since 1927Forum / Stagione 2017/2018 / Ripartire

Ripartire


155 risposte [Ultimo messaggio]
Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

Veramente io allo stadio sono sempre entrato, prendendomi anche perculate e sberleffi a destra e manca(Non parlo di gente del forum)

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Tiziano ha scritto:
Veramente io allo stadio sono sempre entrato, prendendomi anche perculate e sberleffi a destra e manca(Non parlo di gente del forum)

idem

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

Già prima di questo periodo L'Aquila Calcio non è che fosse vista di buon occhio in città,dopo tutta questa me**a a malapena facendo la serie A ripuliremo la nostra immagine

paolo
Ritratto di paolo
o
Iscritto: 26/10/2007
Messaggi:

applaudire

amer72 ha scritto:
Antonè sai che sulla presenza allo stadio almeno con me tocchi un tasto sensibile , visto che considero l' assenza dallo stadio come una forma di favore fatto alla Società che si contesta : ma non puoi dire che chi non viene più allo stadio non lo riconosci come interlocutore in quanto tifoso minore , magari lo è più di noi ;
Per quanto riguarda il " nuovo corso " societario , a parte le due mensilità pagate , ti faccio una breve cronistoria dal mese di novembre , ovvero da quando tu collabori attivamente con loro:
1) Fase Ranucci amm. unico
2) Triunvirato con Del Giudice , Dionisi , Rotilio
3) Breve intermezzo con il solo Dionisi che poi non se l' è sentita
4) Arrivo di Miani , lo scatastatore dell' Ancona , per giunta da tifoso Presidente .
Avremmo dovuto applaudire estasiati ? Dimmelo tu

aquiladellanotte
o
Iscritto: 15/10/2006
Messaggi:

La bacchetta magica non ce l'ha nessuno.
C'erano due possibilità: fallimento , non fallimento.
Assodato che la società per motivi ovvi non voleva fallire ( o non poteva) si potevano fare due scelte: continuare a strillare in ogni modo sui forum sui social etc o provare a raddrizzare la baracca che nel frattempo era in condizioni penose( stipendi non pagati, necessario per i giocatori inesistente, problemi per le trasferte, quadro societario in mano a Ranucci e il suo scudiero che erano invisi a tutta la tifoseria, specialmente quella organizzata e il trust).
Alcuni Aquilani si sono messi a disposizione parlo di Dionisi e Piero per provare salvare la situazione. La società ha dato una disponibilità commettendo alcuni errori, che grazie a queste persone e ad alcuni tifosi che sono stati vicini alla squadra ( anche economicamente finanziando trasferte, vitto, alloggio e altre impellenti necessità)sono stati risolti. Ranucci e lo scudiero fatti fuori, buona notizia sembrerebbe, e lo è ma a tanti non bastava . Il nuovo Amministratore non convinceva , e quindi è stato allontanato. Si e ricreato uno staff con Miani che molti vedono come il fumo agli occhi per i trascorsi ad Ancona ( questo è un punto di dubbio ma potrebbe anche fare bene , magari memore degli errori fatti) . Nel frattempo sono state pagate le mensilità ai giocatori che sono rimasti tutti ( Valenti purtroppo no).I giocatori ora sono abbastanza sereni , dal disastro di fine novembre anche se con difficoltà esiste ora qualcosa , che ha contatti con la proprietà e fa capire con le buone e anche con le cattive le necessità. Che dobbiamo fare ? buttiamo tutto ciò nel cesso o torniamo allo stadio e attendiamo tempi migliori. A voi la scelta.

__________________

Aquiladellanotte
Aquilano mai domo

administrator
Ritratto di administrator
o
Iscritto: 09/08/2006
Messaggi:

@aquiladellanotte

Te la faccio io una domanda, perché proprio Miani? Come mai nessuno dei salvatori della patria si è proposto per il ruolo di amministratore? Dionisi lo è stato due giorni e poi ha tirato il fugone; Peccato perché la sua persona poteva essere anche digerita

__________________

Fino alla fine L'AQUILA CALCIO...

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Ripartire dalla Promozione con programmi seri , senza l' assillo di vincere subito , senza fare passi più lunghi della gamba , senza avere complessi d' inferiorità nei confronti di Pescara e con una presenza di tifosi nella stanza dei bottoni ( non come addetti alle relazioni esterne ).

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Tony 721SLM
o
Iscritto: 11/10/2006
Messaggi:

amer72 ha scritto:
Ripartire dalla Promozione con programmi seri , senza l' assillo di vincere subito , senza fare passi più lunghi della gamba , senza avere complessi d' inferiorità nei confronti di Pescara e con una presenza di tifosi nella stanza dei bottoni ( non come addetti alle relazioni esterne ).

Guarda che sei stucchevole. Ma quale norma di legge impedisce a chiunque di fare una bella società e di iscriverla dove gli pare e piace? Non ho capito perché questa strada debba essere intrapresa dopo il fallimento dell’Aquila (mi tocco i coglioni per i debiti scongiuri).
Trova uno, due, dieci imprenditori, costituisci una società, metti i tifosi con incarichi apicali e procedi, che cosa aspetti?

__________________

Onore e Fedeltà Fino alla Vittoria!

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Finché la maggioranza dei tifosi non si convincerà che sarebbe la soluzione migliore non posso fare il martire

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Tony 721SLM
o
Iscritto: 11/10/2006
Messaggi:

amer72 ha scritto:
Finché la maggioranza dei tifosi non si convincerà che sarebbe la soluzione migliore non posso fare il martire

Come, ice j’amico te che sete la maggioranza a penzalla cusci!!!! E poi, lascia che te lo dica, se credi che una cosa sia giusta, falla e basta. Te fa porta’ a capezza dalla “maggioranza’????

__________________

Onore e Fedeltà Fino alla Vittoria!

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Quando si tratta di pila scì

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

aquiladellanotte ha scritto:
La bacchetta magica non ce l'ha nessuno.
C'erano due possibilità: fallimento , non fallimento.
Assodato che la società per motivi ovvi non voleva fallire ( o non poteva) si potevano fare due scelte: continuare a strillare in ogni modo sui forum sui social etc o provare a raddrizzare la baracca che nel frattempo era in condizioni penose( stipendi non pagati, necessario per i giocatori inesistente, problemi per le trasferte, quadro societario in mano a Ranucci e il suo scudiero che erano invisi a tutta la tifoseria, specialmente quella organizzata e il trust).
Alcuni Aquilani si sono messi a disposizione parlo di Dionisi e Piero per provare salvare la situazione. La società ha dato una disponibilità commettendo alcuni errori, che grazie a queste persone e ad alcuni tifosi che sono stati vicini alla squadra ( anche economicamente finanziando trasferte, vitto, alloggio e altre impellenti necessità)sono stati risolti. Ranucci e lo scudiero fatti fuori, buona notizia sembrerebbe, e lo è ma a tanti non bastava . Il nuovo Amministratore non convinceva , e quindi è stato allontanato. Si e ricreato uno staff con Miani che molti vedono come il fumo agli occhi per i trascorsi ad Ancona ( questo è un punto di dubbio ma potrebbe anche fare bene , magari memore degli errori fatti) . Nel frattempo sono state pagate le mensilità ai giocatori che sono rimasti tutti ( Valenti purtroppo no).I giocatori ora sono abbastanza sereni , dal disastro di fine novembre anche se con difficoltà esiste ora qualcosa , che ha contatti con la proprietà e fa capire con le buone e anche con le cattive le necessità. Che dobbiamo fare ? buttiamo tutto ciò nel cesso o torniamo allo stadio e attendiamo tempi migliori. A voi la scelta.

La ricostruzione di Aquiladellanotte è molto suggestiva, ma trascura alcuni dettagli fondamentali.
Sembrerà strano che sia proprio io, che sono stato infamato da lui in Questura, a fare il difensore dell'avvocato Ranucci. Ma la sua cacciata, che in teoria poteva essere una buona notizia, è stata invece - per il momento e le circostanze in cui è avvenuta - la conferma che la Società NON HA ALCUN INTERESSE A UN PROGETTO DI RISANAMENTO SERIO. Ranucci, temendo di dover rispondere in prima persona in caso di eventuale fallimento, aveva finalmente presentato un Bilancio serio, dicendo alla proprietà: o lo approvate e ricapitalizzate, oppure porto i libri in tribunale. Soprattutto, non aveva intenzione di pagare i rimborsi ai giocatori prima dell'approvazione del bilancio (rischio di bancarotta preferenziale). La proprietà lo ha rimosso non per fare una cortesia ai tifosi, ma PER SUPERARE LO SCOGLIO E PROLUNGARE L'AGONIA. Ora ci si dice che il Bilancio sarà approvato entro il 28 febbraio: quale Bilancio? Quale perdita presenterà? Sarà truccato? Al nuovo amministratore andrà bene? Staremo a vedere.
Ranucci è stato fatto fuori, dicevamo. E' stato nominato un nuovo CdA (Del Giudice, Dionisi, Rotilio): chi li ha scelti? Perché? Silenzio. Del Giudice è stato fatto fuori dopo una rivolta generale della squadra e, dopo un breve intermezzo di Dionisi, arriva Miani. Perché Miani? Perché uno diventato dirigente in qualità di tifoso, che si è distinto per aver condotto l'Ancona Calcio al fallimento in compagnia di personaggi poco raccomandabili? Non si può continuare a fare finta di nulla e assolvere la proprietà scrivendo che "la società ha dato una disponibilità commettendo alcuni errori". Errare è umano, ma perseverare è diabolico. Non ci sono errori in questo modus operandi, c'è del metodo in questa apparente follia. Il metodo consiste nel trovare teste di legno che siano disposte a mandare avanti la baracca de L'Aquila Calcio 1927 finché sarà possibile/conveniente. Chi racconta che si vuole ridurre il debito per rendere più appetibile il club, dice una cosa che non sta in piedi. Questa Società riuscirà a malapena, ammesso che trovi degli sponsor consistenti, a pagare i rimborsi ai giocatori (a tal proposito, non mi risulta che la mensilità di novembre, promessa prima per fine anno e poi entro le Feste natalizie, sia stata ancora pagata). Il debito (al netto delle rate dell'Erario) aumenterà anziché diminuire. Mentre scrivo, si è già svolto da qualche ora l'incontro tra Società e Comune da cui è emerso che i crediti vantati da L'Aquila Calcio 1927 per presunti lavori effettuati al "Fattori" sono in buona parte carta straccia: L'Aquila Calcio deve pagare più di 100.000 Euro al Comune tra Progetto C.A.S.E. e Stadio, sennò - parole dell'Assessore Piccinini - rischia di essere sfrattata dallo Stadio.
Sarà vero che la bacchetta magica non ce l'ha nessuno, ma è anche vero che un cervello per ragionare ce l'abbiamo tutti. La situazione è chiarissima e sotto gli occhi di tutti. Non servono "aquilani che si mettono a disposizione", non servono "responsabili alle relazioni esterne", servono soldi e serietà e continuano a mancare entrambi. Questa proprietà non ha la volontà di gestire con dignità il calcio aquilano. Questo ormai non l'ha capito solo chi non l'ha voluto capire ed è, pertanto, COMPLICE di questi signori, perché contribuisce a dare credibilità a chi non ne ha nessuna e a creare una cortina fumogena ingannevole che non fa che occultare/mascherare tutto lo schifo che stiamo subendo e continueremo a subire.
Qualcuno potrebbe dire: che ti costa provare? Se poi le cose andranno male, saremo comunque costretti a ripartire da zero. Io penso che sia una questione di dignità. La dignità di una tifoseria (o quello che ne resta) che un bel giorno trova il coraggio di mandare a quel paese chi ha umiliato i colori rossoblù e di dimostrare che i tifosi dell'Aquila calcio non possono essere ricattati né fatti ostaggio da nessuno. Penso che questa sia una soluzione più dignitosa che restare attaccati alla gonnella di Chiodi&C, supplicandoli di farci sopravvivere, per poi essere buttati nel cesso quando lorsignori avranno l'interesse a farlo. La dignità, questa è la differenza.

Tony 721SLM
o
Iscritto: 11/10/2006
Messaggi:

A me piace molto l’incarico che ho in società. Se non lo trovi utile, me ne farò una ragione Big smile
A proposito, in 10 minuti sono riuscito a far dimezzare il costo della curva. Tu da quanto tempo ci provavi? Ah già, lo ha detto Amer, dal 2015... Big smile

__________________

Onore e Fedeltà Fino alla Vittoria!

Gandalf
Ritratto di Gandalf
o
Iscritto: 19/09/2006
Messaggi:

Gandalf ha scritto:
creare una cortina fumogena ingannevole che non fa che occultare/mascherare tutto lo schifo che stiamo subendo e continueremo a subire.

Mi pare di aver già detto tutto. Spacciare le mosse della disperazione di una non-Società alla canna del gas per grandi operazioni di marketing rivolte ai tifosi, quando allo Stadio vanno 300 persone, fa ridere i polli. Siamo alle comiche finali e tu ne sei un più che degno figurante. Facce ride, Antonè.

ulaq
o
Iscritto: 07/10/2006
Messaggi:

Io aspetto Antone’ ..... sei complice da poco ti do tempo
Cerca di risolvere la questione abbonamento di geronimo

__________________

Abele
o
Iscritto: 15/08/2014
Messaggi:

I buffi tocca dimezza', no la curva che non serve a niente. Pure se dimezzati i buffi sono sempre una marea

Tony 721SLM
o
Iscritto: 11/10/2006
Messaggi:

Gandalf ha scritto:
Gandalf ha scritto:
creare una cortina fumogena ingannevole che non fa che occultare/mascherare tutto lo schifo che stiamo subendo e continueremo a subire.

Mi pare di aver già detto tutto. Spacciare le mosse della disperazione di una non-Società alla canna del gas per grandi operazioni di marketing rivolte ai tifosi, quando allo Stadio vanno 300 persone, fa ridere i polli. Siamo alle comiche finali e tu ne sei un più che degno figurante. Facce ride, Antonè.


Cerco di fare del mio meglio. Se ti faccio ridere è buona cosa, vista l’aria triste, incupita e vagamente pretigna che solitamente ti connota. Menomale che ci penso io a rallegrarti un po’. Vedi che servo a qualcosa? Big smile

__________________

Onore e Fedeltà Fino alla Vittoria!

svizzero
o
Iscritto: 12/10/2006
Messaggi:

Gandalf ha scritto:
aquiladellanotte ha scritto:
La bacchetta magica non ce l'ha nessuno.
C'erano due possibilità: fallimento , non fallimento.
Assodato che la società per motivi ovvi non voleva fallire ( o non poteva) si potevano fare due scelte: continuare a strillare in ogni modo sui forum sui social etc o provare a raddrizzare la baracca che nel frattempo era in condizioni penose( stipendi non pagati, necessario per i giocatori inesistente, problemi per le trasferte, quadro societario in mano a Ranucci e il suo scudiero che erano invisi a tutta la tifoseria, specialmente quella organizzata e il trust).
Alcuni Aquilani si sono messi a disposizione parlo di Dionisi e Piero per provare salvare la situazione. La società ha dato una disponibilità commettendo alcuni errori, che grazie a queste persone e ad alcuni tifosi che sono stati vicini alla squadra ( anche economicamente finanziando trasferte, vitto, alloggio e altre impellenti necessità)sono stati risolti. Ranucci e lo scudiero fatti fuori, buona notizia sembrerebbe, e lo è ma a tanti non bastava . Il nuovo Amministratore non convinceva , e quindi è stato allontanato. Si e ricreato uno staff con Miani che molti vedono come il fumo agli occhi per i trascorsi ad Ancona ( questo è un punto di dubbio ma potrebbe anche fare bene , magari memore degli errori fatti) . Nel frattempo sono state pagate le mensilità ai giocatori che sono rimasti tutti ( Valenti purtroppo no).I giocatori ora sono abbastanza sereni , dal disastro di fine novembre anche se con difficoltà esiste ora qualcosa , che ha contatti con la proprietà e fa capire con le buone e anche con le cattive le necessità. Che dobbiamo fare ? buttiamo tutto ciò nel cesso o torniamo allo stadio e attendiamo tempi migliori. A voi la scelta.

La ricostruzione di Aquiladellanotte è molto suggestiva, ma trascura alcuni dettagli fondamentali.
Sembrerà strano che sia proprio io, che sono stato infamato da lui in Questura, a fare il difensore dell'avvocato Ranucci. Ma la sua cacciata, che in teoria poteva essere una buona notizia, è stata invece - per il momento e le circostanze in cui è avvenuta - la conferma che la Società NON HA ALCUN INTERESSE A UN PROGETTO DI RISANAMENTO SERIO. Ranucci, temendo di dover rispondere in prima persona in caso di eventuale fallimento, aveva finalmente presentato un Bilancio serio, dicendo alla proprietà: o lo approvate e ricapitalizzate, oppure porto i libri in tribunale. Soprattutto, non aveva intenzione di pagare i rimborsi ai giocatori prima dell'approvazione del bilancio (rischio di bancarotta preferenziale). La proprietà lo ha rimosso non per fare una cortesia ai tifosi, ma PER SUPERARE LO SCOGLIO E PROLUNGARE L'AGONIA. Ora ci si dice che il Bilancio sarà approvato entro il 28 febbraio: quale Bilancio? Quale perdita presenterà? Sarà truccato? Al nuovo amministratore andrà bene? Staremo a vedere.
Ranucci è stato fatto fuori, dicevamo. E' stato nominato un nuovo CdA (Del Giudice, Dionisi, Rotilio): chi li ha scelti? Perché? Silenzio. Del Giudice è stato fatto fuori dopo una rivolta generale della squadra e, dopo un breve intermezzo di Dionisi, arriva Miani. Perché Miani? Perché uno diventato dirigente in qualità di tifoso, che si è distinto per aver condotto l'Ancona Calcio al fallimento in compagnia di personaggi poco raccomandabili? Non si può continuare a fare finta di nulla e assolvere la proprietà scrivendo che "la società ha dato una disponibilità commettendo alcuni errori". Errare è umano, ma perseverare è diabolico. Non ci sono errori in questo modus operandi, c'è del metodo in questa apparente follia. Il metodo consiste nel trovare teste di legno che siano disposte a mandare avanti la baracca de L'Aquila Calcio 1927 finché sarà possibile/conveniente. Chi racconta che si vuole ridurre il debito per rendere più appetibile il club, dice una cosa che non sta in piedi. Questa Società riuscirà a malapena, ammesso che trovi degli sponsor consistenti, a pagare i rimborsi ai giocatori (a tal proposito, non mi risulta che la mensilità di novembre, promessa prima per fine anno e poi entro le Feste natalizie, sia stata ancora pagata). Il debito (al netto delle rate dell'Erario) aumenterà anziché diminuire. Mentre scrivo, si è già svolto da qualche ora l'incontro tra Società e Comune da cui è emerso che i crediti vantati da L'Aquila Calcio 1927 per presunti lavori effettuati al "Fattori" sono in buona parte carta straccia: L'Aquila Calcio deve pagare più di 100.000 Euro al Comune tra Progetto C.A.S.E. e Stadio, sennò - parole dell'Assessore Piccinini - rischia di essere sfrattata dallo Stadio.
Sarà vero che la bacchetta magica non ce l'ha nessuno, ma è anche vero che un cervello per ragionare ce l'abbiamo tutti. La situazione è chiarissima e sotto gli occhi di tutti. Non servono "aquilani che si mettono a disposizione", non servono "responsabili alle relazioni esterne", servono soldi e serietà e continuano a mancare entrambi. Questa proprietà non ha la volontà di gestire con dignità il calcio aquilano. Questo ormai non l'ha capito solo chi non l'ha voluto capire ed è, pertanto, COMPLICE di questi signori, perché contribuisce a dare credibilità a chi non ne ha nessuna e a creare una cortina fumogena ingannevole che non fa che occultare/mascherare tutto lo schifo che stiamo subendo e continueremo a subire.
Qualcuno potrebbe dire: che ti costa provare? Se poi le cose andranno male, saremo comunque costretti a ripartire da zero. Io penso che sia una questione di dignità. La dignità di una tifoseria (o quello che ne resta) che un bel giorno trova il coraggio di mandare a quel paese chi ha umiliato i colori rossoblù e di dimostrare che i tifosi dell'Aquila calcio non possono essere ricattati né fatti ostaggio da nessuno. Penso che questa sia una soluzione più dignitosa che restare attaccati alla gonnella di Chiodi&C, supplicandoli di farci sopravvivere, per poi essere buttati nel cesso quando lorsignori avranno l'interesse a farlo. La dignità, questa è la differenza.

applaudire giustissima osservazione, quoto tutto al 100%

Lucky
o
Iscritto: 08/08/2012
Messaggi:

Ma i 5€ sono per lo stadio Gran Sasso o a seguito dello sfratto per il nuovissimo impianto di Roio Piano?

__________________

Lucky

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

La strategia del "pazientiamo e attendiamo tempi migliori" non darà frutti anzi,è ragionando così che siamo passati in poche stagioni dall'obiettivo serie B a "Già è tanto che non hanno smantellato la squadra" in D.

Tony 721SLM
o
Iscritto: 11/10/2006
Messaggi:

Il mio pensiero è semplice. Fin quando esiste L’Aquila Calcio, la dobbiamo sostenere con tutte le nostre forze, sugli spalti e anche fuori dagli spalti, indipendentemente dalla categoria, da chi ne è il proprietario, da chi l’amministra, da chi faccia i direttore sportivo o da chi l’alleni. Nel momento in cui dovesse scomparire (faccio gli scongiuri), ci preoccuperemo di come ripartire. Forza L’Aquila. Bandiera

__________________

Onore e Fedeltà Fino alla Vittoria!

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Tony 721SLM ha scritto:
Il mio pensiero è semplice. Fin quando esiste L’Aquila Calcio, la dobbiamo sostenere con tutte le nostre forze, sugli spalti e anche fuori dagli spalti, indipendentemente dalla categoria, da chi ne è il proprietario, da chi l’amministra, da chi faccia i direttore sportivo o da chi l’alleni. Nel momento in cui dovesse scomparire (faccio gli scongiuri), ci preoccuperemo di come ripartire. Forza L’Aquila. Bandiera

Pienamente d' accordo , a patto che ci+ non significhi foderarsi gli occhi di prosciutto

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

Si sta facendo di tutto per allungare l'agonia.Intanto il Rimini,fallito poco dopo i play out vinti contro di noi,stravince il suo girone di serie D e si appresta a tornare velocemente tra i Pro.Neanche a fallire siamo bravi qui.. Tired

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Caro Tiziano c' è di peggio , ovvero la resa incondizionata di una piazza che non c'è più

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

Amer purtroppo da un pezzo l'interesse intorno a L'Aquila Calcio non è zero,ma sotto zero.Basti vedere la quasi totale assenza di messaggi sui forum e sui social( giornali e testate online che non spendono neanche un rigo su di noi ormai sono la norma).

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

E questa TOTALE mancanza di interesse è pericolosissima

Geronimo
o
Iscritto: 12/03/2012
Messaggi:

Vale comunque anche per tutti gli altri sport. L'Aq rugby ha stravinto domenica scorsa una gara dei playoff per 52-0 e nessuno se ne è accorto.
Il nuovo basket aquilano va abbastanza bene ma nessuno ne parla. Idem il pattinaggio.
La verità per me è un'altra: sono arrivati da qualche anno i miliardi e una parte di città si è venduta all'affarismo. Tutti presi dal "fottere lo Stato".
Ho visto delle cose allucinanti in tal senso!
Ma che gliene frega a questi sciacalletti dell'Aquila calcio o rugby? L'importante è rubare, rubare, rubare. Molti poi hanno proprio preferito cambiare città e mollare.
E' per questo che in diversi stiamo dicendo che fare salti nel vuoto è pericoloso.
Rimini fa 150.000 abitanti ed è un tantino più famosa e importante di noi...

__________________

L'unica battaglia persa è quella che non si combatte

Abele
o
Iscritto: 15/08/2014
Messaggi:

Le tue so chiacchiere gero, lascia sta che se la società reinvestiva parte di quello vhe ha guadagnato grazie all Aquila calcio...

Geronimo
o
Iscritto: 12/03/2012
Messaggi:

Abele ha scritto:
Le tue so chiacchiere gero, lascia sta che se la società reinvestiva parte di quello vhe ha guadagnato grazie all Aquila calcio...

Beh alcuni anni in lega pro con annessi playoff te li ha fatti fare. Ovviamente con i maneggi di EDN.
Quindi loro ti diranno che i soldi li hanno messi.
Poi ora si trovano fottuti proprio dal ritorno di EDN che sapendo tante cosucce ha il coltello dalla parte del manico e in cambio del suo silenzio ti piazza il suo vice Miani. E dal prossimo campionato si divertirà a giocare un po' con squadra e società...

__________________

L'unica battaglia persa è quella che non si combatte

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Ma a tortorate po chi ha vinto ?

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

tifosa
Ritratto di tifosa
o
Iscritto: 11/09/2006
Messaggi:

amer72 ha scritto:
Ma a tortorate po chi ha vinto ?

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Mentre noi moriamo , mentre il rugby langue , le nuove generazioni a L' Aquila si stanno spostando in massa verso il basket che sarà lo sport del futuro , lasciando al calcio gli over 30.
Ovviamente 'ste considerazioni non fregheranno a un caxxo di nessuno ma quesso è

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

over 50* Amer

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

https://www.wired.it/economia/business/2018/02/06/zte-5g-aquila/
http://news-town.it/cronaca/19201-ceo-zte-italia-centro-di-ricerca-solo-... magari parlo di fantacalcio,ma per dire,in caso di ripartenza,non si potrebbe chiedere a ZTE,se non di contribuire in società,almeno di fare da sponsor?Questi hanno i pippi veri...

administrator
Ritratto di administrator
o
Iscritto: 09/08/2006
Messaggi:

Tiziano ha scritto:
https://www.wired.it/economia/business/2018/02/06/zte-5g-aquila/
http://news-town.it/cronaca/19201-ceo-zte-italia-centro-di-ricerca-solo-... magari parlo di fantacalcio,ma per dire,in caso di ripartenza,non si potrebbe chiedere a ZTE,se non di contribuire in società,almeno di fare da sponsor?Questi hanno i pippi veri...

Esatto, il sindaco dovrebbe semplicemente fare quello che ha fatto con l'ENI per quanto riguarda L'aquila Rugby.

Perché solo in caso di ripartenza?? Questi con uno sponsorino ti garantiscono 5 stagioni

__________________

Fino alla fine L'AQUILA CALCIO...

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Sentito ieri Giancarli ?

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

mirko75
o
Iscritto: 22/02/2007
Messaggi:

amer72 ha scritto:
Sentito ieri Giancarli ?

No, Amer, cosa ha detto?

fox
o
Iscritto: 07/02/2008
Messaggi:

administrator ha scritto:

Perché solo in caso di ripartenza?? Questi con uno sponsorino ti garantiscono 5 stagioni

Perchè rimarremmo con i buffi di Chiodi&Co o peggio ancora con la sponsorizzazione si pagherebbero i loro buffi.

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

Vi immaginate...società pulita,sponsor di rilevanza internazionale,obiettivi ambiziosi,tifoseria che rientrerebbe allo stadio,stadio pieno e ultimato in ogni parte...poi ci svegliamo tutti sudati perchè ci ricordiamo che stiamo a L'Aquila Tired

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

mirko75 ha scritto:
amer72 ha scritto:
Sentito ieri Giancarli ?

No, Amer, cosa ha detto?


Che stiamo nella m***a più nera.Entro febbraio si dovrà approvare il bilancio,in perdita di circa 1 milione,1 milione e mezzo.il 25 per cento va pagato subito per legge.Gli stipendi vanno pagati entro breve sia per evitare di incappare in penalizzazioni (consistenti)per il prossimo anno,sia perchè senza pagarli non puoi riscriverti .

mirko75
o
Iscritto: 22/02/2007
Messaggi:

Ma queste cose se si fa la fila il sabato e si chiedono, vengono dette dagli addetti stampa? O resteranno sotto al tappeto ancora a lungo?

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Credo che sia ora di riesumare questo topic : ormai la ripartenza mi sembra obbligata , Promozione?

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

Amer ,c'è la possibilità e il tempo per ripartire dalla Promozione? Ci si sta muovendo sottotraccia in questo senso?

Geronimo
o
Iscritto: 12/03/2012
Messaggi:

Da qualche informazione che ho pare che sia in bilico anche la promozione.
Ci sarebbe qualche imprenditore aquilano disposto a ripartire ma con pochi atti concreti. Come è nel Dna di questa città insomma...
Quello che non ho capito è se Iannini sta valutando se salvare la categoria o direttamente la promozione. Se qualcuno ne sa qualcosa spieghi meglio.
Quello che mi lascia molto perplesso non è tanto l'inerzia dimostrata da tutti in questo mese per provare a salvare il salvabile quanto la totale assenza di un progetto valido per ripartire dalla promozione! Cioè sti sedicenti imprenditori aquilani che piano hanno? Che disponibilità economiche hanno? Che progetto di risalita prevedono?
Ho l'impressione che nel burrone ci resteremo un bel po'.
Però è l'occasione per sperimentare un azionariato popolare dati i bassi costi dei campionati minori.
Io purtroppo non me la sento di continuare a seguire l'Aquila al di sotto della D.
Per me non è più calcio.
Buona fortuna

__________________

L'unica battaglia persa è quella che non si combatte

Tiziano
Ritratto di Tiziano
o
Iscritto: 05/06/2011
Messaggi:

La paura mia gerò è proprio quella,che qui si parla di Promozione e Promozione come la situazione peggiore possibile , quando secondo me rischiamo concretamente di stare per tempo indefinito senza squadra

vulkano
o
Iscritto: 24/08/2006
Messaggi:

Che leggendo i commenti precedenti era quello che auguravi!
Auguroni

__________________

[quote]essere sempre presenti dietro il proprio striscione, ovunque L'Aquila giochi, nel bene e nel male, con orgoglio e passione, sciarpa al collo, rappresentare e onorare il tuo Gruppo e la tua città, tenere alti i loro colori per 90' e oltre...L'Aquil

ulaq
o
Iscritto: 07/10/2006
Messaggi:

È già da un po’ che non c’è calcio a L’Aquila

__________________

ulaq
o
Iscritto: 07/10/2006
Messaggi:

Se poi chiamate calcio questo alzo le mani

__________________

Geronimo
o
Iscritto: 12/03/2012
Messaggi:

Da Amaranto magazine:

Giorgio La Cava, schietto, diretto, per nulla a disagio davanti alle telecamere (a molti è rimasta impressa la sua corsa con il cuore in gola subito dopo il triplice fischio di Carrara), il presidente della Ss Arezzo non ha promesso la luna, non ha fatto proclami, ha ribadito che la sua intenzione è di restare con i piedi per terra, eppure la parola pronunciata più spesso è stata entusiasmo.
Una contraddizione solo apparente per un imprenditore che vuole portare avanti un progettto di società condivisa, laddove i soci non sono soltanto Massimo Anselmi e Orgoglio Amaranto ma la tifoseria e l'ambiente al completo.
Amministratore di una società per azioni che opera nel settore immobiliare con core business a Roma, La Cava ha due amori: il calcio e le ristrutturazioni. Tifosissimo della Roma, ex centrocampista con un buon sinistro, ha giocato nei tornei dilettanti, vive a Perugia e ha frequentato spesso lo stadio Curi.
In passato si è avvicinato alla Maceratese e alla Lucchese perché l'obiettivo era buttarsi nel business del pallone. ''Ma un club di serie C - ha detto ieri sera - purtroppo si può comprare solo dai tribunali. Altrimenti non sai mai quali cifre devi spendere''.
Ad Arezzo ci ha messo soldi quando non si sapeva ancora se la squadra avrebbe mantenuto la serie C o sarebbe precipitata in serie D. Trascinato qua da Ermanno Pieroni, ha in mano il 79 per cento della nuova società. Ha pagato in anticipo, insieme ad Anselmi, i primi due versamenti stabiliti dal tribunale. Entro fine giugno dovrà saldare la debitoria sportiva restante: circa 450mila euro. Poi l'esercizio provvisorio sarà definitivamente alle spalle e comincerà la nuova storia.
Si ripartirà (forse) da Pavanel e Moscardelli, da una collaborazione con l'Inter per i giovani, dal rifacimento degli impianti a Le Caselle, da un settore giovanile più strutturato e, soprattutto, da un Arezzo normale, ambizioso ma dal volto umano e conciliante.

__________________

L'unica battaglia persa è quella che non si combatte

amer72
o
Iscritto: 26/04/2008
Messaggi:

Geronimo ha scritto:
Da Amaranto magazine:
Una contraddizione solo apparente per un imprenditore che vuole portare avanti un progettto di società condivisa, laddove i soci non sono soltanto Massimo Anselmi e Orgoglio Amaranto ma la tifoseria e l'ambiente al completo.

Da tutte le parti cominciano a parlare di società condivisa da noi chi lo fa è visto come un mezzo citrullo....... oh in una società condivisa un socio forte non sarebbe assolutamente malvisto .

__________________

"Perché per noi L' Aquila Calcio non è un passatempo di chi non ha nulla da fare la domenica (Tifosa )
QUANDO UN GIORNO MORIRE DOVRO' VORREI PORTARE IN CIELO I MIEI COLOR !!!