizzarla, come spesso si è tentati di pensare, bensì la rafforza: essa contribuisce infatti a ricreare quel rapporto di empatia tra il sodalizio e i suoi tifosi, tra la squadra e la comunità di riferimento, che solo può garantire un sostegno continuo e duraturo al club.
Alla luce di tali considerazioni, manifestiamo dunque formalmente la disponibilità del Supporters’ Trust L’AQUILA ME’ – associazione che punta a rappresentare l’intera tifoseria rossoblù e che conta attualmente più di centoottanta aderenti – ad acquistare al suo valore nominale una quota di partecipazione pari all’1% del capitale della società L’Aquila Calcio 1927; come già prospettato verbalmente dal presidente Chiodi, detta quota potrebbe essere alienata dalla partecipazione sociale di uno dei Soci principali, fatto salvo il necessario gradimento da parte dell’Assemblea dei Soci.
Tale alienazione, per il valore speciale che va attribuito alla presenza all’interno dei ranghi societari di un’associazione rappresentativa dei tifosi, dovrebbe essere accompagnata dall’attribuzione in via esclusiva al Supporters’ Trust di una serie di diritti particolari, specificati dettagliatamente nell’allegato alla presente, i quali assicurino la stabilità nel tempo di tale presenza e un’effettiva capacità di controllo delle attività del club e di stimolo per la sua crescita. La partecipazione sociale de L’AQUILA ME’ e i particolari diritti che la correderanno dovrebbero essere disciplinati attraverso una modifica dello statuto della Società, che in virtù di tale presenza speciale al suo interno la qualifichi espressamente come partecipata dai tifosi.
Sui singoli punti della piattaforma delineata nell’allegato (conformemente alle indicazioni che il Consiglio Direttivo della nostra associazione ha ricevuto il 7 dicembre 2015 dall’Assemblea dei Soci convocata in seduta ordinaria) e, in generale, sulla proposta di acquisto formulata, il Supporters’ Trust attende una risposta chiara da parte della Società, che pervenga in forma scritta e in tempi brevi.
Siamo consapevoli di chiedere molto, ma altrettanto coscienti del fatto che siamo tutti di fronte a una occasione storica: codesta dirigenza ha la possibilità di porre le basi di un nuovo inizio per il calcio aquilano, dimostrando così la propria capacità di guardare lontano e in prospettiva; le soluzioni che apparentemente sembrano più facili e meno rischiose, invece, risentono spesso e volentieri della contingenza, portando con sé tutti i limiti delle mosse di breve respiro. Sta dunque all’attuale proprietà, e in particolare al presidente Chiodi, decidere se essere considerata come una qualunque delle tante che si sono succedute alla guida del nostro club, oppure se passare alla storia come quella che ha avuto il coraggio di restituire L’Aquila Calcio ai suoi tifosi.
Nella speranza di un riscontro positivo a questa nostra istanza, ringraziamo per l’attenzione e porgiamo a tutti voi i nostri più cordiali saluti.

L’Aquila, 19 febbraio 2016

In nome e per conto del Consiglio Direttivo de L’AQUILA ME’
Il Presidente
Marco Mancini

1

2

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

applaudire applaudire applaudire Orgoglioso di noi

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

Bene bravi...I giornali locali che spazio han dato a questo storico comunicato?

__________________

atlante

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

Questo è il "Centro". Dovrebbe averne parlato anche il "Messaggero", ma non l'ho ancora visto. Centro

Paolo 3
Ritratto di Paolo 3
o
Iscritto: 11/07/2011
Messaggi:

Valececi, nessuno ti sta obbligando ad iscriverti al Supporters' Trust. Se non credi a questa iniziativa e non vuoi dare una mano a questa associazione di tifosi, sei libero di non farlo; però, a questo punto, è inutile anche continuare a fare il disfattista e criticare ogni minimo respiro di questo trust. Non ci credi?! Sei contrario?! Va benissimo! Il tuo concetto è stato inteso e ben capito da tutti, anche da quelle persone che, invece, sborsano 15 € l'anno per questo progetto.
Gente come te, sicuramente non aiuta quelle persone che stanno dietro a questo progetto, dedicandogli ore libere post-lavorative delle proprie giornate e quelle persone che, invece, come me e non solo, ci credono e investono annualmente 15 o 60 €, per cercare di aiutare a realizzare un obiettivo molto difficile che, però, partendo sconfitti già dall'inizio o non provandoci per niente, sicuramente non sarà mai realizzato, rimanendo fine a se stesso.
Questo può essere un progetto importante che può portare noi tifosi ad aiutare concretamente, e non a chiacchiere, la nostra squadra. Proviamoci!
Le critiche disfattiste non servono a nulla, quelle sì che rimangono fine a se stesse. Per favore, solo critiche costruttive.

Paolo 3
Ritratto di Paolo 3
o
Iscritto: 11/07/2011
Messaggi:

P. S. : inoltre, come già detto da cladice, se la Società non ha problemi, si lascia tranquillamente controllare; altrimenti, in caso di risposta negativa, deve dare una giusta spiegazione a tutti i tifosi e a tutta la cittadinanza.

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

PROPOSTA DI INGRESSO IN SOCIETÀ: LA RISPOSTA DE L'AQUILA CALCIO 1927 S.R.L.

Si pubblica di seguito la lettera di risposta pervenuta da parte della società L'Aquila Calcio 1927 - firmata dal presidente Corrado Chiodi - alla proposta di acquisto di una quota di partecipazione pari all'1% del capitale sociale del sodalizio rossoblù avanzata formalmente dal Supporters' Trust L'AQUILA ME' il 19 febbraio u.s.
Ricordiamo che la proposta era corredata dalla richiesta di attribuzione in via esclusiva alla nostra associazione di una serie di diritti particolari in riconoscimento del suo speciale ruolo di rappresentante dei tifosi in seno alla Società.
La risposta viene pubblicata integralmente affinché ciascun Socio e, più in generale, tutti i tifosi rossoblù possano prenderne visione e giudicarne in prima persona il contenuto. Da parte sua il Consiglio Direttivo di L'AQUILA ME' valuterà, anche in vista della prossima Assemblea dei Soci del Supporters' Trust, come proseguire il rapporto di interlocuzione con la proprietà del Club per tentare ugualmente di raggiungere lo scopo prefissato.

Scarica qui il file in formato PDF: http://bit.ly/22dFn5T

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

PROPOSTA DI INGRESSO IN SOCIETÀ: LA RISPOSTA DE L'AQUILA CALCIO 1927 S.R.L.

Si pubblica di seguito la lettera di risposta pervenuta da parte della società L'Aquila Calcio 1927 - firmata dal presidente Corrado Chiodi - alla proposta di acquisto di una quota di partecipazione pari all'1% del capitale sociale del sodalizio rossoblù avanzata formalmente dal Supporters' Trust L'AQUILA ME' il 19 febbraio u.s.
Ricordiamo che la proposta era corredata dalla richiesta di attribuzione in via esclusiva alla nostra associazione di una serie di diritti particolari in riconoscimento del suo speciale ruolo di rappresentante dei tifosi in seno alla Società.
La risposta viene pubblicata integralmente affinché ciascun Socio e, più in generale, tutti i tifosi rossoblù possano prenderne visione e giudicarne in prima persona il contenuto. Da parte sua il Consiglio Direttivo di L'AQUILA ME' valuterà, anche in vista della prossima Assemblea dei Soci del Supporters' Trust, come proseguire il rapporto di interlocuzione con la proprietà del Club per tentare ugualmente di raggiungere lo scopo prefissato.

Scarica qui il file in formato PDF: http://bit.ly/22dFn5T

mirko75
o
Iscritto: 22/02/2007
Messaggi:

Mah....!

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

Mio commento a titolo personale: la risposta della Società è insoddisfacente e denota una scarsa comprensione di ciò che il Trust è e di ciò che il suo ingresso nel club dovrebbe significare.

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

CAMPAGNA TESSERAMENTO SOCI 2016: DOMANI BANCHETTI PER L'AQUILA-PISA

Domani, sabato 19 marzo, in occasione dell'incontro di campionato L'Aquila-Pisa, il cui fischio d'inizio è in programma alle ore 15, all'interno dello Stadio "Tommaso Fattori" a partire dalle 14 il Supporters' Trust L'AQUILA ME' sarà operativo con due banchetti, che come di consueto verranno allestiti all'ingresso dei settori di Curva e Tribuna, per permettere sia di presentare richiesta di adesione all'Associazione a chiunque volesse farlo, sia di rinnovare la propria iscrizione a tutti i Soci che non hanno ancora provveduto in tal senso: in questo secondo caso è opportuno ricordare che – secondo quanto disposto dall'articolo 3, comma 15, dello Statuto dell'Associazione – il rinnovo dell'iscrizione deve essere effettuato tramite il versamento della quota associativa annuale prescelta entro il 31 marzo dell'anno solare in corso.
I Soci che dopo il rinnovo non hanno ancora avuto modo di farsi apporre l'apposito bollino sulla loro tessera associativa, così come tutti i Soci che – indipendentemente dall'esercizio sociale nel corso del quale hanno presentato richiesta di adesione al Supporters' Trust – non hanno finora provveduto a ritirare la propria tessera, potranno farlo sempre direttamente presso i due banchetti.

Tutti gli interessati a rinnovare la propria adesione o a presentare domanda di ammissione all'Associazione che purtroppo non saranno presenti questo sabato allo Stadio possono ugualmente provvedere attraverso le seguenti modalità:
1. recandosi presso gli esercizi commerciali abilitati (c.d. "punti-contante")
- BAR DA LEO, via San Bernardino n. 8
- BAR ROYAL, viale Gran Sasso n. 32
- IN MODA MANET, c/o G.C. “Panorama Shopping”, loc. Vetoio
- MULTISERVICE M3 di Marco Tursini, c/o C.C. “Quattro Cantoni”, loc. Bazzano
- EXIT ABBIGLIAMENTO, c/o G.C. “Pegaso”, Scoppito (AQ);
2. eseguendo un bonifico bancario sul C/C intestato all'associazione L'AQUILA ME', codice IBAN: IT48N0538703606000002340708 ;
3. effettuando apposito pagamento tramite PayPal, inserendo come beneficiario l'indirizzo e-mail [email protected] .
Resta inteso che – in caso di nuova richiesta di adesione – occorrerà compilare l’apposito modulo, allegato alla presente comunicazione nonché disponibile presso tutti gli esercizi commerciali abilitati, e consegnarlo presso i suddetti esercizi oppure inviarne la scansione (corredata da copia di un proprio documento di riconoscimento) all’indirizzo e-mail [email protected] .

Va infine ricordato che le quote associative, anche per l'anno 2016, sono:
1. € 7,50 per la categoria ‘Socio junior' (fino al compimento dei 16 anni di età);
2. € 15,00 per la categoria ‘Socio ordinario’;
3. € 60,00 per la categoria ‘Socio sostenitore’;
4. € 600,00 per la categoria ‘Socio benemerito’.

L'AQUILA CALCIO siamo tutti noi... diamo forza al SUPPORTERS' TRUST!

Allegato: Modulo di adesione all'Associazione -> http://bit.ly/1lCxt20

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

Con un po' di ritardo, il verbale dell'ultima Assemblea, dove è emerso un diffuso malcontento nei confronti della Società. In allegato anche il rapporto sulle attività svolte dall'Associazione nell'esercizio 2015 e il Bilancio consuntivo sempre del 2015.

VERBALE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI ORDINARIA DEL 14 APRILE 2016

(scarica qui il file in formato PDF: https://goo.gl/SO93Gs)

Il giorno 14 (quattordici) del mese di aprile dell’anno 2016 (duemilasedici), alle ore 17, presso l’Auditorium “Claudio Irti” all'interno della sede dell’Associazione Provinciale Costruttori Edili, sita in L’Aquila al n. 60 di viale Alcide De Gasperi, si riunisce in prima convocazione la prima Assemblea dei Soci per l’anno 2016 convocata in seduta ordinaria.

Assume la presidenza dell'Assemblea il Presidente dell'Associazione, Marco Mancini che, riscontrato il mancato raggiungimento del numero legale previsto per la validità della seduta dall'art. 7 (sette) comma 6 (sei) dello Statuto sociale, la rinvia alla seconda convocazione, programmata per le ore 18.
Alle ore 18,30 il Presidente dichiara quindi aperta la seduta chiamando a svolgere la funzione di verbalizzazione il Segretario dell'Associazione, Mauro Rosati.

Per il Consiglio Direttivo partecipano ai lavori assembleari il presidente Marco Mancini, il segretario Mauro Rosati, il tesoriere Arnaldo Di Loreto e i consiglieri Fabio Franchi, Luca Frontera e Antonella Marrocchi. Per il Collegio Sindacale partecipano ai lavori assembleari il presidente Emore Perilli e il sindaco Amerigo Angelini.

Ai sensi dell'art. 7 (sette) comma 8 (otto) dello Statuto, il socio Enrico Cavalli delega il socio Matteo Massacesi a rappresentarlo in sede di Assemblea, mentre il socio e vicepresidente Paolo Rosati delega allo stesso fine il socio Mauro Rosati. Le suddette deleghe sono allegate al presente verbale.

La discussione verte sul seguente ordine del giorno:

- Relazione del Presidente sulle attività svolte durante l’esercizio sociale 2015
Il presidente Marco Mancini ripercorre le diverse attività svolte dal Supporters’ Trust nel corso dell’esercizio sociale 2015; indica anche alcuni punti inseriti nel Programma delle attività relativo al medesimo esercizio sociale che non è stato possibile concretizzare nel corso del 2015, come ad esempio l'acquisto di quote del capitale sociale de L’Aquila Calcio 1927 S.r.l. – che sarà oggetto di specifica discussione in un successivo punto all’ordine del giorno – ma anche l'implementazione del sito Internet, di cui viene però mostrata ai Soci presenti un’anteprima.
Si allega al presente verbale il rapporto annuale delle attività dell’Associazione.

- Approvazione del Bilancio consuntivo 2015 predisposto dal Consiglio Direttivo
Il tesoriere Arnaldo Di Loreto espone i dettagli del Bilancio consuntivo riferito all’esercizio sociale 2015, predisposto dal Consiglio Direttivo nella riunione dell’11 (undici) aprile 2016 (duemilasedici) e allegato al presente verbale. I ricavi – pari a 4.533,55 (quattromilacinquecentotrentatré/cinquantacinque) euro – sono stati superiori rispetto ai 4.000,00 (quattromila) euro stimati nel Bilancio preventivo, mentre i costi – pari a 1.394,99 (milletrecentonovantaquattro/novantanove) euro – sono risultati complessivamente inferiori ai 4.000,00 (quattromila) euro previsti, tenendo in conto pure la mancata uscita relativa all’acquisto di quote del capitale della società L’Aquila Calcio 1927. In ragione di quanto esposto, l’esercizio si è chiuso con un avanzo di 3.138,56 euro (tremilacentotrentotto/cinquantasei), che sono dunque nella disponibilità dell’Associazione per l’esercizio sociale 2016.
Alle ore 18,49 la votazione per l’approvazione del Bilancio consuntivo, nella quale i membri del Consiglio Direttivo – come previsto dall’art. 17 (diciassette) comma 1 (uno) dello Statuto – si astengono, fa quindi registrare il voto favorevole all’unanimità di tutti gli altri Soci presenti.

- Proposta di acquisto di quote di partecipazione al capitale sociale de L'Aquila Calcio 1927 [di seguito “Società”]: discussione in merito alla risposta pervenuta dalla Società e sulle strategie conseguenti
Il presidente Marco Mancini aggiorna l’Assemblea riguardo all’esito della proposta di acquisto di quote sociali avanzata dall’Associazione nei confronti della Società. Il Presidente si sofferma in particolare sull’analisi della formale lettera di risposta pervenuta dalla Società medesima, a firma del presidente Corrado Chiodi, e ne fornisce un giudizio critico. In particolare, la condizione posta come imprescindibile dalla Società che la proposta di acquisto debba riguardare almeno il 2% (due per cento) del capitale sociale appare incomprensibile non tanto sul piano sostanziale, quanto dal punto di vista dell’approccio che essa manifesta. Del tutto speciose, poi, appaiono le motivazioni volte a rifiutare il riconoscimento al Supporters’ Trust di alcuni diritti speciali, come quello alla nomina di propri rappresentanti all’interno del collegio sindacale della Società, fino ad arrivare alle bizzarre rassicurazioni aventi a oggetto la non volontà di modificare colori sociali, denominazione societaria, marchio e sede sociale, le quali sembrano palesare un completo travisamento delle richieste in merito avanzate dal Trust e dei valori informatori delle stesse. Tale travisamento risulta tanto più grave alla luce del lungo confronto – portato avanti a più riprese – tra l’Associazione e la Società, alcuni dirigenti della quale ebbero peraltro modo di iniziare a conoscere la realtà dei supporters’ trusts e i suoi princìpi ispiratori oltre due anni prima che L’AQUILA ME’ formalmente si costituisse.
Dal dibattito conseguente alle parole del Presidente emerge un diffuso malcontento dell’Assemblea relativamente a diverse scelte operate dalla Società. Il socio Luca Frontera ricorda la mancata partecipazione della stessa, eccezion fatta per il direttore generale Fabio Guido Aureli, all'incontro congiunto con il Presidente dell'U. S. Ancona 1905 David Miani e con una delegazione del Supporters’ Trust “Sosteniamolancona” (che sin dall’inizio di questa stagione sportiva sta dirigendo il sodalizio calcistico marchigiano essendone nel frattempo divenuto, tramite l’apposito strumento rappresentato dalla Fondazione “Unione Anconitana”, proprietario di quasi il 90% delle quote sociali), incontro che l’Associazione si era con buon anticipo premurata di organizzare in occasione della sfida L’Aquila-Ancona valevole per la 21a giornata del girone B del corrente campionato di Lega Pro.
Il socio Alessandro Di Norcia rileva incoerenza in alcuni atteggiamenti della Società, ad esempio al riguardo dello Stadio sito in località “Acquasanta” e in particolar modo relativamente all'apparente mancanza di una strategia precisa per la valorizzazione futura dell’impianto.
A sua volta il socio Franco Cianca invita ad attendere prima di riprendere e dar fattivo seguito al discorso dell’ingresso del Trust nella compagine del sodalizio rossoblù aquilano, poiché ritiene che dopo il termine del campionato della prima squadra potrebbero esservi importanti novità a livello societario e quindi un cambiamento del principale interlocutore di riferimento; inoltre egli esprime perplessità sulla scelta, operata dalla Società, di introdurre la figura di un Amministratore unico in sostituzione del Consiglio di amministrazione.
Il socio Vittorio Di Norcia condivide le perplessità del socio Cianca e la sua proposta di attendere la fine del campionato per riannodare i fili della trattativa volta all'acquisto delle quote sociali.
Il socio Matteo Massacesi espone la posizione del socio delegante Enrico Cavalli, secondo il quale sarebbe effettivamente da evitare una posizione nei confronti della Società che rischi di venir percepita almeno nell’immediato come un ‘muro contro muro’; allo stesso tempo, però, non bisognerebbe più accettare, alla luce della prima risposta formale pervenuta alla proposta di acquisto, ulteriori dichiarazioni di soci e dirigenti rimarcanti il presunto e più volte lamentato mancato supporto della tifoseria e dell'ambiente cittadino nei confronti degli sforzi societari.
Dopo questa serie d’interventi, l’Assemblea nel suo complesso esprime chiaramente il proprio consenso all’orientamento testé riassunto e dà mandato al Consiglio Direttivo di agire di conseguenza.
Il socio Amerigo Angelini propone quindi, nel caso in cui il confronto con la Società non portasse i risultati sperati, che l’Associazione faccia richiesta presso la locale Camera di Commercio di poter prendere visione del bilancio d’esercizio della Società, al fine di fare chiarezza sulle effettive condizioni economico-finanziare della stessa e compiere così un primo passo verso quel ruolo di vigilanza sullo stato di salute del club rossoblù che il Trust si ripromette di perseguire.
Il socio Alessandro Di Norcia interviene per esprimere la propria condivisione della proposta del socio Angelini, e propone di estendere questa “operazione trasparenza” anche al bilancio e quindi al fatturato delle imprese dei singoli soci de L'Aquila Calcio 1927.
Prende poi la parola il socio Claudio Alfonsetti, il quale chiede se – oltre ai ricavi derivanti dalla raccolta delle quote associative annuali, dai versamenti liberali dei Soci e da altri contributi – sia possibile reperire a favore delle attività del Trust pure sponsorizzazioni e ulteriori fondi, anche e soprattutto nell'ottica dell'auspicato ingresso in Società oggetto appunto della discussione.
Risponde il presidente Marco Mancini il quale non esclude, anche alla luce di recenti riflessioni maturate in seno al Consiglio Direttivo, la futura apertura di una partita I.V.A. in modo da poter esercitare anche attività di natura commerciale, in primis ricevere eventuali sponsorizzazioni; anche in merito a questi temi, il Presidente invita i presenti, e in via indiretta i Soci assenti, a mettere a disposizione le proprie competenze e la loro operatività per favorire una maggiore incisività e più in generale la crescita dell’Associazione.

Alle ore 19,50 i soci Giorgio Cirella, Paolo Fioravanti e Fabio Sciarretta lasciano la seduta.

- Varie ed eventuali: aggiornamenti sui lavori di completamento ed adeguamento del complesso sportivo sito in località “Acquasanta”, il futuro Stadio “Gran Sasso d’Italia”
Il presidente Marco Mancini aggiorna i presenti, anche mediante l’ausilio di materiale fotografico, in merito agli interventi in corso sull’impianto sportivo, tra cui il montaggio dei seggiolini che – seguendo il modello a suo tempo fornito dall’Associazione ai tecnici comunali – si sta realizzando in questi giorni. Viene quindi illustrata l’elaborazione grafica realizzata dal socio Matteo Massacesi e proposta dal Supporters' Trust riguardante l'assetto complessivo della Tribuna Ovest dello Stadio, con particolare riferimento alle poltroncine VIP e alle postazioni dedicate alla stampa e agli altri organi di informazione.

Alle ore 20 il socio Fabio Franchi lascia la seduta.

Il socio Luca Frontera ricorda una serie di aspetti non risolti, e in particolare alcuni interventi non ancora messi in opera o portati a termine, necessari per la piena omologazione dell’impianto e invita a mantenere alta l’attenzione e, conseguentemente, a un'opportuna vigilanza perché non abbiano a registrarsi ulteriori ritardi nel completamento dei lavori previsti e nei successivi passaggi burocratici previi all’inaugurazione dello Stadio e al suo effettivo atteso utilizzo.

Esauriti quindi i punti all'ordine del giorno, l'Assemblea dei Soci si scioglie alle ore 20,15.

Riepilogo degli allegati all'originale del presente verbale:
- delega del socio Enrico Cavalli;
- delega del socio Paolo Rosati;
- registro delle presenze;
- rapporto annuale sulle attività svolte dall’Associazione nel corso dell’esercizio sociale 2015 (https://goo.gl/z8OQ8Y);
- Bilancio consuntivo dell’esercizio sociale 2015 (https://goo.gl/5QnEJu).

L’Aquila, 14 aprile 2016

Il Segretario
Mario Rosati

Il Presidente
Marco Mancini

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

W il Supporters trust che chiama a raccolta per le sorti CRUCIALI del calcio Aquilano...ma tanto per cambiare non tutti danno la notizia...dandoci sempre ragione su certi atteggiamenti di conventio ad escludendum e che sta portando alla rotta Morale questa città!!

__________________

atlante

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

W il Supporters trust che chiama a raccolta per le sorti CRUCIALI del calcio Aquilano...ma tanto per cambiare non tutti danno la notizia...dandoci sempre ragione su certi atteggiamenti di conventio ad escludendum e che sta portando alla rotta Morale questa città!!

__________________

atlante

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

SOCIETÀ, SERVE UN CONFRONTO PUBBLICO!

(scarica qui il file in formato PDF: https://goo.gl/kJVPKl)

Il Supporters’ Trust L’AQUILA ME’ è nato nell’ottobre 2014 con l’obiettivo di costituire uno strumento – democratico, non esclusivo e senza scopo di lucro – di rappresentanza unitaria dei tifosi de L’Aquila Calcio. Ciascun sostenitore rossoblù ha la possibilità di iscriversi all’Associazione versando una quota di adesione accessibile (non esclusività), di partecipare alle sue attività, di veder contare il proprio voto in sede assembleare esattamente come quello di tutti gli altri Soci, indipendentemente dall’ammontare della quota associativa annuale versata, e di proporre – purché maggiorenne – la propria candidatura a far parte dell’organo direttivo o di quello di controllo (democraticità). Grazie allo strumento del Trust e ai caratteri che lo contraddistinguono, dunque, la tifoseria aquilana ha la possibilità di esprimersi con una singola voce – e quindi con maggiore forza – nei confronti della Società e di tutti gli altri interlocutori istituzionali, con la garanzia che questo avvenga nella massima pubblicità e trasparenza. Tutti i contributi che possono dare forza all’Associazione e aiutarla concretamente a raggiungere gli obiettivi che si prefigge sono preziosi e ben accetti, come dimostra il fatto che i rappresentanti del Trust hanno costantemente assicurato la massima apertura alla partecipazione di tutti gli associati, invitando anzi i più attivi a proporsi anche per ricoprire ruoli di responsabilità in seno agli organi sociali.

Iniziative autonome e isolate di singoli gruppi di tifosi, tanto più se composti anche da aderenti all’Associazione, non hanno invece – per quanto possano essere animate dalle migliori intenzioni – altro effetto che indebolire la voce della tifoseria, finendo infatti col fornire agli interlocutori l’opportunità di praticare il più facile dei “divide et impera”.

Stanti queste considerazioni, al termine di una stagione sportiva pessima, conclusasi con una pesante retrocessione della prima squadra in serie D, la società L’Aquila Calcio 1927 non può sottrarsi a un confronto serio e trasparente con il Supporters’ Trust e con la tifoseria tutta che esso si impegna a rappresentare. La gravità della situazione e l’assoluta incertezza delle prospettive impongono un chiarimento pubblico, in cui tutti i soci del sodalizio rossoblù rendano conto alla ‘piazza’ aquilana della gestione passata e annuncino con chiarezza le proprie intenzioni future, anche in riferimento alla posizione assunta dal Supporters’ Trust con il comunicato stampa del 1° giugno scorso.

Secondo quanto già programmato nelle ultime settimane, dunque, L’AQUILA ME’ convocherà nei prossimi giorni un’assemblea pubblica, a cui sarà chiamata a intervenire l’intera compagine societaria e a cui tutti i tifosi rossoblù – siano essi iscritti o meno all’Associazione – sono sin da ora invitati a partecipare. L’assemblea dovrebbe svolgersi la settimana prossima, per lasciare il giusto spazio all’evento “Alla mia terra giuro eterno amor”, organizzato dai Red Blue Eagles L’Aquila 1978 e in programma venerdì 17 e sabato 18 giugno, al quale L’AQUILA ME’ sarà presente con un banchetto per la raccolta di nuove richieste di adesione e il rinnovo del tesseramento. I dettagli organizzativi relativi all’Assemblea pubblica, in ogni caso, saranno resi noti tramite successiva comunicazione, a cui verrà data ampia diffusione.

L’Aquila, 14 giugno 2016

L’AQUILA ME’ – L’Aquila Calcio Supporters’ Trust

immagine

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

VENERDÌ, DALLE ORE 17:45, CONFRONTO PUBBLICO TRA TIFOSI E SOCIETÀ!

Come anticipato nel comunicato stampa del 14 giugno scorso, il Supporters' Trust L'AQUILA ME' si è fatto promotore di un'assemblea pubblica che possa costituire un'occasione di confronto, serio e trasparente, tra i massimi rappresentanti della società L'Aquila Calcio 1927 e la tifoseria rossoblù. Tale assemblea avrà luogo a partire dalle ore 17:45 di venerdì 24 giugno presso la sala conferenze della Casa del Volontariato, sita al n. 10 di via Giuseppe Saragat (in zona Campo di Pile, accanto alla sede dell'emittente televisiva laQtv).
Tutti i tifosi aquilani, che siano o meno iscritti all'Associazione, sono caldamente invitati a partecipare!

L'AQUILA ME' - L'Aquila Calcio Supporters' Trust

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Facciamo che il dissenso venga espresso faccia a faccia ovvero facciamo in modo di non essere in venti venerdì,ok ?

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

stefano
o
Iscritto: 11/10/2007
Messaggi:

Il dissenso deve essere manifestato tramite una critica costruttiva mettendo a nudo i numerevoli errori commessi dalla dirigenza, nessuno escluso, ponendoli difronte alle proprie responsabilità e convincendoli che solo con programmazione, trasparenza e risultati ritroverebbero il pubblico di qualche anno fa poi starebbe a chi tira le fila della società cogliere questa ottima occasione per esporre progetti e ufficializzare staff tecnico e qualche giocatore per meritarsi una fiducia a tempo visto il disastro che si è combinato. Se invece l'assemblea deve essere occasione per sfogarsi inveendo e apostrofando qualcuno allora si farebbe solo del male al calcio aquilano e niente di più.

__________________

Sempre forza L'Aquila

gggiiiooo
o
Iscritto: 15/09/2006
Messaggi:

chiarezza per ripartire con un progetto vero......senza se e senza ma......
la verità su iannini visto che fino a ieri sembrava la manna dal cielo visto che non c'erano soldi ed invece ora chiodi parla di ricapitalizzazione milionaria e mancini che si è dimesso ufficialmente ristà dentro a rompere le palle e a mettere becco su tutto..........

Geronimo
o
Iscritto: 12/03/2012
Messaggi:

Mi sembra ovvio che vada rispettata l'iniziativa del trust e che quindi non diventi uno sfogatoio di massa fine a se stesso volto solo a distruggere più che a costruire e proporre. Peraltro venerdì verrà ufficializzato il nome dell'allenatore più qualche acquisto.
Penso che dalla riunione si debba uscire almeno con la promessa concreta dell'ingresso del trust in società. Sarebbe un primo passo avanti dopo anni di malagestione.

__________________

L'unica battaglia persa è quella che non si combatte

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

GRANDE VITTORIA DEL SUPPORTERS'TRUST, ORA PIU' LEGITTIMATO SPECIE FRA I TIFOSI SCETTICI!

ORA INGRESSO NON IMPOSTO AlLA SOCIETA'CHE PERO'DEVE CAPIRE CHE INDIETRO NON SI TORNA!!!

__________________

atlante