since 1927Forum / Stagione 2017/2018 / CHE FARE ?

CHE FARE ?


7 risposte [Ultimo messaggio]
amer72
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:Scoppito ( S.maria )
CHE FARE ?

Che fare quindi ?
A) Continuare a piangere e disperarci ma sostanzialmente arrenderci tra diserzioni che sanno di addio definitivo
B) Capire che la vera svolta sarebbe rifondare
C ) Stare zitti e accettare l' esistenze come unica via
Non è un sondaggio , interpretatelo come cazzo ve pare , ma credo che le uniche vie possibili per un TIFOSO DEGNO DI QUESTO NOME siano la B ( la mia preferita ) o la C

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

amer72
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:Scoppito ( S.maria )

* l' esistente

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

virgola82
Iscritto: 11/08/2006
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:Paganica 2

Preso atto che l'aquila calcio srl non può fallire e che quindi saremo prigionieri del nostro nome per almeno 2/3 anni, la soluzione è semplice:

Il trust dovrebbe coinvolgere i vari Fioravanti, Penzi, Iannini etc ed aprire una nuova matricola sport e ripartire da dove la lega ci permette.

Ovviamente la società deve essere degli imprenditori e non dei tifosi

Sarebbe utile anche se il comune (che avanza tanti soldi) chiudesse i cancelli dello stadio a Chiodi e company ma, mi duole dirlo, Biondi proprio non mi sembra capace di questo (dopo averlo visto totalmente passivo riguardo la nostra situazione)

virgola82
Iscritto: 11/08/2006
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:Paganica 2

Preso atto che l'aquila calcio srl non può fallire e che quindi saremo prigionieri del nostro nome per almeno 2/3 anni, la soluzione è semplice:

Il trust dovrebbe coinvolgere i vari Fioravanti, Penzi, Iannini etc ed aprire una nuova matricola sport e ripartire da dove la lega ci permette.

Ovviamente la società deve essere degli imprenditori e non dei tifosi

Sarebbe utile anche se il comune (che avanza tanti soldi) chiudesse i cancelli dello stadio a Chiodi e company ma, mi duole dirlo, Biondi proprio non mi sembra capace di questo (dopo averlo visto totalmente passivo riguardo la nostra situazione)

Gandalf
Ritratto di Gandalf
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:Contrada Sansone

virgola82 ha scritto:
Preso atto che l'aquila calcio srl non può fallire e che quindi saremo prigionieri del nostro nome per almeno 2/3 anni, la soluzione è semplice:

Il trust dovrebbe coinvolgere i vari Fioravanti, Penzi, Iannini etc ed aprire una nuova matricola sport e ripartire da dove la lega ci permette.

Ovviamente la società deve essere degli imprenditori e non dei tifosi

Sarebbe utile anche se il comune (che avanza tanti soldi) chiudesse i cancelli dello stadio a Chiodi e company ma, mi duole dirlo, Biondi proprio non mi sembra capace di questo (dopo averlo visto totalmente passivo riguardo la nostra situazione)

Con questa società ancora iscritta ai campionati federali, dovresti ripartire dalla Terza Categoria. L'alternativa sarebbe, come dici tu, coinvolgere il Comune per impedire a questi di iscriversi al prossimo campionato; a quel punto, con la partecipazione dei tifosi e i buoni auspici dell'amministrazione comunale potrebbe nascere una nuova società che potrebbe ripartire dalla Promozione. Ma serve la compattezza di tutte (o quasi) le componenti della tifoseria per sostenere un'ipotesi del genere.

Lucky
Iscritto: 08/08/2012
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:L'Aquila

B

__________________

Lucky

sheva
Iscritto: 02/10/2009
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:L'Aquila

Bisogna salvarci a tutti i costi.....e mandarli via il prima possibile in ogni modo, se fosse possibile.....

gib
Iscritto: 11/06/2008
Messaggi:
Livello: Borghese
Zona:L'Aquila

Mi scuso con Amer se puntualizzo.
Sicuramente B, ma appunto puntualizzo che non sarebbe rifondare perché al momento non è crollato nulla. In un altro tread qualcuno che vuole continuare a tenere gli occhi chiusi, gli orecchi tappati, la bocca (la bocca, non l'utente fetente...) aperta solo per offendere, fa un appello al pragmatismo, azz, proprio lui. Il pragmatismo che invece noi pratichiamo da anni, al contrario del fesso, ci impone di capire che siamo e saremo ostaggio di una risma di personaggi terribili, indegni di fiducia, portatori solo di figure dimmerda. Ma la società esiste. Quindi non devi rifondarla.
La devi fondare ex novo. A meno di non acquisire il titolo sportivo o comprare tra virgolette una società di promozione salvo poi cambiarle il nome. Come detto più volte per me fa poca differenza terza categoria o serie d, perché io allo stadio non vengo da due anni, e non ci vengo neanche il prossimo anno.
Invece e vi invito tutti a riflettere su questo, un altra società in qualunque altra categoria che facesse 300/400 spettatori e raccogliesse risorse e cartellonistica anche per poche decine d migliaia di euro, comunque toglierebbe risorse vitali a questi loschi figuri.
Ve la dico in altri termini. Tu mi tieni in ostaggio? Bene, il comunicatore si prende la sindrome di Stoccolma (una di più una di meno...) io invece mi ribello e scappo.

Io non solo non capisco i tre complici, ma neanche i tre amministratori, anzi forse quello che capisco di più è il forestiero. Secondo me alla conferenza stampa di presentazione hanno,detto cazzate a tutto spiano, contenti loro, contenti tutti, e lo,stadio vuoto.

__________________

lista dei regali di Natale:
Per bocca Prozac, macchinetta per la pressione, un Gastroprotettore e per quando impara a leggere in dizionario che contenga i termini ironia e sarcasmo.
Per Tonty un insegnante di sostegno