since 1927Forum / Storia dell'Aquila calcio / CONTIGLIANO 80 ANNI DOPO: UNA LAPIDE PER RICORDARE!

CONTIGLIANO 80 ANNI DOPO: UNA LAPIDE PER RICORDARE!


4 risposte [Ultimo messaggio]
Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:
CONTIGLIANO 80 ANNI DOPO: UNA LAPIDE PER RICORDARE!

CONTIGLIANO 80 ANNI DOPO: UNA LAPIDE PER RICORDARE!

(scarica qui il testo in formato PDF: https://goo.gl/PPp0Aq)

Lunedì 3 ottobre una delegazione del Supporters’ Trust L’AQUILA ME’, salendo sul Regionale 7032 in partenza da L’Aquila alle ore 7:27, si recherà a Contigliano (RI) per commemorare il terribile scontro ferroviario – avvenuto non lontano dalla stazione del borgo sabino il 3 ottobre 1936 – che coinvolse la ‘littorina’ sulla quale aveva preso posto, diretta a Verona per la quarta giornata del campionato di Serie B 1936-1937, la squadra di calcio dell’A.S. L’Aquila.

Il sinistro provocò almeno quindici vittime, incluso l'allenatore della formazione rossoblù Attilio Buratti, e sessantanove feriti tra cui molti giocatori della compagine aquilana, alcuni dei quali non poterono più tornare a giocare a calcio. Come è noto l’A.S. L’Aquila seppe rialzarsi con orgoglio e tenacia, ma al termine della stagione sportiva – peraltro impreziosita dalla qualificazione ai sedicesimi di finale di Coppa Italia, persi per 4-3 in casa dell’Ambrosiana-Inter – non poté evitare la retrocessione. Si interrompeva così per sempre l’ascesa di un club che era stato capace di conquistare in appena tre annate dalla propria fondazione la promozione in Serie B, categoria nella quale L’Aquila Calcio non ha poi più militato.

In occasione dell’ottantesimo anniversario del sinistro L’AQUILA ME’, insieme al Comune di Contigliano e con la collaborazione della società L’Aquila Calcio 1927, intende rendere omaggio a tutte le vittime di quella tragedia e più in generale ai protagonisti di quella gloriosa storia sportiva tramite l’apposizione di una lapide commemorativa dell’incidente – che sarà scoperta alle ore 10 – sopra la banchina della stazione ferroviaria contiglianese. A seguire, tutti i partecipanti si trasferiranno presso la sede della Biblioteca comunale del paese per un momento di rievocazione storica, il quale comprenderà anche la presentazione di documenti inediti e testimonianze da parte dei parenti di alcuni sopravvissuti che aiuteranno a gettare nuova luce sui fatti della mattina del 3 ottobre di ottant’anni fa.

Tutti i tifosi de L’Aquila Calcio, nonché i cittadini aquilani e – naturalmente – gli abitanti di Contigliano e del territorio circostante sono invitati a partecipare alla commemorazione, la quale si inserisce nell’ambito dell’attività di riscoperta della storia del calcio aquilano, e in particolare del club rossoblù, portata avanti in questi suoi primi due anni dal Supporters’ Trust L’AQUILA ME’.

Al termine dell’evento, chi avrà raggiunto il paese reatino in treno potrà ripartire alla volta de L’Aquila salendo sul Regionale 7043, in partenza dalla stazione contiglianese alle ore 12:44 e il cui arrivo nel Capoluogo d’Abruzzo è previsto per le ore 14:15. Per chi intendesse trattenersi un po’ più a lungo in quel di Contigliano le prime due alternative utili saranno il Regionale 7045, che partirà dalla locale stazione alle 13:57 e il cui arrivo a L’Aquila è in programma per le 15:39, e il Regionale 7049, i cui orari programmati di partenza e arrivo sono rispettivamente le 15:13 e le 16:36.

L’AQUILA ME’ – L’Aquila Calcio Supporters’ Trust

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

La locandina in formato ridotto Smile

contigliano

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

Bravi!onore al supporters trust comune Contigliano e l'aquila calcio!storia rossoblù sia sempre conosciuta specie da chi indossa quella maglia gloriosa!

__________________

atlante

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

CONTIGLIANO 80 ANNI DOPO: IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Oggi, 3 ottobre 2016, in occasione dell'ottantesimo anniversario della "tragedia di Contigliano", una delegazione del Supporters’ Trust L’AQUILA ME’ ha raggiunto il borgo reatino per commemorare il terribile scontro ferroviario – avvenuto non lontano dalla stazione contiglianese – che il 3 ottobre 1936 coinvolse la ‘littorina’ sulla quale aveva preso posto, diretta a Verona per la quarta giornata del campionato di Serie B 1936-1937, la squadra di calcio dell’A.S. L’Aquila.

L'impatto provocò almeno quindici vittime - incluso l'allenatore della formazione rossoblù Attilio Buratti - e sessantanove feriti, tra cui molti dei giocatori della compagine aquilana, segnando una drammatica battuta d'arresto nell'ascesa di un club che era stato capace di conquistare in appena tre annate dalla propria fondazione la promozione in Serie B.

L’AQUILA ME’, insieme al Comune di Contigliano e con la collaborazione della società L’Aquila Calcio 1927, ha reso omaggio a tutte le vittime di quella tragedia e di ogni altro incidente ferroviario, e più in generale ai protagonisti di una fase epica della storia rossoblù, tramite l’apposizione di una lapide commemorativa del sinistro sopra la banchina della stazione ferroviaria contiglianese.

Alla cerimonia hanno partecipato tra gli altri, in rappresentanza della locale comunità, il Sindaco di Contigliano Angelo Toni, l'Assessore alle Politiche Sociali, Scolastiche e Culturali Loredana Pacifico, il parroco del paese don Ercole La Pietra, alcuni tesserati della società Contigliano Calcio e una scolaresca dell'Istituto Comprensivo "Antonio Malfatti". La società L'Aquila Calcio 1927 è stata invece rappresentata dal suo massimo esponente, il presidente Corrado Chiodi.

Al termine dello svelamento e della successiva benedizione della lapide, tutti i presenti si sono trasferiti nella sede della Biblioteca comunale del paese, dove i rappresentanti del Supporters' Trust hanno dato vita, alla presenza di un folto uditorio, a un incontro di approfondimento storico che ha ripercorso i tragici fatti del 3 ottobre di ottant'anni fa, contestualizzandoli nelle vicende complessive del territorio sabino e dei primordi del calcio aquilano. La presentazione è stata arricchita da documenti inediti e dalla preziose testimonianze fornite da due familiari di persone sopravvissute all'incidente: a tale riguardo, a Nella Marchetti e Brunella Simeoni vanno i nostri vivi ringraziamenti per la disponibilità e il sentito contributo offerti.

La bella giornata di oggi ci conferma nella volontà di consolidare i legami di amicizia intrecciati negli ultimi anni con la comunità contiglianese, anche all'insegna degli ultrasecolari rapporti tra il Capoluogo d'Abruzzo e il comprensorio sabino, come anche nell'intento di proseguire nell'attività di riscoperta della storia del club rossoblù e, più in generale, del calcio aquilano.

Si ringrazia, da ultimo, la ditta "Mundial Marmi S.a.s." di Giuseppe Taffo & C. per la professionalità mostrata nelle fasi di realizzazione e affissione della lapide.

Qui la fotogallery della giornata: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=514199238786246&id=213...

targa

atlante
Ritratto di atlante
o
Iscritto: 10/08/2014
Messaggi:

Signori non ci siamo capiti.qua ci sta un tentativo di fare la storia raccontare da chi vuole una omologazione ai ritmi dei gestori. stessa ricostruzione perc tutti

__________________

atlante